hollywood
Condividi quest'articolo!

Bryce Dallas Howard è un’attrice a tutto tondo. Figlia dell’attore e regista Ron Howard, noto ai più per aver interpretato la parte di Richie Cunningham nella celebre serie televisiva Happy Days, e dell’attrice Cheryl Alley, la giovane Howard ha conosciuto la fama nel 2004, ricoprendo il ruolo di Ivy Walker nel cult The Village. Forte delle sue spiccate doti recitative, l’attrice ha ottenuto un ruolo di rilievo in numerosi film campioni d’incassi, dal terzo capitolo della saga di Twilight, Eclipse, a The Help con Emma Stone, Jessica Chastain e Viola Davis. Nel 2015, la sua carriera prende poi un’importante svolta: la Howard viene infatti ingaggiata per interpretare il ruolo di Claire Dearing nel nuovo franchise dedicato a Jurassic Park, ricoprendo la parte della coordinatrice del parco tematico di Jurassic World.

Apparsa per la prima volta nel capitolo inaugurale del 2015, Bryce Dallas Howard si appresta ora a tornare a vestire i panni della Dearing nel nuovo Jurassic World – Il regno distrutto, distribuito nelle sale italiane a partire dal prossimo 7 giugno. Il film è uno tra i più attesi di questa stagione cinematografica, complice il rinnovato interesse degli spettatori verso i dinosauri, maestosi animali estintisi circa 65 milioni di anni fa. Il primo film di Jurassic Park, arrivato nei cinema di tutto il mondo nel 1993, ha dato il via a uno dei più grandi e importanti franchise della nostra epoca.

Il brand è infatti divenuto a tutti gli effetti un punto di riferimento nella cultura popolare, ispirando videogiochi, giocattoli, modellini da collezione, fumetti e accessori per tutti i gusti. Il franchise vanta infatti cinque omonime miniserie a fumetti che seguono le avventure di Alan Grant, il coraggioso paleontologo interpretato da Sam Neill. Inoltre, i parchi divertimento Disney di Hollywood, Orlando, Singapore e Tokyo ospitano numerose attrazioni ispirate al franchise, come i giochi d’acqua e le montagne russe. Ma il successo di Jurassic Park non si ferma qui: il brand ha infatti ottenuto grande riconoscimento anche nel settore del gaming, con videogiochi dedicati a questa importante saga cinematografica. Nel 1993 è stato infatti pubblicato un omonimo gioco distribuito da Ocean Software, mentre nel 1997 la casa di sviluppo DreamWorks Interactive ha dato vita allo sparatutto Trepasser, ambientato su Isla Nublar. Il gioco narra un nuovo punto di vista nella storia, a un anno dalle vicende del primo film. Molto popolare è anche la slot machine officiale di Jurassic World su Betway Casinò, dove troviamo anche un’altra slot ufficiale, ovvero quella dedicata al capitolo iniziale della saga: Jurassic Park. Da non dimenticare ovviamente i libri di Jurassic Park, scritti da Michael Crichton e disponibili su Amazon, che hanno dato vita all’intero franchise.

hollywood

 

Problemi inaspettati

Purtroppo, nonostante il meritato successo internazionale e la grande rilevanza del franchise di Jurassic Park, Bryce Dallas Howard è andata incontro a diversi problemi nell’industria cinematografica. L’attrice statunitense, ispirata dal movimento Time’s Up, ha infatti denunciato le differenze salariali che intercorrono tra uomini e donne ad Hollywood. La Howard ha dichiarato di aver più volte esitato nel chiedere un aumento, condizionata dal fatto che i produttori avrebbero avuto facilmente sostituirla con una nuova attrice. Ciò ha influenzato gran parte della sua carriera, ma ora la situazione è destinata a cambiare.

Bryce Dallas Howard è infatti riuscita a parlare apertamente di questo problema, dando coraggio a tutte le attrici più giovani, ancora troppo intimidite dall’industria cinematografica per esporsi pubblicamente riguardo a tale argomento. La Howard ha sottolineato come, a parità di ruoli, il cachet per le donne sia di gran lunga inferiore a quello degli uomini, e questa situazione si aggrava ulteriormente se l’artista è una donna di colore. Ovviamente, i compensi destinati agli attori e alle attrici sono in ogni caso elevati, nell’ordine delle migliaia (se non dei milioni) di dollari, ma le differenze salariali tra uomini e donne rimangono in ogni caso del tutto ingiustificate. Come sottolineato dalla stessa attrice in numerose interviste, la sua vita può definirsi senza alcun dubbio privilegiata ma, come per ogni altro lavoro, le attrici chiedono a gran voce compensi proporzionati tra i generi. Grazie al suo coraggio, l’attrice è ben presto divenuta una grande fonte d’ispirazione per milioni di donne che ogni giorno lottano contro le disparità di genere nella vita quotidiana. Il movimento Time’s Up ha scosso tutta Hollywood, lasciando un marchio indelebile nell’industria cinematografica. Al giorno d’oggi, intraprendere una carriera nel cinema non risulta più così difficile e discriminatorio per una giovane ragazza, ma le differenze salariali di genere permangono ancora.

La battaglia è senza alcun dubbio in salita e irta di ostacoli, ma è anche e soprattutto grazie al lavoro di attrici come Bryce Dallas Howard che le cose sono destinate a migliorare. La Howard ha trasmesso il suo coraggio a donne da ogni parte del mondo, ispirando al cambiamento. Per questo motivo, non possiamo che esserle grati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here