Pinterest

Su questo argomento ogni donna potrebbe scriverci un trattato. Sono sicura del fatto che ognuno di noi si senta una mucca destinata al macello durante le feste natalizie, d’altronde in Italia come potremmo evitarlo?
Inutile mettersi a dieta, cercare di evitare le pietanze più caloriche e dare un dispiacere alla nonna: a Natale si deve tassativamente mangiare tutto ciò che passa in tavola; pensare anche solo lontanamente di rifiutare il prodotto di ore e ore di lavoro potrebbe turbare anche i più saldi equilibri familiari. Ma come fare per evitare il senso di gonfiore e di inadeguatezza post abbuffata?

La verità è che non ci sono rimedi per contrastare il fenomeno: non troverete soluzioni efficaci in alcun libro o articolo di giornale. Dovreste perciò rassegnarvi? Certamente. Ma almeno riflettendo con intelligenza sul problema.
Vero è che durante le vacanze ci sentiamo più gonfie di quelle che siamo, ma è così sul serio? Secondo una ricerca pare che circa il 51 per cento delle intervistate ha dichiarato di sentirsi grassa e di avere rifiutato di partecipare a una festa o a un evento mondano a causa della propria forma fisica. Non credete sia assurdo chiudersi addirittura in casa?

Brian Dow, Direttore delle Relazioni Esterne presso il centro di Malattia mentale Rethink ha dichiarato a The Independent: “Tutti proviamo sentimenti di esperienza, ansia, preoccupazione e paura. Questi non sono altro che il prodotto naturale di certe situazioni di vita. Naturalmente se a monte soffrite di un disturbo d’ansia, questi sentimenti sono più evidenti e difficile da vivere e affrontare. Possono farvi percepire le cose come peggiori rispetto a quello che potrebbero effettivamente essere, influenzando la vita quotidiana.’

Dunque come sempre accade il problema è dentro di noi e non fuori: tutto ciò che vediamo viene deformato dalla lente delle nostre paure, che ci porta a vedere un riflesso alterato della nostra immagine allo specchio. Quindi prendete fiato e arrendetevi al menu di Natale, al resto ci penserà con la dovuta calma il mese di gennaio.

30 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here