Spesso accusano noi signore di non avere la benché minima idea di cosa sia la solidarietà femminile, di essere invidiose di chi è migliore di noi e di essere capaci di metterci in competizione anche con la Signorina Silvani.
Forse è vero che non abbiamo la stessa bontà di San Francesco e che ci piacerebbe rapare a zero Adriana Lima e compagne come da bambine facevamo con le Barbie, ma è vero anche che qualche volta, quando non abbiamo le nostre cose e ci sentiamo belle dentro e fuori, siamo capaci anche noi di fare un complimento.

Anne Hathaway può essere un ottimo esempio per tutte noi ‘verdi’ su come riuscire a riconoscere le qualità delle altre donne, e su come avere il coraggio di elogiare in una pubblica piazza.
La bellissima attrice viene spesso paragonata ad Amal Clooney, la raffinata avvocatessa che è riuscita ad ingabbiare il bel George dopo anni di piroette tra un letto e l’altro.
Proprio durante una intervista, realizzata per la promozione del film ‘Song One‘, la bella Anne ha affermato:
Non avevo mai sentito fare questo paragone e sono onorata di essere comparata ad Amal Clooney. Di sicuro questa è la cosa migliore che mi capiterà di sentire in tutta la giornata perchè Amal è una donna che ammiro molto. Vorrei provare a diventare almeno la metà di ciò che è lei: è una donna così colta e affascinante.’

Se a parlare è una attrice bella e brava come la Hathaway c’è da crederci: Amal è oggetto di ammirazione da parte di donne di tutto il mondo per la sua cultura e le battaglie legali in cui è impegnata.
Infatti la splendida avvocatessa è al fianco di Julian Assange nella battaglia per ‘Wikileaks‘ e affianca Atene nella causa legale per la restituzione di alcune parti del Partenone.
Sarà stato forse Clooney a fare centro?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here