Ad accompagnare gradevolmente l’ora legale, arriva la primavera.

Nella notte tra sabato e domenica 30 marzo gli italiani dovranno spostare di un’ora in avanti le lancette di tutti gli orologi, in particolare dalle 02.00 alle 03.00. Introdotta proprio per “allungare” le ore diurne e così risparmiare energia, l’ora legale ci esporrà alla calda luce del sole per un’ora in più, ogni giorno. Come di consueto dura poco meno di sette mesi e, quest’anno, terminerà la notte tra sabato 25 e domenica 26 ottobre 2014.

Per quanto riguarda le temperature, la redazione di ilmeteo.it parla di aumento della pressione su tutta l’Italia con il ritorno del sole su tutte le regioni, ma soprattutto delle temperature miti e gradevoli, tipiche di questa stagione. I valori massimi infatti aumenteranno decisamente ovunque e saranno compresi tra 17 e 22 gradi.

Antonio Sanò, direttore e fondatore del portale www.ilmeteo.it, avvisa che questo tempo primaverile durerà almeno fino a mercoledì, sempre caratterizzato da un clima molto gradevole durante il giorno, ma anche da occasionali addensamenti su tutte le zone occidentali italiane e capaci di causare qualche pioviggine o debole pioggia, specie in Sardegna e in Liguria. Da mercoledì, informa Sanò, l’atmosfera diventerà via via più instabile con prime piogge sul Friuli, Alpi, Prealpi e Piemonte. Giovedì una nuova intensa perturbazione farà peggiorare fortemente il tempo sul Piemonte con maltempo diffuso sulla regione.

Dunque, una primavera illusoria soprattutto al nord, ma che fa sperare nel bel tempo, in occasione delle festività pasquali. Se ombrelloni e spiagge assolate sembrano ancora troppo lontani, il dolce tepore del primo sole primaverile accompagnato dal profumo dei fiori di ciliegio, si lascerà godere già dai prossimi giorni.

Preparate i cestini e via ai pic-nic.

[Fonte: ilmeteo.it]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here