Capelli

Home Beauty Capelli Pagina 28
Tendenze, tagli e styling. Tutto quello che c'e da sapere sui capelli

Capelli, addio alle doppie punte con la Velaterapia

Arriva direttamente dal Brasile e dalle teste delle modelle di Victoria’s Secret – che sembra non possano farne più a meno – il nuovo trend/trattamento per i capelli rovinati, che promette di eliminare le antiestetiche doppie punte, incubo di tutte le donne. Una vera e propria guerra a suon di forbici e prodotti idratanti, che a lungo andare si rivelano inutili in quanto le doppie punte tornano, imperterrite, soprattutto durante la stagione estiva, quando sole, mare e prodotti vari sottopongono le nostre chiome a uno stress eccessivo.

Ora non sarà più necessario ricorrere a tutto questo, perché direttamente dal Brasile arriva la Velaterapia, un metodo decisamente alternativo che si serve di una fiamma di candela per bruciare e quindi eliminare le punte secche e sfibrate. Il processo consiste nell’arrotolare ciocche di capelli rovinati, in modo tale che ai lati fuoriescano, elettrizzate, le punte rovinate e spezzate, che vengono in seguito bruciate passando avanti e indietro una fiamma di candela. Il risultato? Capelli morbidi e setosi, pronti per assorbire trattamenti a base di shampoo, balsamo e creme che penetreranno più profondamente grazie al calore che apre le squame dei capelli.

capelli, addio doppie punte con la velaterapia

Un trattamento apparentemente bizzarro e azzardato, ma che si sta diffondendo con grande successo anche negli Stati Uniti, diventando una vera e propria mania. Il costo si aggira intorno ai 150-200 dollari e si consiglia di effettuarlo a distanza di 8-12 settimane, per non sottoporre i capelli a uno stress eccessivo. Viene effettuato solo in centri specializzati, da mani esperte, quindi assolutamente vietato il fai da te.

Non resta che aspettare che il nostro parrucchiere introduca il nuovo trend nel proprio salone e provarlo, coraggio permettendo.

Trucco e parrucco negli anni ’80 (FOTO)

A volte immagino di tornare indietro nel tempo e vivere negli anni ’80: una decade dal sapore speciale e dalle mille invenzioni; in cui per sfondare, bastava semplicemente inventare qualcosa. E per cosa intendo qualsiasi cosa, perché il mercato era fresco e attendeva solo qualcuno che che lo riempisse di novità.
Ma se economicamente gli anni ’80 hanno rappresentato un vero e proprio boom, essi non sono stati altrettanto innovativi dal punto di vista del look. Anzi, mi correggo, sono stati innovativi al punto da rasentare il kitch e il brutto, e come eredità hanno lasciato solo dei travestimenti da sfoggiare a carnevale o durante una festa a tema.

Le pettinature degli anni ’80 sono davvero orribili, così come i colori del make up: troppo eccentrici e privi di particolari regole tecniche. Ma nonostante ciò bisogna riconoscere che negli ’80 c’erano Madonna e gli Wham, con i capelli cotonati e i jeans sotto le scapole che, nonostante il loro orrore, hanno fatto la storia.
Per non parlare dei tagli sfoggiati a Cher, roba che sei debole di stomaco è meglio non visionare.


Vivere negli anni ottanta rendeva veramente necessario un utensile: il pettine. Quello a denti stretti, per cotonare i capelli. Non so, forse era cool mostrarsi come Christian il leone.
Per non parlare del make up, la cui prima regola era: eye liner e matita nera come se piovessero.
E gli ombretti? Beh, bastava averne un paio di qualsiasi colore e mixarli nella maniera più strana.
Mia nonna ancora oggi si trucca come se fosse negli anni ’80, senza paura di usare il colore come nelle immagini qui sotto.

Il limone, ecco come utilizzarlo per essere più belle

Credit photo donnamoderna.it

I vecchi rimedi della nonna, si sa, sono sempre quelli vincenti. Bando a creme e prodotti all’ultima moda, nelle nostre case si nasconde un alleato prezioso per la nostra bellezza. Si tratta del limone, che con le sue proprietà benefiche, oltre ad essere un frutto che utilizziamo in cucina, può costituire la base per bene dieci trattamenti all’insegna del beauty.

1) Il succo di limone aiuta a purificare i pori, grazie al suo potere disinfettante. Basta applicarlo qualche minuto sul viso e poi riasciacquare. Ringrazieranno anche i punti neri.

2) Il succo di limone unito al bicarbonato aiuta a sbiancare i denti: applicare con un comune cotton fioc il composto.

3) Per labbra più morbide, il succo di limone appilcato prima di andare a dormire vi regalerà il giorno seguente labbra meno screpolate.

4) Molte maschere di bellezza contengono l’acido citrico che ha un potere schiarente.

5) Acqua e limone per iniziare la giornata: attivano il metabolismo e favoriscono un risveglio piacevole.

6)Unite olio d’oliva e limone e immergete le vostre unghie: saranno così più forti e vedrete scoparire il giallo che rilascia l’uso dello smalto.

7) Per combattere la forfora applicate succo di limone sul cuoio capelluto, oppure fate un impacco insieme all’olio d’oliva per una maschera che doni morbidezza.

8)Se unito alla normale crema idratante, il limone aiuterà a schiarire le macchie cutanee.

9) Un cucchiaino di miele unito al limone ridurrà la luminosità della pelle nella zona T, soggetta all’accumulo di impurità.

10) Soffrite di occhiaie? Ecco che un dischetto di cotone imbevuto di succo di limone aiuterà a sgonfiarle

Provare per credere.

Blake Lively: le sue acconciature più belle (FOTO)

Photo credits: Getty

Blake Lively è in dolce attesa per la seconda volta e guardando le foto che la ritraggono durante le sue ultime apparizioni in pubblico, sembra proprio che la gravidanza la renda ancora più bella.
Oltre a mantenere una forma perfetta ed invidiabile, Blake Lively ha una pelle radiosa ed i suoi capelli sono molto più luminosi e voluminosi.

I capelli, infatti, già prima della gravidanza erano uno dei punti di forza della bellissima attrice. Dorati, lunghi e perfetti per essere acconciati.I capelli di Blake Lively sono adorabili sia raccolti che lasciati liberi e naturali.
Proprio con l’occasione della seconda gravidanza, Blake ha sperimentato vari stili ed acconciature, tutti bellissimi ed eleganti, proprio come lei. Vediamo insieme, a questo proposito, tutte le acconciature che Blake Lively ha portato a Cannes nella settimana del sessantanovesimo Festival.

Coda bassa e ciocche disordinate


Per la prima giornata del Festival di Cannes, Blake ha scelto di raccogliere i suoi capelli, precedentemente asciugati in maniera naturale, in una coda bassa e morbida. Qualche ciocca fatta ricadere sui lati del viso ha completato questa acconciatura dall’animo acqua e sapone.

Chignon regale


Il 13 maggio scorso, Blake ha invece optato per un’acconciatura molto elegante. In molti, presenti a Cannes durante quella giornata, hanno notato la somiglianza tra l’attrice ed una principessa delle fiabe. Merito dell’acconciatura: uno chignon morbido e selvaggio, tenuto a bada da un cerchietto molto fine e da un fermaglio a forma di fiore.

Coda di cavallo


Tra le foto più cliccate e condivise sul web del Festival di Cannes negli ultimi giorni, ci sono anche quelle che ritraggono Blake Lively in un vestito azzurro tempestato di brillantini. Complice della riuscita del look di quel momento: una coda di cavallo che scopriva tutti i tratti del viso della bella Blake. Il tocco di classe in più: il fermaglio della coda, ricoperto da una ciocca di capelli. Per un effetto ancora più naturale.