Capelli

Home Beauty Capelli Pagina 3
Tendenze, tagli e styling. Tutto quello che c'e da sapere sui capelli

Come avere capelli perfetti

credits photo: beauty.it

I capelli sono la croce e la delizia di tutte le donne. Li amiamo corti, lunghi, pari, scalati, ricci o lisci e per ottenerli proprio come li vogliamo gliene combiniamo di tutti i colori: dalle pieghe alle tinte. Quel che spesso si sottovaluta, però, è che per avere capelli sani e luminosi è importante il modo in cui ce ne prendiamo cura. A indirizzarci sulla giusta via ci pensa l’hair stylist Halli Bivona del Barret Salon.

Innanzitutto, ogni quanto lavare i capelli? Non c’è una risposta che vada bene per tutte. Infatti dipende dal tipo di capelli. Se li avete fini meglio lavarli ogni due giorni, al massimo un giorno sì e un giorno no. In questo modo non appariranno mai unti permettendo anche al capello di nutrirsi tramite l’olio naturale. Se i capelli sono di medio spessore si possono lavare ad intervalli che vanno dai tre giorni fino ad una settimana. Infatti i capelli più spessi ci mettono di più ad assorbire l’olio naturale.

Il discorso è diverso per chi ha capelli danneggiati a causa dei prodotti chimici come tinte o permanenti. In questo caso il consiglio è quello di lasciare un balsamo agire per una notte intera. Occorre applicare un balsamo sulle ciocche, legarle e coprirle con una cuffia da doccia e lasciar agire. Il calore naturale permetterà al balsamo di penetrare lo strato delle cuticole e ammorbidire il capello.

Ci sono delle regole anche per il modo di lavare, che pochi di noi conoscono. Per lavare i capelli nel modo giusto bisogna partire dalle punte fino alle radici e lasciar agire lo shampo e il balsamo per qualche minuto. L’errore più frequente che si commette è quello di non sciacquare bene il balsamo, gesto che compromette l’asciugatura. Quindi premuratevi sempre di aver lavato via ogni residuo di prodotto.

Se vi state invece chiedendo ogni quanto è opportuno tagliare anche in questo caso la risposta dipende dal tipo di capelli. Prendete nota: se avete i capelli corti o di lunghezza media occore tagliarli ogni 4-6 settimane mentre se li avele lunghi fin oltre le spalle potete aspettare fino alle 8 settimane. Per quanto riguarda la tinta, il colore intero va fatto ogni 4 settimane mentre i colpi di sole ogni 6-8 settimane.

Bisogna porre attenzione agli attrezzi caldi. Il loro utilizzo è consentito ma, se non si vuole danneggiare troppo il capello bisogna ridurlo ad un paio di volte a settimana. In ogni caso, prima di utilizzare piastra e phon è meglio applicare uno spray o un siero che protegge dal calore.

Ricrescita, 5 metodi per nasconderla

ricrscita

Cambiare colore dei capelli spesso rappresenta per le donne un momento di passaggio, il voler cambiare la propria vita. O magari lo facciamo solamente per seguire la moda, per cambiare look. C’è chi lo fa da sempre, e chi è costretta dal comparire inesorabile dei primi capelli bianchi.

Certo è che quando dopo il primo momento di smarrimento ci abituiamo al nostro nuovo colore e anzi ci sentiamo irresistibili, piano piano inizia a comparire la fastidiosa ricrescita. I capelli crescono in fretta e non c’è niente di peggio che mostrarsi con i capelli bicolore. Ma cosa fare quando la ricrescita è evidente ma non abbiamo il tempo per andare dal parrucchiere a rifarci il colore? Vediamo 5 rimedi last minute per nascondere la ricrescita.

I capelli cotonati

Cotonando i capelli potrai creare volume e nascondere la ricrescita. Basta usare un pettine a denti stretti e cominciare dalla radice.

Look anni’50

Una fascetta o una bandana ti aiuteranno in pochi secondi a nascondere la radice dei capelli e darti un look originale e stravagante.

Capelli raccolti

Attenzione ad evitare code troppo tirate che evidenziano ancora di più la ricrescita dei capelli. Meglio optare per un raccolto morbido arrotolando le ciocche in punti strategici.

Sposta la riga

Anche questo è un cambio di look. Se sei abituata a portare la riga centrale, prova invece a spostarla creando una specie di riporto, con le lunghezze la ricrescita verrà coperta.

Come ultimo rimedio e solo nel caso la ricrescita sia veramente troppo evidente, provate la lacca colorata, facile da usare e va via lavando i capelli.

Pro e contro dell’avere i capelli corti (FOTO)

Credits: dgmag.it

Capelli lunghi, mossi o ricci? Con l’estate appena arrivata, sfoggiare un taglio corto sembra l’unica opzione possibile per le donne che vogliono stare fresche senza avere il problema di legarli. Tuttavia mantenerli sempre perfetti non è facile: basta un colpo di vento e si scompigliano, e se poi ci stanchiamo? Bisogna attendere mesi per farli ricrescere. Il bello, però, è con il caldo non soffriamo eccessivamente e possiamo giocare su mille look diversi. E all’uomo piace la donna con i capelli corti perché risalta il viso. Prendete Audrey Hepburn, l’icona di eleganza, che con il suo caschetto ha fatto sognare un’epoca.
I capelli corti sono così: li si ama o li si odia. Vediamo insieme i pro e i contro dell’avere i capelli corti.

Pro

Praticità

Credits: www.jeanlouisdavid.it
Credits: www.jeanlouisdavid.it

Si asciugano in un lampo: bastano cinque minuti di phon e poi potete mettervi al sole e lasciare che si asciughino da soli. Sono semplici da sistemare e non bisogna curarli eccessivamente.

Mettono in risalto il viso

Credits: fashionblog.it
Credits: fashionblog.it

I capelli corti sono indicati per chi ha un viso piccolo e magrolino perché mette in risalto i lineamenti del volto, ma sopratutto gli occhi.

Sensualità

Alcuni uomini trovano i capelli corti estremamente sexy. Non solo perché mostrano il nostro viso senza alcun imbarazzo, ma perché il taglio corto è anche simbolo di sicurezza. E agli uomini piace vedere una donna sicura di sé e del suo fascino.

Hanno tanti tagli diversi

I più in voga sono il caschetto e il pixie. Il primo riequilibra le proporzioni del viso, e ad Emma Stone (dagli occhi grandi) sta benissimo, mentre il secondo è indicato solo se avete un viso piccolino (guardate il taglio di Lily Collins), con una fronte non troppo pronunciata, perché scopre del tutto il volto. Se volete osare, provate ad aggiungere un look punk con una frangia versatile, come il taglio di Scarlett Johansson. Come vedete, possiamo sperimentare tante cose con i capelli corti.

Sono il look del momento

Le star giocano con il taglio corto. Capelli sbarazzini, ciuffi ribelli. Saranno questi alcuni dei motivi per cui è diventato un must quest’anno?

Contro

Non è un taglio per tutti

Credits: www.molisenetwork.net
Credits: www.molisenetwork.net

Il problema è che se avete un volto paffutello, il taglio corto non fa altro che ingrassarvi di più. Questa è la dura verità.

Il ciuffo ribelle

Credits: sologossip.it
Credits: sologossip.it

E poi capita quelle mattine in cui vi svegliate e scoprite che alcune ciocche non sono al loro posto. Come sistemarle? Gel e phon non sembrano aiutare e quindi vi tocca tenere quel ciuffo ribelle per tutta la mattinata, sperando si abbassi da solo.

Addio acconciature

Credits: www.hairadvisor.com
Credits: www.hairadvisor.com

Tenete presente che i capelli corti non vi permetteranno di fare alcune acconciature tipiche del taglio lungo: addio boccoli ad esempio o capelli mossi. Per questo è importante pensare bene prima di decidere di optare per il taglio corto.

E se avete rimpianti?

Credits: donna.nanopress.it
Credits: donna.nanopress.it

Prima di tagliare pensate: è la decisione giusta? Volete davvero apportare questo cambiamento nel vostro aspetto? Perché i capelli per una donna sono importanti, e decidere di tagliarli, eliminando il ‘superfluo’ indica che volete dare un taglio alla vostra vita precedente. Ricordate che se poi ve ne pentite, dovrete attendere mesi prima che vi ricrescano.

Schiarire i capelli: metodi naturali

schiarire i capelli

Schiarire i capelli: i metodi tradizionali si sa, rovinano i capelli. I metodi naturali sono sempre la strada migliore, ci vuole più tempo ma i risultati non danneggiano la chioma.

Tinture e prodotti chimici vanno dimenticati perché intaccano la salute dei capelli.

Prendiamo invece in esame ingredienti semplici, casalinghi o anche d’erboristeria: ecco la soluzione migliore.

Scopriamo quali sono.

Schiarire i capelli: metodi naturali

  • Prezzemolo

Sicuro ed efficace. Basta preparare una tisana: si prende una tazza di prezzemolo e lo si mette a bollire per circa 30 minuti in un bricco d’acqua. Si lascia freddare l’infuso e lo si usa durante lo shampoo, ogni volta. Un bonus: si può usare anche sulle macchie del viso.

  • Camomilla

Un classico rimedio semplice ed efficace. Si prende un mazzetto di camomilla e lo si mette a bollire per almeno 45 minuti. In alternativa si usano le bustine già pronte. Quindi si lascia freddare l’infuso e lo si usa durante lo shampoo, tutte le volte.

  • Birra sgasata

Ebbene sì, la si versa sui capelli e si lascia agire, preferibilmente stando al sole. Quindi si sciacquano i capelli.

  • Limone

Rimedio molto noto di cui è meglio non abusare perché acido. Bene aggiungerlo alla maschere schiarenti con hennè, miele e uova.

  • Cassia

Qualità di hennè adatta ai capelli chiari che si può miscelare a camomilla, miele, yogurt ed olio evo oppure olio di germe di grano. L’impacco va tenuto per circa un’ora e poi si procede con shampoo e risciacquo.

Sconsigliati: il curry e la curcuma molti provano ad usarli ma l’effetto è un giallo arancio (idem lo zafferano). Fra l’altro macchiano molto. Da evitare assolutamente l’acqua ossigenata che distrugge il capello sfibrandolo.

Ricordiamo che non vanno usati ingredienti verso cui si potrebbe essere allergici.

Qual è il tuo metodo naturale per schiarire i capelli? Hai mai provato la birra sgasata?