Capelli

Home Beauty Capelli
Tendenze, tagli e styling. Tutto quello che c'e da sapere sui capelli

La bandana per un’estate super vivace come le star (FOTO)

Credit: vanityfair.it

Quello che dettano le tendenze estive già lo sappiamo: il top sarebbe capelli biondi chiusi in una treccia. Ma le modelle internazionali più famose, a loro volta, dettano altre tendenze. Una di queste è sicuramente Cara Delevingne, amata ed emulata da centinaia di migliaia di fan.

Recentemente Cara è stata paparazata a New York con i capelli raccolti e avvolti in una bandana piuttosto denim. Il trucco è facoltativo, ma gli occhiali da sole sono il must.

12

E non solo per Cara Delevingne, ma anche per tante altre modelle e star che hanno deciso di riportare in auge la bandana, che fa, da sempre, molto hippie-chic.

Indossata in modi differenti, dalla spiaggia agli eventi più chic, la bandana è destinata ad essere uno dei tormentoni di quest’estate. Via libera alla massima creatività e personalizzazione: in seta, con mille fantasie, in cotone jersey e in molti altri modi stilosi.
Lasciatevi ispirare dalle star.

[Credit photos: tustyle.it]

Capelli, ogni quanto dobbiamo lavarli?

www.nonsprecare.it

Il punto debole di ogni donna? Sono sicura che la maggioranza risponderebbe: ‘i capelli‘. Si, perché possono essere biondi, bruni, ricci, lisci, afro: li vogliamo sempre come ce li ha qualcun altro. Questa è una verità immutabile, per cui tanto vale non applicasi troppo. Ovviamente il concetto va preso assolutamente alla leggera e non riguarda di certo la pulizia del capello, che è una cosa da fare frequentemente, anche se con la dovuta moderazione.
Perché anche se capita spesso nella vita di imbattersi in gente che potrebbe produrre olio extravergine spremendo le proprie chiome, è altrettanto frequente incontrare chi fa della pulizia una vera e propria mania, lavando i capelli in maniera ossessiva. Come accade per tutte le cose, anche la detersione del capello va eseguita in maniera precisa, e soprattutto, osservando determinate tempistiche.

Il capello va lavato quando è sporco, ci mancherebbe, ma buttarsi con la testa sotto l’acqua ogni sacrosanto giorno può essere davvero nocivo. Anzitutto dobbiamo considerare il fatto che lo shampoo è pur sempre un prodotto chimico realizzato in laboratorio e che il più delle volte nonostante diciture ‘BIO’ e etichette di colore verde, di naturale ha poco o nulla.
Ogni detergente possiede una quantità considerevole di tensioattivi, ovvero sostante chimiche che servono per esplicare l’attività di detersione. Senza considerare il fatto che anche l’uso smodato del phon provoca danni tremedi alle fibre capillari, bruciandole.
Le nostre bellissime estremità andrebbero lavate due volte a settimana, non di più, specie se i capelli sono particolarmente lunghi. Lo shampoo troppo frequente può danneggiare l’aspetto dei capelli in maniera considerevole, rendendoli stopposi e difficili da riordinare.

Lo sporco dei capelli altro non è che sebo prodotto dalle ghiandole sebacee presenti nel cuoio capelluto, ecco perché lo shampoo va eseguito massaggiando delicatamente la cute in modo da pulirla a fondo. I capelli sono diversi a seconda della provenienza: i curly, o addirittura gli afro, si sporcano meno velocemente rispetto agli altri perché il capello ha un percorso poco lineare che impedisce al sebo di essere visibile. Per questa ragione i capelli ricci potrebbero essere lavati anche solo una volta a settimana, specie considerando il fatto che per lo styling sono necessarie alcune ore. Va da se che chi ha i capelli lisci come spaghetti debba prendere almeno 2 o 3 appuntamenti settimanali con shampoo e phon. Non di più.

Capelli lunghi, la tendenza è il boho chic di Victoria Beckham

Victoria Beckham capelli lunghi boho chic

L’ex Spice Girls è da sempre una trend setter, ma non solo nella moda dove ormai è una stilista affermata. Victoria si è sempre distinta per il look e la cura del corpo, soprattutto per quanto riguarda lo stile dei suoi capelli. I suoi tagli di capelli sono stati memorabili e identificativi dei suoi cambi di stile. Come dimenticare il mitico caschetto ai tempi di wanna be o il suo famoso bob. Adesso è tempo di capelli lunghi e la tendenza che rende la posh spice regina di eleganza è il boho chic.

Boho Chic è uno stile femminile in cui confluiscono elementi della cultura Boheme e Hippy. Diffuso inizialmente grazie a Sienna Miller e Kate Moss che nel 2004 iniziarono ad adottare questo look molto influenzato dalle tendenze hippy di fine anni sessanta. Oltre che nell’abbigliamento il boho chic lo ritroviamo anche nel beauty e quindi nelle acconciature per capelli.

Victoria Beckham ha già da qualche anno iniziato a portare i capelli lunghi più comodi per una donna sempre super impegnata, che si divide tra famiglia e impegni lavorativi. Ma una star come lei non può lasciare nulla al caso, i suoi lunghi capelli boho chic sono portati quasi sempre su una spalla, sembrano naturalmente scompigliati dal vento, morbidi e con onde naturali. In alternativa, i suoi capelli lunghi vengono raccolti in una coda sempre laterale o in una morbida treccia.

Se anche voi volete imitare la posh spice e adottare un look boho chic per i vostri capelli, basterà personalizzare la vostra acconciatura con morbide onde naturali, una coda naturale magari con una trecciolina centrale. Per rendere tutto più elegante abbinateci una fascetta sulla fronte.

Shatush rosso, una moda davvero trendy

La moda dello shatush spopola ormai da tempo tra vip, teenager e donne di tutte le età. Possiamo dire che sono davvero in tante ad amarla perchè ricrea sul capello un effetto così luminoso che sembra sia sempre estate. Ma in cosa consiste? Lo shatush è la decolorazione delle punte che parte da metà lunghezza e dona uno stacco deciso di colore tra la base e le punte. Ovviamente dipende dai gusti e da quanto si vuole osare.

Una delle ultime tendenze in fatto di riflessi e capelli colorati è lo shatush rosso, una tonalità calda e particolare che si adatta alla stagione autunnale. Essendo un effetto bicolor, però, prima di sperimentarlo bisogna seguire qualche piccolo accorgimento, ad esempio sceglierlo in base alla propria carnagione e al proprio colore di capelli.

Se hai la pelle molto chiara meglio optare per una tonalità rame e aranciata; la donna dall’incarnato olivastro, invece, può permettersi di osare con un avvolgente color mogano o rosso fuoco. Lo shatush è da sconsigliare, invece, a chi ha visi con un contorno occhi imperfetto. Assolutamente no a sopracciglia abbinate se contrastano troppo: basta sfoltirle o scaldarle con un color marrone biscotto.

Per questa tecnica di colore non esiste una lunghezza ideale: se fino ad oggi avete pensato che per un effetto migliore servissero esclusivamente i capelli lunghi, vi sbagliate di grosso. Il bello dello shatush, infatti, sta proprio nell’adattarsi a qualsiasi tipo di taglio. Certo è, che per qualsiasi dubbio è sempre meglio affidarsi alla propria parrucchiera di fiducia che saprà consigliarvi le tonalità di schiaritura perfette.
Se invece volete proprio risparmiare e in passato avete sperimentato altre colorazioni ‘fai da te’, ci sono diversi metodi per eseguirlo a casa. Uno è quello di applicare il colore tono su tono, dal ramato dorato a una nuance tabacco. Per le fortunate con basi mediamente chiare, basterà invece applicare un composto di hennè per caramellare la propria clorazione naturale.