Make Up

Home Beauty Make Up Pagina 10

La durata del make up, ecco quando non dobbiamo usarli più (FOTO)

Credits photo tustyle

Il make-up occupa una parte fondamentale nella nostra vita e nelle nostre giornate. Impieghiamo almeno 5 minuti ogni mattino per renderci più presentabili e belle tra cipria, rossetti, blush e mascara.
C’è chi predilige trucchi semplici e creati attraverso pochi prodotti e chi non rinuncia a trucchi sofisticati e ricchi anche per fare la spesa. Tutte noi, però, prestiamo poca attenzione alla data di apertura e alla data di scadenza dei prodotti di make-up.

Molto spesso compriamo dei prodotti che non utilizziamo, o utilizziamo molto poco e ce li ritroviamo in borsetta o nel beutycase per anni ed anni.
Vediamo insieme dopo quanto bisogna buttare via ogni cosa per evitare di spalmarsi sul viso una colonia di batteri.

Mascara

La durata del make up, ecco quando non dobbiamo usarli più (FOTO)
Tre mesi e si butta via, gli occhi sono delicati e basta poco per rimediare congiuntivite o arrossamenti. La sua consistenza densa, inoltre, fa in modo che dopo tre mesi diventi anche grumoso e secco. Praticamente inutilizzabile.

Eyeliner ed ombretti

photo credits: the glow down
photo credits: the glow down

Utilizzabili da sei a dodici mesi dall’apertura. Dipende molto dal tipo di ombretto o eyeliner che si sta utilizzando: quelli in polvere durano di più, i liquidi scadono più in fretta.

Rossetti

make-up-personalità
Sono i più longevi, durano fino a diciotto mesi. Occhio però a farne un uso strettamente personale, l’herpes è sempre in agguato.

Fondotinta, cipria e blush

Come fare per scegliere la tonalità perfetta di fondotinta
Durano all’incirca un anno, se tenuti in luoghi freschi ed asciutti. Controllate che non cambino consistenza e colore, soprattutto per quelli in crema.

Facendo attenzione alla conservazione e alla data di scadenza dei vostri prodotti non incorrete nel rischio di ritrovarvi in preda a sfoghi allergici e altre situazioni poco simpatiche.
E voi, state già buttando tutti i prodotti che avete comprato nel paleozoico?

I prodotti di make-up più in voga negli anni ’90/’00 (FOTO)

photo credits: weheartit

Negli anni che precedevano il 2000 ed in quelli immediatamente successivi, le tendenze riguardo il make-up ed i capelli erano diverse anni luce dallo stile odierno.

Se, infatti, alcune di noi applicavano ombretti dai colori improbabili e andavano pazze per i rossetti dalla finitura perlata, altre erano ancora troppo piccole per ricorrere agli strumenti di make-up. Tuttavia ammiravano, con occhi innamorati, mamme e zie che si truccavano. Sognando di poter diventare anche loro, un giorno, le regine del glitter.

L’era del rosa, del lucidalabbra e dei profumi stucchevoli è rimasta nel cuore di tutti. Facciamo, quindi, un giro in pieno stile amarcord e riviviamo quei momenti tra le marche ed i prodotti più in voga di quell’epoca.

Profumi e creme


Negli anni ’90 una ragazza poteva ritenersi alla moda solo se profumava di due cose: crema Nivea e Bon bons Malizia. Un tripudio di profumi dolci che ci rendeva dei bastoncini di zucchero ambulanti.
Poco importava all’epoca, di siliconi e paraffina, l’importante era profumare a più non posso.
Negli anni ’00 è stato lanciato anche il Pink Sugar dell’Acquolina, un vero vanto possederlo.

Lucidalabbra, rossetti e make-up


Lo stesso discorso dei profumi vale per i lucidalabbra. Alla frutta e pieni di brillantini, meglio ancora se in formato roll-on. Guai ad uscire di casa senza. Chi di voi non li ha assaggiati?

Smalto per le unghie


Il gel per le unghie era uno sconosciuto all’epoca. La manicure si faceva con lo smalto e si era sempre alla ricerca di una tipologia che non andasse via subito e si asciugasse in fretta.

Capelli


La rivoluzione dei prodotti per capelli arriva negli anni ’90, con le linee di shampoo che si moltiplicano e soddisfano le esigenze di ogni tipo di chioma. Indimenticabile la linea Elvive, sopravvissuta sino a poco tempo fa e gli shampoo L’Oreal per bambini.

Make-up di Capodanno (FOTO)

www.angolodellamicizia.it

Chissà perchè pensiamo che truccarci da pantere a capodanno possa risolvere la nostra odiosa vita da single. Eppure concentriamo in quella notte una serie di aspettative il più delle volte fasulle: ma vi pare che i maschi, i quali già normalmente capiscono ben poco delle nostre intenzioni, possano notarci in una notte in cui sono più ubriachi della ciurma di Capitan Uncino? Rifletteteci: è proprio in quella notte che quasi sicuramente non incontreremo mai l’uomo dei nostri sogni. Che di solito è svenuto su qualche divano o in un angolo a vomitare.
Forse il prepararci come se dovessimo andare a una serata di gala dipende dalla scaramanzia? Abbiamo forse paura che se siamo brutte a Capodanno lo saremo tutto l’anno?

Se le cose stanno così allora bisogna necessariamente correre ai ripari: come ci trucchiamo per il 31? Bella domanda.
Prima di tutto il trucco dipende da come ci vestiamo. Il più delle volte il nostro abito è di colore nero, eccezionalmente oro o rosso. Quindi il trucco deve essere necessariamente black.
Regola numero uno: primer. Fino a qualche giorno fa ero una di quelle che non credevano nella sua utilità, poi ne ho trovato uno in offerta in una profumeria e dal quel momento è cambiata la mia vita. Miracolosamente il trucco tiene fino a sera e non devo più portarmi dietro trousse e cipria.

Io sono tradizionalista: a capodanno punterei sullo sguardo. Quindi smokey eyes a gogò con qualche dettaglio illuminante. Per realizzare gli smokey eyes dovete munirvi di matita e ombretto nero, preferibilmente waterproof, ed esagerare. Ah, naturalmente non dimenticate di mettere tanto mascara: la lunghezza delle ciglia fa il 70% del risultato. Quest’anno l’ultima tendenza vuole gli occhi metallizzati, ovvero illuminati da tonalità argento-bronzo. Ma è chiaro che potete osare con qualsiasi colore, purché il risultato sia d’effetto. Oltre agli occhi si potrebbe puntare sulle labbra, ma in quel caso dovete essere davvero brave ed evitare di mangiarvi il rossetto. Cosa impossibile se siete me e vi mordicchiate di continuo le labbra.

In ogni caso esistono dei primer anche per la bocca: considerate però il fatto che bere dal bicchiere porterà inevitabilmente via il rossetto dalla bocca per cui, se siete di quelle poco attente e tanto disordinate, dovete assolutamente comprare un rossetto permanente. Roba che dovrete staccarvi la pelle a brandelli per rimuoverlo.