Beauty

Home Beauty Pagina 134
Il mondo del beauty tra tendenze, novità e consigli su come prendersi cura di se stessi

Hatha Yoga per principianti

Non occorre certo essere un guru per decidersi a fare un po’ di yoga: per chi è alle prime armi, bastano semplicemente abiti comodi, luce soffusa e musica rilassante. Una volta create le condizioni ottimali a srotolare il proprio tappetino, non resterà che iniziare ad assumere, con regolarità quotidiana, poche posizioni basilari: la familiarità con quest’antica e affascinante disciplina orientale, capace di far rientrare in contatto il corpo e la mente, sarà pressoché immediata.

Fonte: www.wikihow.com
Fonte: www.wikihow.com

Chakra della Corona (Sahasrara): mettetevi a quattro zampe, col viso rivolto verso il basso, nella Posizione del Cane a Testa Bassa (Adho Mukha Svanasana). Mantenete la posizione per 10 respiri (ciascun respiro consta di un’inspirazione e un’espirazione) e soffermatevi a sentire il sangue mentre fluisce alla testa e risveglia il Chakra della Corona, che favorisce il potenziamento e il rilassamento del sistema nervoso;

Fonte: www.wikihow.com
Fonte: www.wikihow.com

Chakra del Terzo Occhio (Ajna): adesso, portate le spalle al petto e assumete la Posizione Fetale (Balasana). Concentratevi sul punto a metà tra le due sopracciglia per sentire l’energia del vostro Terzo Occhio, che presiede all’intuizione, alla comprensione e alla creatività psichica;

Fonte: www.wikihow.com
Fonte: www.wikihow.com

Chakra della Gola (Visuddha): Sdraiatevi di schiena e assumete la Posizione del Pesce (Matsyasana). Mantenetela per cinque respiri e concentratevi sulla vostra gola, per riattivare il vostro contatto percettivo col mondo esterno;

Fonte: www.wikihow.com
Fonte: www.wikihow.com

Chakra del Cuore (Anahata): girandovi su voi stessi, sedetevi e incrociate le gambe, assicurandovi che la schiena stia dritta. Chiudete gli occhi e inspirate profondamente, visualizzando l’aria inspirata che “tocca” il cuore, e poi espirate, visualizzando l’aria che allenta la sua “presa” sul cuore. Da ripetere 10 volte, per stimolare le forze più nascoste della vostra interiorità;

Fonte: www.wikihow.com
Fonte: www.wikihow.com

Chakra dell’Ombelico (Manipura): Stendetevi a pancia sotto e assumete la Posizione dell’Arco. Concentratevi sul vostro stomaco, per poi rilassarvi. Da ripetere due volte per risvegliare la considerazione del sé;

Fonte: www.wikihow.com
Fonte: www.wikihow.com

Chakra dell’Osso Sacro (Svadisthana): mentre siete ancora a pancia sotto, rilassate le gambe e stendetele a terra. Posizionate le mani sul pavimento, alla stessa altezza delle spalle, e assumete la Posizione del Cobra (Bhujangasana). Mantenete la posizione per un respiro, concentrandovi sull’osso sacro, poi rilassatevi. Da ripetere due volte, per aumentare il moto della coscienza verso l’esterno, verso la socializzazione;

Fonte: www.wikihow.com
Fonte: www.wikihow.com

Chakra della Radice (Muladhara): questo chakra è quello più propriamente legato all’effettiva consapevolezza del proprio corpo. Giratevi di schiena e rilassatevi, assumendo la Posizione del Cadavere (Savasana). Concentratevi sulla sensazione stessa dell’essere a terra e non muovetevi per due minuti.

Fonte: www.wikihow.com
Fonte: www.wikihow.com

• Una volta finito, rialzarsi lentamente, roteando su se stessi per rialzare il busto. Namasté.

Consigli pratici per trattare la “pelle sensibile”

Quando la barriera naturale della pelle è danneggiata compaiono arrossamenti, accompagnati da prurito e bruciore. Le cause possono essere molte, ma ci sono consigli validi in tutti i casi.

In assenza di adeguata protezione, la cute reagisce agli stimoli in modo esagerato. Per far fronte al problema è necessario indagarne le cause, che possono essere interne (fattori costituzionali, scompensi ormonali, allergie, carenze vitaminiche) o esterne (inquinamento, cosmetici inappropriati, caldo e freddo). Appurata l’ origine del disturbo, lo specialista sarà in grado di suggerire un trattamento specifico, ma esistono piccole strategie per iniziare a combattere questi problemi.

Charlotte Vohtz, il fondatore di Green People un beauty brand, crede nella bellezza interiore che si riversa all’esterno e nel suo libro “Naturalmente Splendida” prescrive la dieta perfetta per problemi di carnagione.
Ecco la ricetta:
• In alcuni casi degli alimenti o additivi alimentari possono provocare l’ irritazione cutanea. In questo caso bisogna fare un test allergologo per identificarne le cause;
• Bere almeno otto bicchieri di acqua al giorno per aiutare il corpo a disintossicarsi;
• Aumentare il consumo di omega-3 , sostanza ritrovabile nel pesce e nell’ olio di semi di lino;
• Evitare cibi troppo piccanti e alcool;
• Eliminare il così detto cibo spazzatura e gli additivi, come i coloranti alimentari, in quanto possono innescare un processo infiammatorio.

Migliaia di persone hanno la pelle delicata come un fiore ma purtroppo, molto spesso, non sanno come trattarla.

Se la cute è iperattiva, meno sostanze si applicano meglio è. Ma poiché anche la pelle sensibile ha bisogno di cure, è importante che riceva i trattamenti adeguati.
In linea di principio, tra i parametri di un cosmetico destinato a questo tipo di pelle ci sono la tollerabilità, la dermo compatibilità degli ingredienti, l’ assenza di profumo, di alcol e di coloranti.

La detersione deve essere frequente ma delicata, per non danneggiare ulteriormente la naturale barriera difensiva della pelle. Per la pulizia quotidiana del viso è bene utilizzare prodotti poco schiumosi, con un pH debolmente acido o fisiologico e con l’aggiunta di sostanze emollienti in grado di contrastare l’azione sgrassante dei tensioattivi. Dopo la detersione, vaporizzare sulla cute un po’ di acqua termale o picchiettare con un dischetto di cotone imbevuto di acqua di rose.Le maschere sono il complemento di una detersione accurata e di qualsiasi trattamento di bellezza. Devono essere per pelle sensibile, altrimenti la cute si irrita.

Le creme da giorno non devono essere troppo grasse.Nei prodotti da giorno devono poi essere sempre presenti dei filtri solari. La protezione deve essere contro gli ultravioletti di tipo A e B e contro gli infrarossi.
La notte è il momento per i trattamenti anti-età indispensabili per la pelle sensibile, che tende ad invecchiare più velocemente. La crema da utilizzare deve essere ricca di vegetali ad azione ammorbidente e di antiossidanti (come la vitamina C). Tra le sostanze che trattengono l’acqua cutanea ci sono l’acido ialuronico, l’urea e il collagene.

Per proteggere la pelle sensibile è importante anche seguire un’ alimentazione corretta e bilanciata, inserendo nella dieta cibi ricchi di vitamina C (di cui sono ottime fonti agrumi, kiwi, fragole) e P (more, ciliege, mirtilli, albicocche, uva e prugne) che proteggono i capillari. Infine, è utile limitare il consumo di caffè, di alcolici, di cibi piccanti o particolarmente spezieti.

Dedicati un’ora per rilassarti

A causa dei ritmi frenetici che la vita impone difficilmente si riesce a trovare un momento, anche solo un piccolo momento tutto per sé, per staccare un attimo, per rilassarsi.
I secondi, i minuti passano troppo veloci, e le giornate, poi, sembrano avere sempre troppe poche ore per le innumerevoli faccende che abbiamo da fare. Così il sistema nervoso ed il corpo, accumulano ogni giorno stress che sembra inevitabile.

Questi ritmi frenetici portano alla sensazione che risulta impossibile, quasi eretico, fermarsi un attimo; così tutte queste tensioni si ripercuotono sulla salute. Ma basta un’ora, un’ora soltanto per allontanarsi dal tran tran quotidiano e rilassarsi quel che basta per poter tornare attivi – o almeno più di prima – nella vita.

L’idea migliore per estraniarsi – purtroppo momentaneamente – dal mondo è quella di spegnere il telefono mentre si fa scorrere l’acqua calda. Una bella doccia, oppure se si ha un pochino più di tempo a disposizione, anche un bel bagno caldo, con l’aggiunta di qualche olio essenziale come lavanda o vaniglia, può essere davvero molto utile, soprattutto se arricchite l’acqua con sali minerali che fanno bene alla circolazione.
Abbassate le luci, e magari accendete qualche candela profumata. Ascoltate musica lounge. Preparatevi un bel tè alle erbe. Assicuratevi che nessuno vi possa disturbare e dimenticate tutto il mondo.

Lo stress prolungato e accumulato provoca, poi, sempre tensione a livello muscolare, tensione che deve essere sciolta con il rilassamento.
“Alla sera ripristinate l’ordine energetico e sciogliete le tensioni della giornata con i classici allungamenti muscolari dello stretching e con qualche posizione yoga” suggerisce Fabio Tozzi, fitness manager del Caroli Healt Club.
Mai dimenticare, poi, di inspirare ed espirare regolarmente. Sarebbe meglio inspirare con il naso, trattenere l’aria per qualche secondo e poi buttarla fuori dalla bocca; è un esercizio davvero benefico.
Spesso, infatti, siamo in apnea senza rendercene conto, causando accumulo di tensione e di tossine. Ripetete l’esercizio di respirazione con naso e bocca, e ripetetelo anche ad occhi chiusi e in una posizione comoda: questa è una tecnica che aiuta il rilassamento.

Dopo gli escamotage “fisici”, serve un rilassamento mentale. Indubbiamente il metodo più efficace consiste nella meditazione, spesso accompagnata da particolari posizioni yoga. L’idea che la meditazione richieda sforzo e concentrazione è errata, senza preoccuparsi della lancetta dell’orologio bisogna lasciar andare la mente senza focalizzarsi sui pensieri che affollano la testa. L’importante è non forzare la mente a fare nulla.


Anche riposare fa bene, e ha effetti non solo sulla salute, ma anche sulla bellezza. Se sentite il bisogno di chiudere un po’ gli occhi, anche solo per mezz’ora, fatevi un bel massaggio rilassante al cuoio capelluto, ai polsi e alle tempie, e prendetevi il cuscino che ritenete più comodo.

Ma per finire in bellezza la giornata liberandosi completamente – o quasi – dallo stress, svolgere la propria attività preferita è senza dubbio il modo migliore. Che sia correre, camminare a passo svelto o andare in palestra per sfogarsi fisicamente, che sia rilassarsi davanti ad un buon film o leggere un buon libro, che sia giocare con i propri figli o portare fuori il cane, che sia bere un caffè con gli amici o cucinare con il partner, ciascuno sa bene cosa lo rilassa.

L’importante è ritagliarsi ogni giorno un certo spazio di tempo, perché si tratta di gesti d’amore nei nostri confronti, che non dovrebbero mancare mai nella nostra vita quotidiana.

[Credit: VanityFair]

Mille novità per il Fashion Nail

Un make up vero e proprio quello delle mani e sempre più amato dalle donne. Il settore del fashion nail mostra di non subire crisi.

In questo momento quello che va per la maggiore è il nude look con un effetto kajal: quindi un unghia dello stesso colore della pelle con un filino nero nella parte inferiore già trattata con la french manicure” afferma Antonio Sacripante, creatore delle Nailympics, le Olimpiadi delle unghie, svoltesi a Roma durante la Fiera dell’estetica.

Quindi il must del momento è la semplicità, a pari passo con l’alta moda dove i colori nude prevalgono su tutti.
Ma le eccezioni sono concesse e previste, Sacripante tranquillizza le amanti dei colori e delle nail art super glam ed eccessive così: “Per le più creative suggerisco la fashion design soak-off gel manicure: gel di facile stesura, si stendono come uno smalto, catalizzano come un gel e si sciolgono in 5 minuti, senza l’uso della lima. Adatto per unghie fragili, molli e stressate, il nuovo gel dura anche 3 settimane. Attraverso le mani la donna può esprimere il suo stato d’animo e il modo di essere o, perché no, può lanciare una piccola provocazione di quello che vorrebbe diventare

Insomma un vero tocca sana sia per le unghie, che si rovinano sempre più con l’utilizzo frenetico di smalti e affini, che per la presenza estetica della donna.
Si sa, le mani saltano subito all’occhio, sono il biglietto da visita per eccellenza che ogni persona porge all’altro. Se ben curate si ha una marcia in più.

Inoltre per le appassionate di glitter, paillettes e chi ne ha più ne metta, la moda concede ornamenti di vario genere, ma fra i più richiesti ci sono glitter, cristalli Swarovski e geometrie.

È uno stile che si basa principalmente sulla forma quindi sarebbe bene utilizzare colori a contrasto, meglio ancora il bianco e il nero” afferma Tiziano, inventore della tecnica decorativa Geometricstyle.
Può essere impiegato da chiunque perchè è applicabile a qualunque lunghezza e tipologia di forma di unghia – continua l’esperto- le linee infatti possono essere accorciate o allungate a piacimento, mantenendo sempre una grande eleganza e originalità“.