Viso & Corpo

Home Beauty Viso & Corpo Pagina 22
Consigli e segreti per la cura del viso e del corpo

Over 50: belle ma non ridicole

Meg Ryan

Una donna a 50 anni è giovane e può essere ancora bellissima. Se ha piacere di truccarsi può farlo tranquillamente.
Sebbene il make up sia un’arte composta (anche) da regole e tecniche, non è vero che c’è un trucco adatto in assoluto alle donne over 50 ed viceversa un altro proibito, in modo ugualmente perentorio. Molto sta nell’armonia dei colori e nel rispetto dei tratti del volto.
Il trucco è valorizzare la donna nel complesso, in modo che la aiuti ad esprimere la sua propria bellezza. Bellezza che, superati i 50 anni ha ancora molto da dire.

“Non esiste crema anti età, l’età resta quella e non c’è siero che blocchi le rughe. Il mondo della cosmesi trascura le donne over 50 e pensa loro solo per alzare i prezzi dei prodotti” Andrea Robinson, ex manager a capo di diversi marchi della cosmesi del lusso e un trascorso come giornalista per la Conde Nast, vuota il sacco.

Mrs.Robinson rivela alcuni segreti per districarsi nell’immensa offerta di prodotti di bellezza che vanno dall’usare solo fondotinta dorati e di una o due nuances più scure della propria pelle ed evitare il colorito grigiastro e neutralizzare ogni rossore.

No alle nuances prugna, verdi o blu sugli occhi, da lasciare alle ragazze. No agli eyeliner liquidi, una minima sbavatura cambia lo sguardo in peggio. Da evitare anche le creme che promettono effetti lifting e rassodanti. Preferire le idratanti, illuminanti, schiarenti e trasparenti.

Con l’avanzare dell’età è molto più importante concentrarsi sull’aspetto della pelle piuttosto che su quali trucchi indossare o meno; via libera quindi allo skincare mirato: creme di qualità contro cedimenti, macchie e rughe; protezione UV quotidiana; attenzione ai dettagli che soffrono di più il tempo (contorno occhi e labbra); maschere ed esfoliazione regolari; trattamenti in istituto ecc.
Le sopracciglia inoltre devono essere sempre curate: sono in grado infatti di sollevare visivamente i lineamenti del viso e zona occhi.

Ma non bisogna confondere il makeup con i trattamenti: il trucco serve per truccare bene la pelle, le creme per trattarla.
Unica concessione: il makeup con i filtri solari e acido ialuronico.

Molto importante è sapere che non serve spendere troppo per truccarsi, rivela l’esperta Robinson, i fornitori di make-up sono gli stessi per le marche del lusso che per quelle più convenienti, quindi i prodotti del supermercato e delle catene di profumerie monomarca vanno benissimo.

Esistono delle regole da manuale di trucco (che però si è libere di trasgredire): non usare linee nette e grafiche, quindi è preferibile sostituire l’eyeliner con la matita, che permette un tratto più sfumato.
Da non dimenticare un tocco di fard sulle guance, ma senza le tinte shocking. Sì alla sobrietà: l’ideale è un rosato o un pesca.
Per quanto riguarda la texture meglio un blush in polvere, steso appena sugli zigomi per conferire un effetto lifting.

Il segreto di un sicuro successo infatti è quello di trovare il giusto mix fra classico e moderno.

Alcuni consigli per usare al meglio la matita nera sugli occhi

Credit: diredonna.it

Occhi chiari, occhi scuri. Occhi grandi, occhi piccoli, occhi a mandorla. Non importa di che forma o colore siano i vostri occhi, tanto la matita nera non mancherà mai nel vostro make up.

Si tratta infatti di un prodotto super utilizzato da moltissime donne, anche se – purtroppo – non tutte sanno ancora come usarla al meglio. Ecco allora i nostri consigli per scegliere e usare la matita nera sempre nel migliore dei modi, ed essere perfetta.

Scegli la matita in base all’uso

Usare la stessa matita, magari vecchia di anni, sempre e per tutto è una delle cose più sbagliate in assoluto. Di matite nere per gli occhi ne esistono di dimensioni e durezze diverse, e noi dobbiamo sceglierle in base all’uso che vorremo farne. Quelle più morbide, ad esempio, sono ideali per i cat eye e per contornare l’interno dell’occhio, mentre quelle più dure e appuntite servono principalmente come eyeliner. Il consiglio quindi è quello di averne più di una matita nera, almeno queste due appena elencate, così potrete scegliere quella giusta in base a come volete truccarvi.

Tempera la matita regolarmente

L’attenzione e la cura per la punta della matita è di fondamentale importanza per un risultato migliore. Bisogna, infatti, temperarla regolarmente, facendo attenzione ai residui di prodotto e anche a eventuali piccole schegge; temperando la matita in modo tale che la punta si simmetrica.

Inizia l’applicazione dai lati

Quando decidete di applicare la matita come eyeliner, cioè sulla palpebra, iniziate dal lato esterno dell’occhio e fermatevi a metà, poi ricominciate l’operazione dall’angolo interno fino a ricongiungervi con il pezzo fatto precedentemente. In questo modo, avrete più probabilità di fare una linea dritta, e potrete dire addio a ritocchini e raddrizzamenti, cosa assai difficile.

Scalda la matita prima di usarla

Quello di riscaldare leggermente (con un accendino tenuto a leggera distanza) la punta della matita prima dell’applicazione è un vero e proprio “rimedio della nonna”. Il prodotto non deve essere caldo, semplicemente un po’ tiepido, così che diventi più pastoso e rimanga più a lungo, senza sbavature. Questa tecnica è fortemente consigliata sopratutto per quando si applica la matita nera all’interno dell’occhio.

Non avvicinarti troppo all’angolo dell’occhio

Tutte le volte che decidiamo di truccare la linea interna dell’occhio con la matita nera dobbiamo prestare molta attenzione a non avvicinarci troppo all’angolo dell’occhio verso il naso, quello cioè che ha maggiormente secrezioni e dal quale fuoriescono le lacrime che tengono idratato l’occhio. Tenendo la matita a distanza di almeno mezzo centimetro eviteremo che l’effetto diventi pastoso, sgradevole e che produca sbavature.

I profumi must have per l’estate 2014

Un profumo è un insieme di ricordi, emozioni e sensazioni che difficilmente possono essere cancellati dalla propria mente. Tutti i momenti della vita sono segnati e scanditi da fragranze che riportano alla mente un determinato momento.

Ma la stagione top per l’olfatto è di certo la primavera; in primavera i profumi si fanno leggeri e sono già indirizzati verso l’estate che verrà.
I bouquet sbocciano in un’esplosione di note floreali e fruttate. Aromi, spezie e agrumi fanno a gara per spargersi nell’aria.

Case di moda, piccole firme e brand emergenti hanno già finito le nuove collezioni: limited edition, grandi classici sono ormai pronti per essere sfoggiati, per esplodere sui corpi.

Le fashion addicted, e non solo, sono già alla ricerca del profumo perfetto, di quello iconico che non passerà inosservato. Ma quali sono le tendenze per l’estate 2014?

In alto alle classifiche si trova un’edizione limitata di MontblancLegend Pour Femme“: fragranza esotica dal temperamento inteso, ma allo stesso tempo delicata e sofisticata come l’originale. Il brand ha deciso di declinare un degli iconici profumi del brand creando una nuova fragranza frizzante ed estiva, mantenendo il lusso senza tempo del brand. Litchi, peonia e essenza d’arancia sono le tre fragranze che hanno permesso di rinnovare il profumo, aggiunte a fiori d’arancio, gelsomino, muschio e legno biondo.

Thierry Mugler con il suo “Alien Alien Eau Extraordinaire” ha deciso di unire il fiore d’arancio alla vaniglia per creare note floreali uniche.

Anche nel profumo “Un matin d’Orage Eau de Parfum” di Annick Goutal si trova l’aroma di vaniglia unito ad un bouquet di magnolia, dando vita ad un profumo intenso e frizzante.

All’interno di un mondo di fragranze floreali, fruttate e speziate Biotherm propone “Eau Fraîche“: profumo ispirato alle sorgenti d’acqua, dedicato alle donne che amano leggerezza e libertà. La fragranza trae ispirazione dalle spezie e dalla fresca umidità indiana.

In edizione limitata, la nuova fragranza fresca e fruttata di GuessGuess Girl Summer” evoca l’estate. Composto da note di bergamotto, mandarino, petali di neroli, fiori d’arancio, caprifoglio, gelsomino, ninfea, orchidea vaniglia, legno teak e crema di muschio, questo profumo sprigiona note floreali incandescenti.

Per l’estate 2014 Calvin Klein rivisita Eternity e lancia la versione “Eternity Summer“: mix di note frizzanti date dalle note fruttate che si addolciscono grazie al bouquet floreale con un tocco di freschezza e cenni legnosi.

Calvin Klein lancia anche “Ck One Summer“, versione estiva del grande classico. Fragranza unisex grazie ad un mix di note fresche e dolci come quelle del lime, del melone e del latte di cocco unite ad un tocco di brio dovuto alla tequila.

Una nuova avventura estiva anche per “Classique” di Jean Paul Gaultier che mescola la rosa con il fiore d’arancio, tutto addolcito da accenni marini.

Anna” di Blumarine è un omaggio alla donna di oggi, e quale fiore meglio della rosa è simbolo di donna? La peonia è la prescelta. Un fiore tenace e delicato allo stesso tempo, presente nelle note di cuore della fragranza.

Le Parfum” di Elie Saab è un’evocazione dello stile e dell’eleganza della stilista; profumo ispirato ai giardini in fiore che celebra la donna.

Elizabeth Arden firma “Untold” la nuova fragranza che celerba il mistero femminile. Profumo floreale e speziato con note di ribes nero, pepe rosa, gardenia, pera, sandalo e muschio.

Born in Paradise” è la nuova fragranza limited edition di Escada: profumo perfetto per i giorni più caldi grazie agli accenni fruttati dell’ananas e del latte di cocco. Un vero viaggio nelle terre polinesiane con note di mela verde, anguria e vari legni.

La firma inimitabile di Jimmy Choo rivive nel nuovo profumo “Exotic“: mix di frutta e fiori che evoca il mood estivo.

Ed infine, ma non per qualità, nella classifica dei profumi perfetti per l’estate 2014 si trova Balenciaga che ha creato “Rosabotanica” una fragranza sexy e moderna dedicata ad una donna che non ha paura di mostrare le proprie emozioni.