Viso & Corpo

Home Beauty Viso & Corpo Pagina 2
Consigli e segreti per la cura del viso e del corpo

Il limone, ecco come utilizzarlo per essere più belle

Credit photo donnamoderna.it

I vecchi rimedi della nonna, si sa, sono sempre quelli vincenti. Bando a creme e prodotti all’ultima moda, nelle nostre case si nasconde un alleato prezioso per la nostra bellezza. Si tratta del limone, che con le sue proprietà benefiche, oltre ad essere un frutto che utilizziamo in cucina, può costituire la base per bene dieci trattamenti all’insegna del beauty.

1) Il succo di limone aiuta a purificare i pori, grazie al suo potere disinfettante. Basta applicarlo qualche minuto sul viso e poi riasciacquare. Ringrazieranno anche i punti neri.

2) Il succo di limone unito al bicarbonato aiuta a sbiancare i denti: applicare con un comune cotton fioc il composto.

3) Per labbra più morbide, il succo di limone appilcato prima di andare a dormire vi regalerà il giorno seguente labbra meno screpolate.

4) Molte maschere di bellezza contengono l’acido citrico che ha un potere schiarente.

5) Acqua e limone per iniziare la giornata: attivano il metabolismo e favoriscono un risveglio piacevole.

6)Unite olio d’oliva e limone e immergete le vostre unghie: saranno così più forti e vedrete scoparire il giallo che rilascia l’uso dello smalto.

7) Per combattere la forfora applicate succo di limone sul cuoio capelluto, oppure fate un impacco insieme all’olio d’oliva per una maschera che doni morbidezza.

8)Se unito alla normale crema idratante, il limone aiuterà a schiarire le macchie cutanee.

9) Un cucchiaino di miele unito al limone ridurrà la luminosità della pelle nella zona T, soggetta all’accumulo di impurità.

10) Soffrite di occhiaie? Ecco che un dischetto di cotone imbevuto di succo di limone aiuterà a sgonfiarle

Provare per credere.

Addominali scolpiti come Cameron Diaz grazie al plank

jacarandafm.com

Cameron Diaz non è solo un’attrice di talento e di successo. È anche una delle donne più sexy del mondo, con un fisico tutto da invidiare.

Il segreto dei suoi addominali scolpiti e scultorei? Lo rivela direttamente il suo personal trainer Teddy Bass in un’intervista allo show televisivo Lorraine: “Gli addominali perfetti di Cameron sono frutto del plank”.

Il plank è un esercizio di yoga che viene spesso usato come parte della sequenza del Saluto al Sole o in quella della Danza del Respiro. Con il plank viene migliorato l’equilibrio e aumentata la potenza della parte centrale del corpo.

Come ogni esercizio fisico anche il plank ha dei passaggi chiave che vanno seguiti per una sua corretta esecuzione. Vediamole insieme:
1. Assumere una posizione di pushup su un tappetino da yoga
2. Abbassare entrambi gli avambracci sul pavimento in modo che mani e gomiti siano a terra
3. Piegare gli alluci e utilizzare gli addominali per tenere l’ombelico in dentro, inclinando il bacino
4. Allungare il corpo facendo però attenzione a mantenere collo e colonna vertebrale in posizione neutra
5. Flettere gli addominali e stringere i glutei, in modo che il corpo formi una linea retta dai talloni alla nuca(la cosiddetta posizione della tavola)
6. Mantenere la posizione fino a che non si sente un bruciore

La Diaz utilizza una versione “potenziata” del plank: una volta raggiunta la posizione della tavola il suo allenamento si completa alzando un braccio e la gamba opposta contemporaneamente, mantenendo l’equilibrio. In questo modo lavorano tutti gli addominali.

Ma nello sport – si sa – è meglio non strafare: quindi anche il semplice plank è un valido alleato per tonificare i propri addominali.

Meglio acqua e sapone? Ecco il potere del make-up (FOTO)

Che sia forte o delicato, naturale o marcato, complicato o velocissimo, il make-up resta il miglior compagno delle donne, soprattutto nei momenti più stressanti, quelli in cui i piccoli segnali del nostro corpo si concentrano soprattutto sul viso.

Così fanciulle, giovani e non, ricorreranno alla loro ancora, al loro salvagente, alla scialuppa che le mostrerà al mondo sempre perfette e ordinate. Uno smokey eyes nero abbinato a labbra nude per la sera, una soluzione più naturale per il giorno, che le faccia girare in ufficio sicure e consapevoli di essere le uniche a conoscenza della presenza delle proprie occhiaie: le opzioni e le tecniche sono davvero infinite, così come lo sono i conseguenti risultati.

Ma alcune di queste tecniche trasformano irriconoscibilmente i volti, tanto da sembrare appartenenti a persone diverse: scolpiscono i lineamenti e con giochi li luci e ombre donano una forma diversa al viso, valorizzandone la forma e le sue varie parti.

E così, siete davvero sicure di preferirvi acqua e sapone? E, di conseguenza, dopo aver provato l’esaltante soddisfazione nel guardarsi allo specchio, si è capaci di tornare indietro?
Alcune testimonianze, all’interno della gallery, risultano davvero sorprendenti e fanno venir voglia di correre a sedersi davanti allo specchio armate di stucco e pennello.

Over 50: belle ma non ridicole

Meg Ryan

Una donna a 50 anni è giovane e può essere ancora bellissima. Se ha piacere di truccarsi può farlo tranquillamente.
Sebbene il make up sia un’arte composta (anche) da regole e tecniche, non è vero che c’è un trucco adatto in assoluto alle donne over 50 ed viceversa un altro proibito, in modo ugualmente perentorio. Molto sta nell’armonia dei colori e nel rispetto dei tratti del volto.
Il trucco è valorizzare la donna nel complesso, in modo che la aiuti ad esprimere la sua propria bellezza. Bellezza che, superati i 50 anni ha ancora molto da dire.

“Non esiste crema anti età, l’età resta quella e non c’è siero che blocchi le rughe. Il mondo della cosmesi trascura le donne over 50 e pensa loro solo per alzare i prezzi dei prodotti” Andrea Robinson, ex manager a capo di diversi marchi della cosmesi del lusso e un trascorso come giornalista per la Conde Nast, vuota il sacco.

Mrs.Robinson rivela alcuni segreti per districarsi nell’immensa offerta di prodotti di bellezza che vanno dall’usare solo fondotinta dorati e di una o due nuances più scure della propria pelle ed evitare il colorito grigiastro e neutralizzare ogni rossore.

No alle nuances prugna, verdi o blu sugli occhi, da lasciare alle ragazze. No agli eyeliner liquidi, una minima sbavatura cambia lo sguardo in peggio. Da evitare anche le creme che promettono effetti lifting e rassodanti. Preferire le idratanti, illuminanti, schiarenti e trasparenti.

Con l’avanzare dell’età è molto più importante concentrarsi sull’aspetto della pelle piuttosto che su quali trucchi indossare o meno; via libera quindi allo skincare mirato: creme di qualità contro cedimenti, macchie e rughe; protezione UV quotidiana; attenzione ai dettagli che soffrono di più il tempo (contorno occhi e labbra); maschere ed esfoliazione regolari; trattamenti in istituto ecc.
Le sopracciglia inoltre devono essere sempre curate: sono in grado infatti di sollevare visivamente i lineamenti del viso e zona occhi.

Ma non bisogna confondere il makeup con i trattamenti: il trucco serve per truccare bene la pelle, le creme per trattarla.
Unica concessione: il makeup con i filtri solari e acido ialuronico.

Molto importante è sapere che non serve spendere troppo per truccarsi, rivela l’esperta Robinson, i fornitori di make-up sono gli stessi per le marche del lusso che per quelle più convenienti, quindi i prodotti del supermercato e delle catene di profumerie monomarca vanno benissimo.

Esistono delle regole da manuale di trucco (che però si è libere di trasgredire): non usare linee nette e grafiche, quindi è preferibile sostituire l’eyeliner con la matita, che permette un tratto più sfumato.
Da non dimenticare un tocco di fard sulle guance, ma senza le tinte shocking. Sì alla sobrietà: l’ideale è un rosato o un pesca.
Per quanto riguarda la texture meglio un blush in polvere, steso appena sugli zigomi per conferire un effetto lifting.

Il segreto di un sicuro successo infatti è quello di trovare il giusto mix fra classico e moderno.