Come fare per

Home Come fare per
Misteri e dubbi dal mondo del lifestyle non hanno più segreti: arriva "Come fare per"

La cucina come terapia per ridurre lo stress

È venerdì e siete stanchi dopo una settimana di lavoro super stressante, fuori fa freddo, nessuna voglia di raggiungere gli amici fuori: quello di cui avete bisogno è soltanto una serata in completo relax a casa. Ritagliarsi del tempo per la cura di noi stessi è fondamentale, tutti ne sentiamo la necessità, e la cucina è una delle attività più indicate per il nostro benessere: diminuisce lo stress, aiuta a rilassarsi allontanando i pensieri negativi e, inoltre, accresce la nostra autostima. Cucinare richiede una certa dose di concentrazione su una materia che è completamente diversa rispetto ai pensieri e problemi che ci troviamo ad affrontare quotidianamente a lavoro, e questo ci permette di evadere per un momento dalla solita routine. I benefici della cucinoterapia sono ormai scientificamente provati, gli esperti invitano a considerare il cibo come il nutrimento dell´anima e oltre che un hobby e passatempo, si può considerare la cucina come una vera e propria terapia contro ansia, stress e depressione. “La Cooking Therapy lavora sul corpo e sulla mente, affinando la percezione di sé e la gestione dei rapporti interpersonali”.

Se avete abbastanza tempo a disposizione da dedicare a questa attività potrebbe essere l´occasione per voi di iniziare una delle tante diete a disposizione da seguire meticolosamente… i benefici sono assicurati!!

Allora visti tutti questi aspetti positivi, è ora di dare libero sfogo alla vostra vena da chef! E se state pensando di rendere la vostra cucina più allegra e confortevole, Regali.it è sicuramente la soluzione che fa per voi. Infatti nella sezione regali personalizzati potrete sbizzarrirvi a trovare degli utilissimi e simpaticissimi accessori da cucina per voi, ma anche per gli amici. Un oggetto utile e simpatico è sempre un´ottima idea regalo e sarà sicuramente apprezzato!

Il grembiule con ricamo personalizzato è un must! È un accessorio da avere assolutamente in cucina, protegge gli abiti da macchie e schizzi indesiderati quando si è ai fornelli. Ma non dev’essere soltanto pratico, dopo tutto anche l’occhio vuole la sua parte! Questo grembiule è disponibile in diversi colori ed è personalizzabile con ricamo: è dunque il regalo perfetto per tutti gli appassionati di cucina, che faranno un figurone accogliendo gli ospiti senza doversi preoccupare di toglierlo prima di sedersi a tavola!

Wc intasato: come liberare un wc intasato

wc intasato

In questo articolo scopriremo come liberarci del wc intasato.

Per prima cosa tira l’acqua dello sciacquone ed osserva ciò che accade: se l’acqua stagna nel gabinetto, allora si, è proprio il caso di intervenire.

Prima di procedere però, attendi qualche minuto ed assicurati che l’acqua sia scesa del tutto. A questo punto riempi un secchio di acqua calda ed unisci un bicchiere di aceto. Poi versa il tutto all’interno del gabinetto. Questa tecnica è molto efficace per combattere l’otturazione, ma se non dovesse funzionare, procedi con il metodo successivo.

A questo punto consigliamo di intervenire adoperando una ventosa. Applicala al buco del gabinetto e datti da fare eseguendo più volte dei movimenti decisi in su e in giù. Se la ventosa eserciterà una spinta adeguata per sollecitare l’intaso, sentirai un rumore e il wc intasato inizierà a liberarsi. Se la ventosa non funziona puoi provare a rimuovere il blocco adoperando un pezzo di ferro apposito. Si tratta del metodo che ti spiegheremo nelle righe successive.

Immetti il ferro nel buco del wc intasato e cerca di scuotere il blocco eseguendo dei movimenti ripetitivi. Di tanto in tanto, tira l’acqua del wc intasato per facilitarti l’operazione.

Se anche il metodo del ferro non riesce a liberare l’intaso del tuo wc, puoi provare ad utilizzare un prodotto chimico tra i tanti presenti in commercio. Dal momento che solitamente, si tratta di prodotti altamente nocivi per l’ambiente, sarebbe bene ridurre al massimo il loro utilizzo, quindi esegui questo metodo solo se è strettamente necessario.

Se nonostante tu abbia eseguito i metodi descritti in questo articolo ma con scarsi risultati, non ti resta che richiedere l’intervento di un idraulico che attuerà tecniche più professionali per liberare l’intaso dal tuo wc.

Come fare per leggere le espressioni del volto

L’interpretazione delle espressioni facciali è una delle capacità innate delle persone immerse in un ambiente sociale basato su relazioni interpersonali. Capacità innata, ma che può essere allenata attraverso opportuni accorgimenti e attenzioni. Riuscire a capire gli altri e le loro emozioni “leggendo” il linguaggio del corpo diventa fondamentale per instaurare rapporti sinceri con chi abbiamo davanti e per gestire i diversi tipi di situazione relazionale che dobbiamo affrontare nella vita quotidiana. Ecco, quindi, come interpretare i “segnali” e come capire le emozioni dei nostri interlocutori.

Il volto e le espressioni facciali

“Gli occhi sono lo specchio dell’anima”. Mai frase fu più azzeccata. È quanto intuito sin dal 1890 dallo psicologo William James nel suo libro Principles of Psychology e confermato, negli anni ’70 del secolo scorso da  Richard Bandler e John Grinder, fondatori della Pnl – programmazione neuro linguistica –  e identificatori della stretta correlazione tra rappresentazioni interne e movimenti oculari.

Osservando, quindi, gli occhi di una persona è possibile intuirne lo stato d’animo: le pupille si dilatano nei momenti di eccitazione o interesse e si contraggono quando percepiscono un pericolo o un immagine indesiderata, cercando di bloccarla. Allo stesso tempo gli occhi sfuggenti denotano insicurezza o disagio e lo sguardo “di traverso” indica scarso gradimento per l’interlocutore.

Così come gli occhi anche le labbra lanciano segnali chiari: quando sono contratte denotano disapprovazione o tensione e rappresentano la volontà di soffocare le emozioni mentre quando sono a forma di bacio indicano desiderio e approvazione. Attenzione anche alle contrazioni durante l’interazione: potrebbe essere un segno di scarsa fiducia nel rapporto o di cinismo.

Un altro indicatore emozionale importante è rappresentato dalle sopracciglia; quando qualcuno aggrotta la fronte e alza le sopracciglia potrebbe essere sorpreso o sfiduciato del vostro comportamento. Se queste vengono abbassate e ravvicinate stanno ad indicare molto spesso rabbia e frustrazione e solo in alcuni casi uno stato di massima concentrazione.

Capire le Diverse Emozioni

Il passo successivo per interpretare i comportamenti dell’interlocutore è quello di capire, attraverso la lettura della mimica facciale, quali emozioni sta provando. Una abilità, questa, assai sviluppata in quei giocatori di poker in grado di intuire da ogni singolo movimento, detto anche tell nel gergo del poker, la mano dell’avversario, le sue emozioni e le sue reali intenzioni di gioco. Riuscire a sviluppare le stesse abilità dei professionisti del poker è un obiettivo ambizioso, ma è già un ottimo risultato riconoscere certi segnali che gli altri ci danno per creare interazioni sincere e limpide con chi ci sta davanti.

Un bel sorriso aperto, le palpebre alzate e l’arcata dentale superiore bene in vista sono gli indicatori più chiari e semplici di uno stato di felicità. Allo stesso tempo delle sopracciglia aggrottate e delle palpebre superiori leggermente abbassate potrebbero indicare un momento di tristezza o forte disagio.

L’emozione della sorpresa, invece, si manifesta, di solito, con uno sgranamento degli occhi, la bocca aperta e le palpebre sollevate. Oppure, in caso di intensità minore, con un sorriso compiaciuto.
Per intuire uno stato di paura è importante porre l’attenzione su occhi e sopracciglia: se sono sgranati i primi e convergenti le seconde (e se sono accompagnati da labbra tese) probabilmente vi troverete di fronte un interlocutore che vive uno stato di disagio e mostra i segni naturali di reazione al pericolo. La rabbia, infine, si palesa tramite l’abbassamento delle sopracciglia e con la tensione di palpebre e labbra. Altri segnali di arrabbiatura sono la testa leggermente china e la mascella che sporge in avanti. Per chi desidera approfondire, le ricerche di Paul Ekman sono state pionieristiche nello studio delle microespressioni del volto.

Valutare le situazioni

Un buon punto di partenza interpretativo è quello della lettura delle macroespressioni, cioè quelle che coinvolgono tutto il volto e rappresentano l’emozione nella sua interezza. Le emozioni universali sono sette: gioia, sorpresa, disprezzo, tristezza, abbia, disgusto e paura. Se riuscite a riconoscere con facilità una di esse nella persona che avete davanti, probabilmente egli vorrà rendervi partecipe del suo stesso stato d’animo. Attenzione però: poiché durano più a lungo, le macroespressioni sono più facilmente manipolabili e “gestibili” e quindi possono non rappresentare perfettamente le emozioni realmente provate dall’interlocutore.

Le posture del corpo

Accanto alle espressioni facciali, un altro indicatore per capire le emozioni di chi ci sta davanti è la postura del corpo. Un segnale che può farci capire se la persona è sicura di se o timida, ottimista o depressa ecc. Se una postura neutra non indica particolari emozioni, un’impostazione curva e piegata su se stessa con la testa inclinata può denotare un momento difficile. La postura eretta con un linguaggio del corpo aperto e con gesti ampi, invece, è tipica di chi è sicuro di sé ed ha una personalità dominante nei rapporti interpersonali. Da non sottovalutare infine lo studio della prossemica, ossia la distanza e i rapporti spaziali tra le persone in un dato ambiente, che fa parte del linguaggio del corpo.

Come e cosa puoi spedire dall’Italia all’Estero

spedire all'estero
spedire all'estero

All’estero potrai spedire una vastissima gamma di oggetti che potranno essere utilizzati dalle persone a te care. Potrai inviare capi d’abbigliamento, giochi, oggetti preziosi e tantissimi altri: ogni singolo oggetto deve però rispettare dei requisiti fondamentali, ovvero non deve essere assolutamente pericoloso per la vita di una persona ed allo stesso tempo non deve essere stato vietato in quel particolare paese dove tu intendi effettuare la spedizione. Queste particolari caratteristiche ti permettono di poter ottenere un grandissimo vantaggio, visto che potrai avere la possibilità di spedire tantissimi oggetti, compresi quelli ingombranti come potrebbe essere la tua bicicletta. E se vuoi offrire una cena particolare ad un tuo amico o parente all’estero, con questo particolare sito web avrai anche la concreta possibilità di poter effettuare la spedizione relativa al vino ed all’olio, senza che vi possano essere delle complicazioni di ogni genere.

La spedizione degli oggetti classici: requisiti del pacco
La spedizione degli oggetti classici risulta essere quella sicuramente che tu deciderai di sfruttare senza che vi possano essere delle preoccupazioni di ogni genere. Potrai essere in grado di spedire ogni oggetto a patto che, il tuo pacco, risulti essere resistente e non superi determinati pesi e spedizioni. Quella normale, infatti, prevede che la scatola dell’imballaggio non superi i tre metri di perimetro, col lato lungo che deve avere una dimensione che non dovrà essere superiore ai due metri. Ricordati anche dei limiti di peso: si parla di un minimo di un chilo fino ad un massimo di sessanta. Questi particolari limiti risulta essere in grado di identificare una spedizione classica: potrai optare anche per quelle speciali, con massa superiore ai sessanta chili. In questo caso devi sapere che, per poter effettuare tale tipologia di spedizione, il costo che dovrai sostenere risulterà essere differente. Parlando di costi, il pacco non superiore ai quindici chili ha un costo pari a 26,40 euro, quello che non supera i trenta avrà un prezzo pari a trenta cinque euro mentre, il pacco non superiore ai sessanta chili, ti verrà a costa cinquantacinque euro.

Olio e vino da spedire
Ma anche olio e vino potrai spedire all’estero, senza che vi possano essere delle complicazioni di natura differente che, effettivamente, potrebbero essere tutt’altro che piacevoli da affrontare. Devi tenere conto del fatto che, il vino, deve essere spedito in cassette in cartone che contengono al massimo sei bottiglie da un litro e mezzo. Questo significa quindi che, se devi inviare ventidue bottiglie di vino, le scatole di cartone che dovrai utilizzare saranno pari a quattro, visto che quattro bottiglie andranno a finire nel quarto imballaggio con due vani vuoti. Per quanto riguarda l’olio, esso deve essere suddiviso in latte che possono contenere al massimo cinque litri d’olio. Anche in questo caso dovrai effettuare un piccolo calcolo matematico: se devi spedire diciotto litri d’olio, le latte che devi utilizzare saranno quattro e nella quarta dovrai versare solo tre litri d’olio. Di conseguenza, la spedizione di vino e olio risulta essere molto semplice da effettuare, visto che potrai evitar errori di ogni genere seguendo queste semplici direttive. Dovrai sostenere un costo di trentacinque euro per sei bottiglie di vino o dieci litri d’olio, cinquanta se le bottiglie sono dodici e le latte quattro. Sessantacinque invece il costo di spedizione di diciotto bottiglie di vino e quattro latte d’olio, seguite da settantacinque se si parla di ventiquattro bottiglie e sei latte. Con ottantacinque euro potrai inviare al massimo trenta bottiglie di vino e sei latte d’olio mentre, con un costo di novantacinque euro potrai essere sicuro di inviare trentasei bottiglie di vino e otto latte d’olio. Tieni a mente questi particolari valori quando dovrai effettuare la spedizione, visto che grazie ad essi potrai ottenere un successo che risulta essere veramente unico e piacevole da toccare con mano.

La spedizione: come si effettua
E’ possibile effettuare la spedizione online, tra i tanti canali che dispongono di questi servizi consigliamo l’utilizzo di SpedireSubito, un broker che negli ultimi anni ha raggiunto un’ottima notorietà grazie al suo servizio di assistenza e prezzi convenienti. Se deciderai di spedire con tale sito, dovrai solo ed esclusivamente compilare il tipo di domanda che potrai trovare presso il sito web www.spediresubito.com nella sezione adatta a questo particolare tipo di spedizioni. Inserisci i tuoi dati e quelli del destinatario e successivamente prenota il ritiro del pacco presso casa tua. Seleziona la data e consegna il vino, l’olio ed altri pacchi al corriere, il quale si occuperà di effettuare la spedizione. Se devi monitorare il pacco utilizza il codice di tracciamento che ti verrà rilasciato dal portale stesso, il quale ti consente di poter riuscire a seguire, giorno dopo giorno, gli spostamenti del pacco fino alla sua consegna.