Ricicliamo

Home Costume & Società Ricicliamo

Arredare casa riciclando (FOTO)

Arredare casa che incubo! Pensare a quanti mobili, vetrinette, poltrone e divani, tappeti, sedie, luci e scaffali dovete comprare, montare, aggiustare. E, soprattutto, a quanti soldi dovete dovete spendere per finire tutte le stanze. Magari di una casa appena comprata, e quindi dopo tutti i sacrifici fatti per trovarla e pagare il mutuo, oppure per un appartamento in ristrutturazione da rinnovare da capo.

Se avete un piccolo budget e non volete spendere tanto tempo né denaro, basta risvegliare la vostra originalità e creatività per trovare l’idea giusta. Arredare casa con pochi materiali, strumenti e colori non è per nulla complicato, soprattutto dopo aver sfogliato qualche rivista o aver visitato qualche sito di riciclo creativo.

I pallet, ad esempio, sono elementi preassemblati poco costosi che possono essere utilizzati per costruire tantissimi oggetti d’uso per la casa. Uno di questi potrebbe essere un romantico letto pensile per il giardino molto simile ad un’amaca e un’altalena proposto da The Merrythought. Anche i pouf e altri mobili per la casa possono essere creati utilizzando pneumatici. Che ne dite poi di divani e poltrone costruite con delle casse di legno? O, ancora, luci e lampadine con delle bottiglie di vetro e plastica?

Tante idee per tanta creatività.

Credits foto: Pour Femme

Le lattine : da rifiuto a risorsa senza pari

Usare le lattine per fare arte è possibile. Una volta utilizzate, le lattine possono avere due vite diverse: o diventeranno un rifiuto ingombrante, o altrimenti possono diventare la base per un’opera d’arte alternativa. Le lattine possono essere in grado di riprodurre le immagine in due dimensioni. In più, sono utili per realizzare costruzioni divertenti. L’utilizzo di questi prodotti aiuterà a rendere tutto più particolare. Quali vantaggi ci possono essere nell’utilizzo delle lattine?

Come usare le lattine in casa

Una delle due possibilità è quella di utilizzare le lattine utilizzate, facendole diventare, per esempio, dei portaoggetti oppure dei portapenne. Basterà dipingerle a seconda di quelle che sono le nostre esigenze, i colori desiderati e avremmo un oggetto pratico d’uso. Inoltre, potrebbe diventare anche un comodo posacenere. In alternativa, sarebbe anche possibile utilizzarle come base per realizzare delle opere d’arte. Tali prodotti possono essere costruiti con una vera e propria arte che sta spopolando. Molti organizzano delle mostre artistiche, addirittura, su quante opere è possibile fare grazie al riciclo.

Una bicicletta fatta di lattine riciclate

Non molti sanno che dalle lattine è anche possibile realizzare una bicicletta. Infatti, la bicicletta in alluminio è economica ed il modello, costruito da un designer spagnolo, utilizza i materiali a disposizione per creare un mezzo di trasporto ecologico. Questo particolare prodotto è stato anche venduto in pezzi, rispettando la filosofia dell’arredamento svedese. Molti hanno comprato la bici montabile così da far assemblare questo prodotto direttamente a casa propria. Questa bici per adesso, non è ancora commercializzata su larga scala però è un prodotto prototipo che si sta diffondendo sempre di più anche perché grazie alla struttura stessa di tali prodotti, è molto leggero. Quindi utilizzare questa bicicletta significa abbattere i costi e salvaguardare l’ambiente dalla presenza di un rifiuto ingombrante come l’alluminio. Il riciclo può diventare perciò un’arte, un modo per migliorare il pianeta prendendosi cura dell’ambiente.

Come riciclare i regali di Natale

Il Natale è appena passato: regali, buste e pacchetti sotto l’albero addobbato. Quanti di questi non ci sono piaciuti per niente? O li troviamo inutili, vecchi, scomodi, non interessanti, ridicoli? Ecco dei consigli super geniali per riciclare i regali di Natale che proprio… insomma, non ci piacciono!

Se avete ricevuto un maglioncino, un pile, un cardigan, una felpa che proprio non vi piace, che non metterete mai, potete utilizzarli come copertina per il vostro animaletto domestico: una bella base morbida e calda su cui cani e gatti potranno dormire in questo inverno. Oppure semplicemente usateli come indumenti da casa: perfetti per fare le pulizie, i compiti, per cucinare, vi risparmierà la fatica di lavare indumenti di lana e cotone 100% che potrete usare per uscire.

Ma come fare per riciclare i regali di Natale senza farvi scoprire? Potrebbero diventare “nuovi regali” per amici e parenti (stando ben attenti a chi regalare cosa): si risparmierebbero tanti soldi ed è sicuramente divertente.

Guardare in tutta la casa

Controllare in cassetti, armadi, sotto il letto e il divano, in bagno: insomma, ci saranno, oltre ai regali ricevuti questo Natale, anche altri oggetti di cui vorrete sbarazzarvi.

Perfetto stato

Tutti gli oggetti devono essere in perfetto stato: non devono esser stati utilizzati né consumati. Per gli indumenti, poi, meglio se abbiamo ancora l’etichetta.

Pacchetto

Per essere un minimo “professionali” fate dei bei pacchetti, riciclando tutto: carta da regalo, decorazioni, fiocchetti e coccarde, nastro dorato e adesivi, meglio se avete quelli direttamente del negozio o della marca da dove avete “comperato” il vostro regalo.

Buste originali

Dovete riciclare i regali acquistati nel negozio sportivo firmato? Bracciali e collane di quella marca precisa? Bene, avrete sicuramente da qualche parte la busta originale di quello store.

Dopo di che… buon riciclo!

CD e DVD: 5 originali usi alternativi

Nell’era degli MP3 e di Spotify, dello streaming online e di Youtube, i CD e DVD ormai sembrano supporti risalenti quasi alla preistoria: a migliaia si sono accatastati nel corso degli anni sui nostri scaffali e spesso siamo state pervase dal raptus di buttarli via tutti, invece di lasciali lì a prendere polvere. Ma, prima di consegnarli a un triste destino di sacchetti e discariche, ricordiamoci che esistono degli usi alternativi e anche molto creativi che possiamo fare di questi oggetti che, adesso come adesso, sembrano aver perso tutta la loro utilità. Qualche idea? Blogdilifestyle ve ne lascia cinque qui di seguito.

Sottobicchieri

Quelli graffiati o bruciati, insomma completamente irrecuperabili, potrebbero tranquillamente trasformarsi in sottobicchieri: basterà procurarsi due cartoncini o due pezzi di feltro su cui ritagliare i cerchi che andranno a foderare i due lati del disco. Una volta incollati i cartoncini, starà a voi la scelta del tipo di stoffa con cui rivestire i vostri futuri sottobicchieri, se a tinta unita o a fantasie tutte diverse, per ottenere un effetto ancora più originale.

Mosaici

Tutti i CD e DVD inutilizzati possono essere spezzettati e riconvertiti in funzione decorativa: per rendere i vostri oggetti o i vostri regali più scintillanti, tagliate a pezzetti i dischi e, con l’aiuto della colla vinilica, create dei mosaici intorno alle vostre cornici fotografiche, ai bordi dei vostri vasi o al perimetro del vostro specchio. Il risultato sarà scintillante, garantito.

Gioielli

E cimentarsi con qualche eco-bijou? Basta munirsi di un pezzo di fimo da posizionare sulla base del gioiello, stenderlo, creando la forma che si preferisce, per poi mettere tutto in forno a 110° per una trentina di minuti. Adesso, occorre semplicemente spezzettare i CD e ricoprire il fimo di colla, e accostare a uno a uno i pezzetti di CD in maniera tale che possano combaciare in maniera coerente.

Stand porta orecchini

Con un contenitore per CD e un solo disco, sarà possibile realizzare un un porta-orecchini circolare su cui esporre i nostri gingilli. Il CD andrà posizionato orizzontalmente sul supporto e andrà bucherellato lungo tutto il suo perimetro, per ottenere i fori in cui si inseriranno i gancetti degli orecchini.

Orologi con CD

Si comincia con lo stampare un’immagine a proprio piacimento scelta su carta fotografica, ritagliare un cartoncino a forma circolare e un foglio trasparente a metà. Poi, si incollano metà cartoncino e metà foglio trasparente su una faccia del cd (il retro dell’orologio). Ancora, occorre incollare metà cartoncino, l’immagine scelta per lo sfondo e metà foglio trasparente sull’altro risvolto del disco (il fronte). Una volta che la colla si sarà asciugata, basterà forare e ritagliare il tutto seguendo la forma del disco, per poi inserire il meccanismo con le lancette proprio nel buco centrale.