Tendenze

Home Costume & Società Tendenze

La donna ideale? Castana e con gli occhi chiari

donna ideale

Crolla un altro tabù in fatto di canoni estetici femminili. Sembra proprio che “gli uomini preferiscono le bionde” debba rimanere solo il titolo di un famoso film piuttosto che una verità accertata. La donna ideale che gli uomini desiderano incontrare, almeno secondo quanto raccontato da un sito di incontri molto famoso nel Regno Unito, non è bionda ma ha i capelli castani, gli occhi chiari e possibilmente un tatuaggio in un punto strategico del corpo.

La domanda che match.com ha rivolto ai propri utenti è stata: cosa trovate più attraente in una donna? Gli uomini hanno abbandonato lo stereotipo della donna ideale dai connotati scandinavi, mantenendo solo gli occhi chiari, tipico del nord Europa. Per il resto sono attratti da lunghi capelli castani, possibilmente ondulati. Ma c’è di più, oltre all’aspetto fisico gli uomini sembrano interessati anche al cervello delle donne, un vero colpo di scena. Le donne medico sono le più ambite dal genere maschile. Oltre alla professioni la donna ideale deve anche tenerci molto alla propria forma fisica praticando sport, meglio se nuoto.

La stessa domanda è stata rivolta anche alle donne, ma qui non si hanno grosse sorprese. Anche le donne preferiscono occhi blu e capelli castani, ma questi devono essere corti, addio quindi alle ciocche fluenti. L’indagine però non ha specificato nulla riguardo la barba, che sappiamo essere molto di moda e anche apprezzata dalle donne. L’uomo ideale è poi naturalmente in carriera ed amante dei cani.

donna ideale

Le cicatrici di cui vado fiera (FOTO)

photo credits: K.B. P. P.

Huyen Vu, una ventiquattrenne vietnamita, soprannominata Kiki, è diventata una delle testimonial di una campagna fotografica: Beauty beyond scars, frutto dell’idea di una fotografa residente in California, Krysada Binly Panusith Phounsiri.

La campagna Beauty beyond scarsha catturato il volto ed il corpo di questa donna che ha subito un vissuto particolare: porta cicatrici addosso e nell’anima.
Una pelle imperfetta, però, non è simbolo di bruttezza. Le foto scattate da Krysada, infatti, dimostrano come questa donna sia bellissima ed affascinante nonostante i segni evidenti che porta.

Kiki, che a nove anni era una bambina come tante altre, viveva in Vietnam con la sua famiglia.
Il tragico episodio avvenne una sera, quando una terribile casualità fece si che una tanica di kerosene venne a contatto con una lampada ad olio. Kiki e le sue sorelle si trovavano molto vicine alla mamma, per via di una marachella che stavano combinando.
Improvvisamente il fuoco si espanse dappertutto e la madre fece di tutto per far in modo che le fiamme che bruciavano sul corpo delle figlie si spegnessero, così cercò di fermarle tramite il suo corpo e dando la vita per le sue bambine.
Dopo molti di interventi, precisamente venticinque, dall’età di nove anni fino a quella di ventuno, Kiki finalmente riesce ad avere una vita quasi normale.
Le cicatrici, però, sono comunque visibili e ben marcate. Coprono l’ottantacinque per cento del suo corpo e hanno fatto si che per molto tempo, durante l’adolescenza, Kiki si coprisse completamente e facesse in modo di portare i capelli sempre sciolti e pettinati sul viso.

Dopo anni di terapie e accettazione del proprio io, Kiki è più sicura, si mostra per quello che è e non se ne vergogna. Il suo corpo è il risultato dell’amore immenso di una madre e non può essere che bellissimo.
Giudicate voi stessi, guardando alcuni scatti della campagna fotografica per cui ha posato.

Cosa si nasconde dietro le foto di Instagram? (FOTO)

credits photo: popsugar.com

Ogni giorno su Instagram vengono postate milioni di immagini al minuto. Non sono solo fotografi professionisti a scattare, ma anche utenti che, con l’aiuto di uno smartphone o di una semplice macchinetta fotografica, tentano di dare una buona immagine di sé. Così quello che vediamo sono quasi sempre foto che ritraggono la perfezione.

Chompoo Baritono, fotografa tailandese che ha studiato alla King Mongkut’s Institute of Technology Ladkrabang e che lavora e vive a Bangkok, ha deciso di mostrare quanta falsità ci sia dietro quasi tutte le immagini postate su Instagram. La perfezione non esiste e, probabilmente, quello che non ci viene mostrato è tutt’altro che bello.

I filtri, il ritaglio e i vari effetti che Instagram permette di utilizzare rendono una foto, in poche parole, non veritiera. L’opinione critica di Chompoo Baritono è condivisa da molte altre personalità del web, come il fotografo anonimo che si nasconde dietro il profilo ‘Hipster Barbie’. Le foto ritoccate postate su Instagram vengono utilizzate per rendere le proprie vite più sorprendenti e interessanti di quello che sono veramente. Ma in questo modo si creano degli standard irrealistici e irraggiungibili.

Inoltre, Tinda Lindam, modella con uno spiccato senso dell’umorismo, ha voluto sottolineare la vanità che trapela da questi tipi di immagini che Chompoo Baritono ridicolizza.

credits photo: boredpanda.com
credits photo: boredpanda.com

Chompoo ha così dimostrato quello che si nasconde dietro foto spettacolari. Ad esempio, quando vediamo persone in posizioni degne di un equilibrista, probabilmente c’è qualcuno che le sta aiutando, vicino ad un piatto salutare può essere accostato il meglio del junk food, al primo piano di una stanza perfetta può corrispondere un disordine apocalittico.

Insomma, se anche voi avete invidiato tanto quel profilo che sembra avere una vita perfetta, una casa perfetta in una città perfetta, potete tirare un sospiro di sollievo e iniziare ad apprezzare la vostra vita: non tutto ciò che luccica è oro.

Tattoo piumati: più di 30 idee (FOTO)

Credit: www.etsy.com

Torniamo a bomba sul tema tatuaggi e lo facciamo parlando di piume. Queste trovano la loro origine nella cultura tribale dei nativi americani. Si credeva infatti che lo spirito dei volatili, di cui queste sono intrise, purificasse l’aria e l’ambiente dall’energia negativa.
Le piume venivano utilizzate nei rituali, agitandole sul fuoco sacro con l’intento di purificare lo spirito per elevarlo e farlo danzare con gli altri spiriti che abitano l’aria.

Le credenze narrano che una piuma trovata sul proprio cammino, indichi un messaggio di una persona cara che vuole comunicare con chi la trova. Oltre a simboleggiare la libertà, infatti, la “pelle” dei volatili indica la comunicazione e lo scambio sia tra persone che tra anime appartenenti ad altri mondi.

Solitamente le più vengono associate agli indiani, e specialmente ai guerrieri che avevano dimostrato il loro valore e coraggio in battaglia, indicandone la nobiltà e la grandezza, oltre che la maturità.

Il resto dei messaggi legati alle piume si rifà alla cultura celtica con Morrigam, e a quella egizia, come simbolo della dea Maat, detentrice di verità e giustizia.

In ogni caso, tutto ciò che libra nel cielo ha a che fare una superiorità spirituale e intellettuale, una coscienza che va al di là di ciò che è terreno, per abbracciare qualcosa – indipendentemente da quello in cui si crede- di più grande e forte.

Vediamo i tatuaggi piumati più belli.