Tendenze

Home Costume & Società Tendenze

Kate Middleton, svelato il segreto delle sue scarpe (FOTO)

Credit photo: signorponza.com

La bellissima Duchessa di Cambridge non smette mai di stupire. L’inconfondibile stile fa di Kate Middleton una delle icone più seguite dalle donne di tutto il mondo, soprattutto adesso che è stato svelato uno dei suoi segreti.

Questa volta ha a che fare con le scarpe: come fa Kate ad indossare tacchi per una giornata intera? Décolléte nere o di colori più neutri non importa, la cosa che conta è indossarli sempre, perfino poche ore dopo i suoi due parti. E senza mostrare sul viso alcun segno di cedimento o di stanchezza, soprattutto durante le occasioni ufficiali.

Il segreto della sua grande resistenza, però, è molto semplice: si tratta di un paio di solette interne, firmare Alice Bow.
Queste fantastiche solette sono in grado di rendere comodi – non come ciabatte, ma almeno come delle semplici ballerine – anche i tanto odiati tacchi. Create dalla designer britannica Rachel Bowditch, le solette sono la soluzione perfetta per chi è obbligata a stare ore ed ore in piedi sui trampoli e che ha un numero che va dal 35 al 42. Inoltre, hanno una buona vestibilità, un comfort duraturo e si riescono anche a nascondere.

Credit photo: www.robadadonne.it
Credit photo: www.robadadonne.it

E non pensate che sia un lusso che solo Kate Middleton o le vip possono permettersi: infatti, le meravigliose solette costano circa 13 sterline, ovvero intorno ai 18 euro. Una soluzione decisamente low cost. L’unica pecca è la lista d’attesa, che va dalle quattro alle otto settimane.

Ma vale la pena attendere per questa buona causa, giusto? Il rapporto qualità prezzo è decisamente ottimo.

Avoid Humans, lo strumento perfetto per chi odia la gente (FOTO)

Credit photo: theodysseyonline.com

Avete presente quelle mattine in cui vi svegliate e vi sembra di essere catapultati in una pubblicità della Mulino Bianco? Ecco, io no. Perché prima di una certa ora e prima della mia dose quotidiana di caffè proprio non riesco a mettere in moto il corpo, figuriamoci il cervello. Di pronunciare qualche parola non se ne parla – solo piccoli versi – e se mia mamma inizia con le domande o le spiegazioni di quello che devo fare prima di uscire è la fine. Devo attaccare la lavastoviglie? Meglio che mi lasci un bigliettino, non si sa mai.

Il peggio, però, inizia quando metto i piedi fuori di casa. C’è sempre qualcuno che ha più voglia di parlare di quanta ne abbia mia madre – ma le forze dove le trovate? – che ovviamente incontro tutte le sante mattine. Quindi via a tutti i trucchetti per far finta di non vederli e, soprattutto, non sentirli. Cuffie nelle orecchie, sguardo bassissimo e qualcosa di interessante sul marciapiede, ovviamente dalla parte opposta al chiaccherone di turno.

Purtroppo, il più delle volte, questi escamotages non hanno l’effetto desiderato e mi tocca intavolare una conversazione. Sensata. Alle sette e mezza del mattino. Fortunatamente viviamo in un’era super tecnologica e navigando sul web – si, va bene, è vero, ho scritto su Google “come evitare persone loquaci la mattina” – ho scovato un’applicazione per noi che odiamo la gente, almeno alle prime luci del giorno.

Si chiama “Avoid Humans” ed è un piccolo tool online. Il suo compito è semplicissimo: indica quali sono i posti in cui andare per evitare di incontrare altre persone. Non immaginatevi indicazioni di posti completamente deserti, ma almeno starete in compagnia del minor numero di esseri umani possibile e non sarete costretti a conversare se quello che volete fare è passare del tempo soli con voi stessi.

Credit photo: creativity-online.com
Credit photo: creativity-online.com

“Avoid Humans” utilizza il sistema di geolocalizzazione di Instagram e di Foursquare per capire chi si è registrato in un determinato luogo. Non tutti hanno queste due applicazioni, è vero, ma di solito coloro che le hanno e che postano tutto ciò che fanno durante la giornata sono proprio le persone che vogliamo completamente evitare, anche perché quando iniziano a parlare e raccontare la loro vita non la finiscono più.

Credit photo: www.foodandwine.com
Credit photo: www.foodandwine.com

E non è tutto. “Avoid Humans”, in base alle votazioni che si registrano ogni giorno sul sito, è anche in grado di indicarvi i diversi livelli di solitudine, scegliendo tra posti differenti come rifugi, bar, ristoranti e locali. Cosa chiedere di più? Ora possiamo uscire di casa senza essere terrorizzati, almeno fino a quando qualcuno che odiamo non viene geolocalizzato.

Miss Italia 2015: tutte le indiscrezioni sulle finaliste (FOTO)

credits photo: udine20.it

Occhi puntati sulla bellezza, domenica 20 settembre Simona Ventura condurrà la finale di Miss Italia 2015. A breve, sapremo, quindi, se la più bella del Bel Paese è bionda, mora, alta, occhi chiari o scuri. Ma chi sono le finaliste che si contendono lo scettro di Clarissa Marchese?

Si tratta di 33 ragazze, selezionate dalla commissione tecnica di Jesolo, provenienti da tutte le regioni, nessuna esclusa. Le più rappresentate sono il Lazio e la Lombardia, con tre finaliste e Friuli Venezia Giulia, Marche, Campania, Puglia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Calabria e Sicilia. Sono tutte giovanissime ma già circolano diverse indiscrezioni e fatti curiosi su alcune di loro.

La prima ad aver attirato più attenzioni è, al momento, Vincenza Botti, che rappresenta, per la prima volta nella storia di Miss Italia, la categoria curvy. Proprio poco tempo fa si erano scatenate, però, diverse polemiche a causa dell’eliminazioni di un’altra delle tre curvy: Giulia Accardi.

credits photo: ladyblitz.it
credits photo: ladyblitz.it

Giulia, l’unica delle tre curvy ad indossare una taglia 44, ha detto, in una intervista con Urbanpost di provare rabbia e delusione per il fatto che la vincitrice indosserà, in ogni caso, solo una taglia 40. Vincenza, insomma, non rappresenta adeguatamente, secondo Giulia, la categoria curvy.

Anche Ahlam El Brinis è già nota al pubblico per delle spiacevoli circostanze. Infatti la giovanissima, ha solo 20 anni, proveniente da Padova ma di origini marocchine, ha subito minacce di morte, giunte sul suo profilo facebook, perché musulmana. Frasi come ‘Ti servirà la scorta’ hanno reso il suo percorso poco sereno e non proprio tra i più piacevoli.

credits photo: gds.it
credits photo: gds.it

Le più ‘anziane’ tra le concorrenti hanno 25 anni e sono la bellissima Viola Martina Porta, che si presenta con la fascia di Miss Sport Lotto Lombardia, e Manuela Galistu, già conosciuta come Miss Sardegna e fidanzata con il cestista di Serie A Brian Sacchetti. Numerose, invece, le neo maggiorenni.

Cosa si nasconde dietro le foto di Instagram? (FOTO)

credits photo: popsugar.com

Ogni giorno su Instagram vengono postate milioni di immagini al minuto. Non sono solo fotografi professionisti a scattare, ma anche utenti che, con l’aiuto di uno smartphone o di una semplice macchinetta fotografica, tentano di dare una buona immagine di sé. Così quello che vediamo sono quasi sempre foto che ritraggono la perfezione.

Chompoo Baritono, fotografa tailandese che ha studiato alla King Mongkut’s Institute of Technology Ladkrabang e che lavora e vive a Bangkok, ha deciso di mostrare quanta falsità ci sia dietro quasi tutte le immagini postate su Instagram. La perfezione non esiste e, probabilmente, quello che non ci viene mostrato è tutt’altro che bello.

I filtri, il ritaglio e i vari effetti che Instagram permette di utilizzare rendono una foto, in poche parole, non veritiera. L’opinione critica di Chompoo Baritono è condivisa da molte altre personalità del web, come il fotografo anonimo che si nasconde dietro il profilo ‘Hipster Barbie’. Le foto ritoccate postate su Instagram vengono utilizzate per rendere le proprie vite più sorprendenti e interessanti di quello che sono veramente. Ma in questo modo si creano degli standard irrealistici e irraggiungibili.

Inoltre, Tinda Lindam, modella con uno spiccato senso dell’umorismo, ha voluto sottolineare la vanità che trapela da questi tipi di immagini che Chompoo Baritono ridicolizza.

credits photo: boredpanda.com
credits photo: boredpanda.com

Chompoo ha così dimostrato quello che si nasconde dietro foto spettacolari. Ad esempio, quando vediamo persone in posizioni degne di un equilibrista, probabilmente c’è qualcuno che le sta aiutando, vicino ad un piatto salutare può essere accostato il meglio del junk food, al primo piano di una stanza perfetta può corrispondere un disordine apocalittico.

Insomma, se anche voi avete invidiato tanto quel profilo che sembra avere una vita perfetta, una casa perfetta in una città perfetta, potete tirare un sospiro di sollievo e iniziare ad apprezzare la vostra vita: non tutto ciò che luccica è oro.