venerdì, 25 Settembre 2020

Tendenze

Home Costume & Società Tendenze

Miss Italia 2015: tutte le indiscrezioni sulle finaliste (FOTO)

credits photo: udine20.it

Occhi puntati sulla bellezza, domenica 20 settembre Simona Ventura condurrà la finale di Miss Italia 2015. A breve, sapremo, quindi, se la più bella del Bel Paese è bionda, mora, alta, occhi chiari o scuri. Ma chi sono le finaliste che si contendono lo scettro di Clarissa Marchese?

Si tratta di 33 ragazze, selezionate dalla commissione tecnica di Jesolo, provenienti da tutte le regioni, nessuna esclusa. Le più rappresentate sono il Lazio e la Lombardia, con tre finaliste e Friuli Venezia Giulia, Marche, Campania, Puglia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Calabria e Sicilia. Sono tutte giovanissime ma già circolano diverse indiscrezioni e fatti curiosi su alcune di loro.

La prima ad aver attirato più attenzioni è, al momento, Vincenza Botti, che rappresenta, per la prima volta nella storia di Miss Italia, la categoria curvy. Proprio poco tempo fa si erano scatenate, però, diverse polemiche a causa dell’eliminazioni di un’altra delle tre curvy: Giulia Accardi.

credits photo: ladyblitz.it
credits photo: ladyblitz.it

Giulia, l’unica delle tre curvy ad indossare una taglia 44, ha detto, in una intervista con Urbanpost di provare rabbia e delusione per il fatto che la vincitrice indosserà, in ogni caso, solo una taglia 40. Vincenza, insomma, non rappresenta adeguatamente, secondo Giulia, la categoria curvy.

Anche Ahlam El Brinis è già nota al pubblico per delle spiacevoli circostanze. Infatti la giovanissima, ha solo 20 anni, proveniente da Padova ma di origini marocchine, ha subito minacce di morte, giunte sul suo profilo facebook, perché musulmana. Frasi come ‘Ti servirà la scorta’ hanno reso il suo percorso poco sereno e non proprio tra i più piacevoli.

credits photo: gds.it
credits photo: gds.it

Le più ‘anziane’ tra le concorrenti hanno 25 anni e sono la bellissima Viola Martina Porta, che si presenta con la fascia di Miss Sport Lotto Lombardia, e Manuela Galistu, già conosciuta come Miss Sardegna e fidanzata con il cestista di Serie A Brian Sacchetti. Numerose, invece, le neo maggiorenni.

Grande Fratello 14: i concorrenti più belli (FOTO)

credits photo: lenius.it

La quattordicesima edizione del Grande Fratello è iniziata da una settimana e le dinamiche del gioco si sono ormai messe in moto. Tutto quello che i telespettatori aspettavano è già iniziato: amori, flirt, baci, pettegolezzi, litigi e intrighi. Ma soprattutto, in questi sette giorni, è stato possibile individuare i concorrenti più belli, quelli che ci permetteranno di rifarci gli occhi ogni giovedì sera per un po’ di tempo.

Giovanni

credits photo: realityshow.blogosfere.it
credits photo: realityshow.blogosfere.it

Il primo concorrente entrato. Medico all’ultimo anno della specializzazione in ortopedia, ha già fatto venire diversi dolori articolari a parecchie fanciulle. Ha avuto una storia durata 13 anni e da quando è single si meraviglia del suo successo con le donne. Noi, al contrario, non ci lasciamo stupire così facilmente.

Kevin

credits photo: leichic.it
credits photo: leichic.it

Kevin è sicuramente uno tra i preferiti del pubblico, soprattutto quello femminile. Mamma italiana, papà tanzaniano, è studente e modello. È follemente innamorato dell’Africa, dove è stato tre volte, ma si sente italiano al 100%. Single con la voglia di innamorarsi, ma i suoi standard sono molto alti. Cerca, infatti, una donna che i capelli neri, gli occhi chiari, un fisico atletico e un fondoschiena perfetto.

Simone

credits photo: realityshow.blogosfere.it
credits photo: realityshow.blogosfere.it

Simpaticissimo, sta facendo divertire gli italiani insieme a Rebecca. È uno studente di matematica e gli mancano pochi esami all’università. Da quanto dice la sua arma di seduzione è l’empatia: capisce cosa vogliono le donne. Un suo difetto? È estremamente logorroico, tanto da far scattare le prime discussioni all’interno della casa.

Alessandro

credits photo: realityshow.blogosfere.it
credits photo: realityshow.blogosfere.it

Prima di entrare nella casa non ha fatto altro che parlare della sua ex, Lidia, e il pubblico ha immediatamente capito che prova ancora qualcosa per lei. Una volta finito nel garage, però, ha dimostrato tutto il suo essere latin lover baciando la bella Federica già il giorno dopo della prima puntata. Pieno di tatuaggi, dedito ai valori della famiglia, lealtà, rispetto e onestà.

Igor

credits photo: realityshow.blogosfere.it
credits photo: realityshow.blogosfere.it

Igor, ucraino, ha colpito tutti con la sua storia difficile. Durante l’infanzia ha vissuto in un orfanotrofio e, dopo essere stato adottato, ha perso le tracce del fratello. Dopo averlo ritrovato ha scoperto, al contrario di ciò che credeva, che il fratello non era stato mai adottato. Ora spera di poterlo riabbracciare. Occhi e capelli chiari, è single ma spera di potersi costruire una famiglia.

10 tatuaggi da fare con la tua migliore amica (FOTO)

Credit: www.pinterest.com

Qualche settimana fa abbiamo parlato dei tatuaggi da condividere con la sorella, oggi parliamo di quelli da fare con la migliore amica.
E sì, perché le nostre amiche sono le sorelle che scegliamo, la metà della mela che – se tutto va bene – dovrebbe marcire insieme a noi.

Quindi perché non suggellare un legame che nasce da subito come qualcosa di avvolgente e dolce, con qualcosa che ce lo ricordi per tutta la vita?
Noi di Blog di Lifestyle vi proponiamo qualche spunto per marchiare la vostra pelle con un simbolo di eterna fedeltà alla vostra amica del cuore.

Così, partendo da i mignolini stretti – immagine storica del patto eterno -, per arrivare alle sempreverdi ancore, passando per lucchetti e promesse, ecco 10 immagini che potrebbero aiutarvi nella scelta del prossimo tattoo.

E ricordate che un’amica può essere per sempre, ma la letterina sul collo del vostro ragazzo sarà rimpiazzata presto da qualcos’altro che sceglierete in fretta e furia.

Tristezza: un’emozione importante (FOTO)

credits photo: 100hdwallpapers.com

Tristezza, l’emozione più bistrattata e meno rispettata di tutte. Ce la immaginiamo più o meno come in ‘Inside Out”: blu, viola, comunque scura, o di un colore che odiamo, bassa, cicciottella e brutta, così come vediamo noi stessi in preda ad essa.

La evitiamo il più possibile, come la peste. È assolutamente vietato essere tristi. Perché sin da piccoli ci hanno abituato ad inseguire la felicità, a dover essere allegri e spensierati ad ogni costo. E la tristezza diventa solo una debolezza da nascondere, da rinchiudere in un cerchio, che provoca un senso di colpa che ci spieghiamo con difficoltà.

Ma che cos’è la felicità senza un po’ di tristezza? Semplice allegria, qualcosa di cui godere sul momento, che si accantona facilmente e che si perde tra altri mille ricordi. Niente di fondamentale, insomma non un “ricordo base”.

credits photo: youtube.com
credits photo: youtube.com

Questo perché la tristezza è importante, essenziale oserei dire. È la tristezza che ci rende profondi, introspettivi ed empatici con gli altri. Che ci far riflettere, ci fa comprendere cosa è davvero importante e cosa non lo è. Che ci connette con il nostro io più vero e ci permette di esplorare lati celati ed inespressi della nostra personalità a cui non diamo mai peso. È la tristezza che rende la gioia importante.

Bisognerebbe imparare a convivere con gli attimi di tristezza, senza dover per forza crogiolarcisi dentro. Forse da piccoli dovrebbero insegnarci che a volte è giusto essere un po’ tristi. Che va bene provare questa emozione, proprio come la gioia, il disgusto, la rabbia e la paura. Che è un’emozione affrontabile senza affondarci dentro, che non ci annienta ma ci fortifica. Che può essere gestita. Che passa, come tutto. E che la gioia, grazie a lei, tornerà a brillare come prima, se non di più.