Food

Home Food
Proposte dal mondo del cibo: ristorazione, dieta, ricette e cucina

Gran Bretagna e Caffè: un duo inscindibile (FOTO)

Credit: themes.com

Se pensiamo immediatamente a una delle bevande preferite dagli inglesi, sicuramente ci viene in mente una sola risposta: tè, versato in tazze di porcellana. Eppure, nel corso di questo ultimo decennio, qualcosa è cambiato: quotidianamente vengono consumate, nel Regno Unito, circa 70 milioni di tazze di caffè. Si può dire che la dipendenza dalla caffeina abbia travolto sorprendentemente anche gli inglesi.

Negli ultimi 15 anni, il caffè ha avuto un successo a dir poco straordinario e, per l’appunto, oggi, qualsiasi bar inglese prepara la bevanda nera. In particolare due catene di negozi molto famose in Gran Bretagna, il Costa e il Caffè Nero, hanno moltiplicato le loro boutique nella città, facendo assaporare i vari chicchi di caffè provenienti da tutto il mondo. Inoltre, i ‘Caffè’, intesi come luoghi di ritrovo, offrono la possibilità non solo di lavorare – grazie all’installazione di WiFi – ma anche di passare qualche ora in compagnia, accompagnandosi con una bella tazza di caffè. Piccole indiscrezioni ci dicono anche che bere il caffè è un modo per copiare la vita cosmopolita di New York.

C’è una grande consapevolezza tra i consumatori del caffè, visto ormai come una vera e propria specialità culinaria – analoga alla crescita della birra o del cibo artigianale.” Dice Tom Hyde, co-proprietario di Brew Lab, il più grande negozio specializzato di caffè in Scozia. E non è tutto: ad aumentare non solo solamente i numeri che riguardano le tazze di caffè al giorno, ma i dati ci dicono che le persone – circa un terzo della popolazione inglese – sono spinte a comprare le macchine del caffè espresso, in modo da avere questa bevanda anche a casa.

Gli esperti, infine, ci aggiornano dicendoci che ad oggi la Gran Bretagna ha una delle più vivaci culture di caffè al mondo, e questo sicuramente dimostra la sua apertura nei confronti delle tradizioni straniere.

Ségolène Royal: “Non mangiate più la Nutella”

Un fulmine a ciel sereno questo, che distrugge i cuori di tutti quegli amanti (inutile dire che sono decisamente numerosi) della crema al cioccolato firmata Ferrero. La Nutella.

Arriva dall’Eliseo e risuona in tutto il mondo l’appello del ministro francese dell’ecologia Ségolène Royal: “Non mangiate più la Nutella per salvare il pianeta“. Effettivamente questa prelibata delizia, capace di trasformare una giornata no in una giornata da “non va poi così male”, le lacrime per un amore finito in un “fa niente, ci ha perso lui”, il mattino in un piacevole momento perché “per colazione mangio pane e Nutella”, contiene l’olio di palma, sostanza che è una delle principali cause della deforestazione.

“Dobbiamo ripiantare massicciamente gli alberi perchè c’è stata una grande deforestazione che ha causato anche il riscaldamento globale” dice il ministro, che appunto consiglia di non mangiare la famigerata crema di nocciole. Il motivo è più che nobile, cara Ségolène Royal, ma come puoi chiederci una cosa simile?

Pranzo in ufficio e paura di ingrassare? Ecco 10 snack light

“Tutto il giorno di corsa, a pranzo un panino e adesso non ci vedo più dalla fame” è stata troppo spesso la scusa che abbiamo utilizzato per sentirci libere di divorare qualsiasi cosa ci capitasse a tiro.
Effettivamente per chi lavora e sopratutto per chi è costretto al pranzo in ufficio seguire un regime alimentare corretto diventa alquanto difficile e si finisce di cedere alle soluzioni più veloci e pratiche ma anche le più dannose per la nostra salute.
Bisogna sempre ricordare che l’alimentazione è alla base di una buona salute. Quindi vale la pena dedicargli qualche minuto in più la mattina prima di scappare al lavoro, in modo da preparare degli snack sani, leggeri e anche, perchè no, golosi.

Ecco, quindi alcuni suggerimenti che vi torneranno utili:

NO AI CRACKER, AI TARALLI, AI GRISSINI E SIMILI


Al contrario di quel che si può pensare questi snack sono ricchi di grassi vegetali, margarina e oli di pessima qualità essendo prodotti da forno secchi e a lunga conservazione. Normalmente è difficile trovare prodotti al di sotto delle 400 Kcal per pezzo.

NO AI TRAMEZZITI, PANINI CONFEZIONATI CON SALSE

Pranzo in ufficio e paura di ingrassare? Ecco 10 snack light
Ragionamento analogo ai cracker, anche per i tramezzini o i panini confezionati ricchi di salse e condimenti sono dannosissimi per la nostra linea, ma anche per la nostra salute. La maionese, presente molto spesso in certi prodotti è una delle salse più grasse che ci siano. In oltre essendo anch’essa industriale probabilmente conterrà ingredienti di pessima qualità.

BANDITE BRIOCHE CONFEZIONATE, MERENDINE INDUSTRIALI E PATATINE IN BUSTA


Bene vi sarà chiara una certa avversione nei confronti dei prodotti industriali. Sicuramente non vi sbagliate. Ma purtroppo questi prodotti sono ricci di grassi saturi. Basta dare un’occhiata alle etichette per farsi passare la fame e chiedersi se questi alimenti siano effettivamente commestibili. Grassi di cocco e palma, ad alto contenuto di acidi saturi, e gli oli di mais, arachide e soia, derivati da vegetali spesso manipolati geneticamente. Non si vuol fare terrorismo alimentare. Ma se ci si tiene alla linea, e come ho già detto anche solo alla salute, sarebbe bene evitare certi alimenti.
Dobbiamo davvero parlare anche delle patatine in busta? Diciamo solo che contengono non meno di 500 Kcal a confezione e sono fritte. Nessuno saprà mai in che olio.

VIA LIBERA ALLA FRUTTA, IN OGNI SUA FORMA


La frutta è ricca di vitamine e questo lo sapevamo tutti. Ma molto spesso si associa alla frutta l’immagine di uno snack triste e povero, che oltretutto non sazia neanche. Invece è possibile preparare golosi spuntini con ogni tipo di frutta. La macedonia per esempio, con metà mela, metà pera, arancia, banana insomma la frutta che si vuole, con succo di limone e possiamo anche osare un cucchiaino di zucchero, certo grezzo di canna, s’intende.
Un’altra idea potrebbe essere quella di frullarla. I frullati di frutta sono un valido apporto di nutrienti come vitamine, sali minerali e molte sostanze biologiche attive come acidi organici, principi aromatici, enzimi e antiossidanti.

INSALATONA


Le insalate: una passione. O le ami o le odi. Se sei nel primo gruppo non ci saranno problemi, se sei nel secondo c’è un rimedio anche per te. In cucina deve regnare la fantasia. E con le insalate potete sentirvi libere di inventarne di ogni tipo. Ovviamente è necessario seguire alcuni accorgimenti per non sfociare nel grasso.
Immancabile il verde. Lattuga, iceberg, insalata belga, quella che più vi piace, ma ci deve essere e anche in abbondante quantità. Poi potete aggiungere altri ingredienti light come cetrioli, carote, mais, pomodori. Per ingannare la fame potete giocare con le proteine. Si perchè nell’insalata potete aggiungere anche il pollo o petto di pollo o carne bianca a vostro gusto (arrostita, al vapore o cucinata in forno con del rosmarino senza aggiunta di grassi) oppure della fesa di tacchino tagliata a dadini o ancora un formaggio fresco light. Insomma di alternative ce ne sono, potete scegliere quella che più vi piace.

FRUTTA SECCA E CEREALI

Pranzo in ufficio e paura di ingrassare? Ecco 10 snack light
La frutta secca e i cereali sono ricchi di fibra. Potreste preparare delle barrette facili e golose per non cedere alle macchinette dell’ufficio. Con del malto di riso o del miele, dei semi vari il gioco è fatto. Uno snack goloso e con pochissimi grassi.

PANINI LIGHT

Pranzo in ufficio e paura di ingrassare? Ecco 10 snack light
Chi l’ha detto che il pane non si può inserire nella dieta? L’importante è fare la scelta giusta. Un panino ai cereali, alla crusca o al grano saraceno o integrale ripieno di formaggio magro tipo robiola o stracchino ricco di calcio, a cui aggiungere dei cetrioli per esempio o salmone affumicato (senza esagerare) oppure del tacchino è un’ottima alternativa al solito pranzo. Uno spuntino sano, nutriente e anche gustoso.

LA FINTA FRITTATA

Pranzo in ufficio e paura di ingrassare? Ecco 10 snack light
Questa ricetta è perfetta per chi ha voglia di mangiare con gusto senza grassi e sopratutto con pochissime calorie. La “finta frittata” è uno sformato al forno fatto solo con albumi, ecco perchè finta. Gli albumi sono privi di calorie al contrario del tuorlo. Potete aggiungere qualsiasi verdura. Ma provate lo sformato bicolore con zucchine e peperoni appassiti in padella e vedrete che bontà. Ovviamente non esagerate con grassi come il formaggio e l’olio. Basta poco per insaporire questa fantastica ricetta.

YOGURT


Lo yogurt è la nostra ancora di salvezza. Buono e leggero ci accompagna in ogni nostra merenda. Facilissimo anche da preparare in casa. Una variante potrebbe essere lo yogurt greco, una sorgente privilegiata di calcio, proteine e probiotici.

POP CORN

Pranzo in ufficio e paura di ingrassare? Ecco 10 snack light
No, non è una pazzia. I pop corn sono un’alternativa gustosa alle solite cose. Ovviamente solo ed esclusivamente a patto che li prepariate voi a casa, in padella con un goccio di olio extravergine di oliva.

Mantenere la linea è più facile di quello che pensiamo. Basta un pizzico di volontà e la fantasia giusta per preparare ogni giorno uno snack diverso. Possiamo anche stuzzicare la nostra voglia di dolce con dei muffin preparati da noi ricchi di frutta secca, fresca e fiocchi d’avena.
Perchè si può mangiare sano anche con gusto.

Italia: dieci posti tutti da gustare (FOTO)

credits: http://www.de-gustare.it

L’Italia è amata dagli stranieri per la sua storia, la sua arte e per le sue tradizioni. Molto ambite, sono anche le località turistiche, sia marittime che montane.
Il Bel Paese però è amato soprattutto da coloro a cui piace mangiare bene. La nostra cucina infatti, è considerata da sempre una delle migliori al mondo, in particolare da chi è attento a mangiare sano, senza rinunciare al gusto.

Se mangiare è una delle vostre passioni, non potete di certo non visitare questi dieci alberghi:

Agriturismo Funghi e Fate, Emilia Romagna

Azienda agricola biologica, oltre che bed & breakfast, situata nel Valtaro (Parma).
Se amate le atmosfere fiabesche, le storie di fate e folletti e le passeggiate nel bosco, questo è il posto adatto a voi. I proprietari, Giovanni e Cristina, sono sempre disponibili ad indicarvi i luoghi migliori, a seconda dei vostri interessi e ad accompagnarvi alla ricerca di funghi e chissà, anche di qualche creatura fatata.
Il cibo poi, è davvero squisito. A colazione potrete gustare torte e crostate fatte in casa, con marmellata prodotta dai loro frutteti biologici. Non mancano poi i prodotti tipici, come la pasta ripiena di zucca, le tagliatelle bolognesi, i salumi di Parma e l’aceto di miele di Modena.
Perfetto per chi ama ritagliarsi una vacanza immersa nella tradizione, come se il tempo si fosse fermato cinquanta anni fa.

credits: http://www.theguardian.com
credits: http://www.theguardian.com

Agriturismo Conte d’Aibo, Emilia Romagna

Situato a circa 25 km da Bologna e circondato da uno splendido paesaggio, caratterizzato da distese di vigne, campi di grano e alberi da frutta. Perfetto per chi ama mangiare bene e vivere a contatto con la natura.
Nell’agriturismo potrete gustare tutti i cibi migliori della tradizione emiliana, come le tagliatelle al ragù, il risotto col tartufo, la carne di maiale e verdure provenienti dal loro giardino. Il tutto accompagnato, ovviamente, da ottimo vino.
Inoltre, per gli amanti del relax, è anche disponibile una piscina.

credits: http://www.cortedaibo.it/
credits: http://www.cortedaibo.it/

Masseria Il Frantoio, Puglia

Non poteva mancare la Puglia al nostro tour dedicato al buon cibo. In questo albergo vicino ad Ostuni, nel meraviglioso Salento, potete gustarvi la vostra vacanza, circondati da ulivi e splendidi paesaggi.
I proprietari, Armando e Rosalba Balestrazzi, hanno acquistato la tenuta quindici anni fa, quando hanno trasformato il casale in un ristorante e albergo con diciannove camere. Armando sarà disponibile ad accompagnarvi in un tour per la Masseria, mentre la moglie si dedicherà alla cucina. I suoi pasti, più che abbondanti, comprendono ben otto portate che includono ottime lasagne fatte in casa, verdure, formaggi di capra, agnello al forno con patate, insalata di giardino con mandorle fresche e petali di rosa, e torta al limone.
Mi raccomando: lasciate a casa la bilancia e l’ossessione per la linea e godetevi tutto ciò che la Masseria vi offre.

credits: http://www.masseriailfrantoio.it
credits: http://www.masseriailfrantoio.it

Le Campestre, Campania

A nord di Napoli e della costiera Amalfitana, immerso nella natura più incontaminata, si trova l’albergo della famiglia Lombardi. Dopo aver trascorso dieci anni in Belgio, sono tornati nel paese natio, per occuparsi della loro attività, una fattoria con camere e ristorante.
I pasti vengono serviti su una terrazza e comprendono olio d’oliva , bufali e formaggi di pecora , e pane rustico.
Posto adatto non solo a chi vuole rilassarsi nella natura, ma anche a chi ama mettersi in gioco e partecipare alle diverse attività proposte. Il ristorante mette a disposizione un corso di cucina e la raccolta delle olive e di altri prodotti.

credits: http://www.theguardian.com
credits: http://www.theguardian.com

Bio Agriturismo Valle Scannese, Abruzzo

Si trova nel comune di Scanno, non lontano dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Agriturismo a conduzione familiare, gestito da Gregorio Rotolo con la sua numerosa famiglia, mette a disposizione diciassette camere e una grande sala ristorante. Accogliente, ben gestito ed estremamente confortevole, è adatto agli amanti della semplcitià e della tradizione, e a chi piace vivere nel rispetto degli animali e della natura. Nella fattoria vi sono ben 1.500 pecore. Non c’è da stupirsi infatti se il latte e il formaggio sono così buoni e rinomati. Il piatto più forte, infatti, sono i formaggi, che comprendono ricotta, stracchino e pecorino.

credits: http://www.theguardian.com
credits: http://www.theguardian.com

Agriturismo Caniloro, Abruzzo

A circa venti minuti di auto dalla costiera adriatica, potrete trascorrere una piacevole vacanza, circondati da semplicità e ottimo cibo. Vi saranno serviti prodotti regionali fatti in casa, come salumi, insaccati, coniglio e stufato di patate, tutto accompagnato da vino di produzione propria.
La proprietaria, la dolce Nonna Antonietta, sarà ben contenta di mostrarvi come cucinare i prodotti tipici, come gli spaghetti alla chitarra e la pizza Scima (pizza in cui la pasta viene fatta col vino invece che con l’acqua).

credits: http://www.theguardian.com
credits: http://www.theguardian.com

BeLocal scheme, Piemonte

Situato in Piemonte, terra rinomata per il vino dei vigneti delle Langhe e per i tartufi bianchi di Alba.
In questo villaggio di Albaretto della Torre, gestito da Luca e Angela Giaccone, gli ospiti potranno assistere alla vita di una famiglia locale.
I proprietari mostrano subito il loro casolare in pietra, dopo di che conducono i loro commensali in un tuor della fattoria e degli orti. Luca, che parla anche inglese, guida gli ospiti attraverso i boschi, alla ricerca di funghi. Angela invece, prepara la cena, composta da verdure, carne di agnello e vitello, pollo, salsicce e gnocchi di semolino nel torlo d’uovo e pangrattato. Adatto anche ai più golosi perchè Angela termina la cena servendo il Bunet, dolce tipico piemontese. Non dimentichiamo poi che il Piemonte è anche la patria della Nutella.

credits: http://www.style.it
credits: http://www.style.it

Podere il Casale, Toscana

La Toscana offre uno dei panorami più belli d’Italia. Situato vicino a Pienza, zona conosciuta per il formaggio, offre ai visitatori un’indimenticabile esperienza di un soggiorno lontano dalla routine della vita quotidiana.
Il proprietario, Ulisse, impartisce lezioni dedicate all’arte culinaria e mostra la fattoria. Infine potrete godervi la degustazione dei prodotti locali, come i formaggi di pecora e di capra, il miele di castagno e il pane di farro fatto in casa.

credits: http://www.theguardian.com
credits: http://www.theguardian.com

Pensione Tranchina, Sicilia

Si trova nella località di Scopello, questo albergo a dieci camere. I proprietari sono Marisin Tranchina, donna cinese cresciuta a Panama e suo marito Salvatore, che ha conosciuto sul lavoro. Insieme hanno deciso di prendere le redini dell’attività del padre di lui.
Il menù che offrono è molto vario e comprende marmellate fatte in casa, pane caldo, olio d’oliva, pasta al pesto e pesce freschissimo.

credits: http://www.pensionetranchina.com/
credits: http://www.pensionetranchina.com/

Agriturismo Pirapora, Calabria

Situato sulle colline, sopra il borgo di Zambrone, vi è questa fattoria che comprende dieci camere semplici, ideale per chi vuole trascorrere una vacanza con la famiglia o con la sua dolce metà. La vista è spettacolare e la vicinanza al mare lo rende ancora più attraente. I piatti comprendono tutti gli ingredienti freschi che offre la terra.
L’azienda propone attività quotidiane, adatti a grandi e piccini, come dar da mangiare agli animali e raccogliere frutta e verdura a seconda della stagione, partecipare alla semina e alla raccolta dell’uva e delle olive.

credits: http://www.theguardian.com
credits: http://www.theguardian.com