Gossip

Home Gossip
News di gossip, pettegolezzi d’autore e cronaca rosa

James, il fratello hipster di Kate Middleton (FOTO)

È il fratello di Pippa e Kate Middleton e sta facendo davvero parlare di sé. Il motivo? È un vero hipster, e sta conquistando il pubblico femminile a colpi di look, fascino da vendere e, naturalmente, barba lunga.

“Avere Kate come sorella è frustrante”, aveva confessato James. Il fratello minore della Duchessa aveva rivelato: “Il mio lavoro messo in ombra”. James Middleton, infatti, ha fondato una società, la Boomf, che crea “magici marshmallows” con le foto degli utenti stampate sopra. La compagnia, pensata e realizzata insieme ad un amico, vende a prezzi competitivi e consegna in tutto il mondo. “Lavoro duramente, proprio come tutti”, ha affermato James, e “essere il fratello di Kate Middleton” lo mette un po’ in difficoltà. Alla fine della giornata, infatti, come ha più volte sottolineato, ritorna il James di sempre, lontano dai riflettori e tutto dedito al suo lavoro.

Ma James è diventato famoso non solo per essere il fratello della neomamma (per la seconda volta) Kate Middleton, ma anche – e soprattutto – per il suo stile così meravigliosamente hipster. James è stato consacrato “icona di stile” dalla bibbia della moda Wwd. “Ma ciò che fa di lui un’icona di stile nascente non sono gli abiti che indossa ma il modo in cui li indossa”, dicono.

Ma quello che nessuno sa è che James prima era un pigrone viziato mentre adesso si è trasformato in un imprenditore modello con camicia a righe. Tra i suoi tanti progetti nel mondo del business, ha fondato una sua compagnia di kit per torte, the Cake Kit Company, che ha già clienti del calibro di Ralph Lauren.

Sarà questo il fascino del bel James?

Alena Seredova e la domanda imbarazzante su Buffon

Credits photo: Twitter

Alena Seredova e Gigi Buffon. Un amore finito l’anno scorso, quando accanto al numero 1 della Nazionale è comparsa Ilaria D’Amico, volto di Sky.

Da allora tra polemiche, foto, dichiarazioni il capitolo Alena-Gigi sembrava chiuso: ad unirli i loro figli e un affetto sincero, i due infatti hanno affermato di avere un rapporto civile. Ma Alena tifa ancora la Juventus dopo la fine del suo matrimonio? O era fan solo per amore del suo ex?
Durante l’Expo – Alena Seredova è testimonial per la Repubblica Ceca- ha ricevuto alcune domande sull’argomento.
Da vera tifosa penso di andare a Berlino per la finale. Queste cose non capitano tutti i giorni“.
Un amore quello per la Juve precedente alla conoscenza con Gigi Buffon, sottolinea Alena: “La Juve è la squadra che ho scelto quando sono arrivata in Italia, perché ci giocava Pavel Nedved, l’unico giocatore che conoscessi. La passione dura tuttora“.
Ed ecco la domanda imbarazzante: “Contenta anche per Gigi Buffon?” le viene chiesto.
Alena Seredova non si trattiene e pur mantendendo la calma risponde: “Contenta per la Juve. E questa è una domanda inopportuna“.

Pamela Prati matrimonio: il mistero delle nozze

Pamela Prati matrimonio

Pamela Prati matrimonio: ma è vero o è una montatura? Sono in parecchi a credere che questa storia delle nozze di Pamela sia una farsa per farla tornare sotto i riflettori del gossip.

Si parla di fedi, di abito e di presunto sposo ma cosa c’è di vero?

Pamela Prati matrimonio: le nozze fantasma

Si fa un gran parlare di queste nozze ma pare che di concreto ci sia poco.

Un’evanescente Pamela di recente ha fatto delle dichiarazioni circa il suo abito da sposa. E’ pronto ma non si sa nulla dell’atelier né dello stilista.

Poi l’ex starlette ha avuto un malore per cui la passeggiata all’altare è stata rimandata. Colpa della pressione alta (ha comunque 60 anni).

Detto questo, nessuno ha mai visto l’uomo del mistero, chi è? Lei è stata invitata a presentarlo in tv ma ha risposto che lui non può venire.

Pamela Prati matrimonio con Mark Caltagirone: lui chi è?

Silenzio stampa.

Mark, il futuro sposo, non ha un volto, nessuno lo ha mai visto. Si sa solo che è un imprenditore internazionale romano.

Non dovrebbe mancare ormai molto alle nozze ma ne sappiamo esattamente quanto prima.

Una cerimonia quanto mai discussa e su cui gravano molti dubbi, soprattutto per l’impossibilità di ottenere informazioni sul suo futuro sposo.

Di lui Pamela ha detto che le è stato molto vicino, l’ha aiutata a superare la fobia di prendere l’aereo.

Il guaio è che Pamela sembra essere un attimino allergica alle relazioni a lungo termine: il primo episodio risale al ’99, quando rivela a Gente di voler sposare Max Bertolani. Dieci anni più tardi riferisce invece a Diva e Donna di voler diventare la moglie di Daniel Sebastian Jabir, un imprenditore dell’Argentina.

Sarà per questo che stavolta nemmeno il fortunato di turno?

In ogni caso pare che Mark sia un tipo molto riservato e pertanto si dovrà aspettare il giorno delle nozze (in teoria l’8 maggio) per vederlo, sempre che abbiano luogo.

Anna Mazzamauro picchiata sul set di Fausto Brizzi

Anna Mazzamauro picchiata

Anna Mazzamauro picchiata sul set di Fausto Brizzi: la notizia ha fatto scalpore.

Anna è sempre stata una grande attrice, famosa per il ruolo della Signorina Silvani in Fantozzi, ed ora è un’anziana simpatica ed arzilla.

Il brutto evento è accaduto sul seti di Poveri ma ricchi, il film di Fausto Brizzi di un anno fa.

Anna Mazzamauro picchiata sul set di Fausto Brizzi

La situazione si è svolta così: erano tutti sul set e lei doveva entrare in una scena mentre tutti esultavano, la Mazzamauro entra e dice la sua battuta che si è sovrapposta a quella di un attore. Lui senza dire niente la strattona e la picchia su un orecchio. Ha subito danni permanenti all’udito e quando è in casa e non recita deve portare un apparecchio in bocca, il bite.

Anna Mazzamauro picchiata ed impaurita

Anna a distanza di un anno dichiara “Quando ho subito una violenza, meglio dire quando sono stata picchiata sul set, sono stata zitta. Per paura. Capisco il terrore che una donna può provare. Sì, anche io che sembro sempre così forte e spavalda”

La scena è stata registrata, ci sono le prove, ma i rappresentati della produzione mi hanno pregato di non far uscire la notizia per non danneggiare il film. Ha dichiarato“Ero umiliata e triste. Sono andata all’ospedale. Mi è stato chiesto dal medico e dall’agente di denunciare ma ho preferito tacere.” Nessuno le ha telefonato, nessuno ha chiesto scusa.

A distanza di un anno è tornata sul set del sequel del film e ha detto “È stato difficile tornare sul set e lavorare con quell’attore con il quale non ho più scambiato una parola. Ho sempre pianto durante le riprese. Per fortuna Christian mi consolava.”

Anna ha preteso un aumento ma le rimane il rimpianto di non aver denunciato subito la violenza.

Anna Mazzamauro picchiata…da Brignano?

Sul web subito sono partite le ipotesi, il più accreditato è Brignano ed alle domande su di lui la Mazzamauro ha preferito non rispondere.

La violenza sulle donne va denunciata, sempre e comunque.