La Food Blogger

Home La Food Blogger
La cucina è passione, amore e fantasia. La Food Blogger nasce per condividere con voi tutte le ricette sperimentate da me e riprodotte da voi. "Diffidate sempre dalle persone a cui non piace mangiare."

Rotolo di tacchino ripieno (LA FOOD BLOGGER)

In questo periodo siamo sempre alla ricerca di ricette che si possano gustare anche fredde, magari già pronte, preparate la sera prima. Nessuno, a 40 gradi, ama mangiare zuppe e minestre bollenti. Alle volte capita però di essere a corto di idee e si finisce per mangiare sempre le solite cose, insalate, riso freddo e così via.
Ma basta poco per preparare delle vere e proprie prelibatezze per i nostri cari, e perché noi anche per noi, con la minima fatica.

Preparate il grembiule da cucina, ci mettiamo ai fornelli per preparare il rotolo di tacchino ripieno.

Il ripieno è a vostro gusto, io di solito però cerco di mettere anche della verdura, per dare tutti gli apporti necessari al nostro organismo e poi perché è più buono così.

Ingredienti

1 fetta di fesa di tacchino di circa 800 gr
200 gr di prosciutto cotto (o di speck se lo preferite)
300 gr di spinaci
200 gr di scamorza a fette
sale q.b.
pepe q.b.
olio EVO q.b
vino bianco circa 1 bicchiere
aglio 1 spicchio
rosmarino q.b.

Procedimento

Per prima cosa procedete lessando gli spinaci in acqua salata. Quando saranno pronti scolateli bene in modo da non far perdere altra acqua in cottura.
Stendete la fetta di fesa di tacchino e iniziate a battere leggermente con il batticarne. Salate e pepate. Iniziate a stendere gli spinaci, la scamorza e il prosciutto, cercando di mantenere quest’ordine, perché non fuoriesca tutto.

Arrotolate la carne e legatela con refe da cucina. Spennellate con un emulsione fatta con olio evo, sale e pepe e fatela rosolare nel tegame con altro olio e uno spicchio d’aglio e un po’ di rosmarino. Dopo qualche minuto fate sfumare con il bicchiere di vino bianco.

Per la cottura utilizzate la pentola a pressione, in modo da riuscire a terminare in 40 minuti circa.

Una volta cotto arrotolatelo nella carta stagnola e lasciatelo raffreddare. Nel frattempo fate addensare il rimanente liquido di cottura aggiungendo un cucchiaino di fecola di patate e una tazzina di acqua fredda e lasciando ancora cuocere finché non si sarà addensato.

Questo rotolo potrete prepararlo anche la sera prima, a pranzo dovrete solo affettarlo, riscaldare il liquido di cottura e mangiare. Facile, veloce e buonissimo. Provare per credere.

Vitello tonnato, fresco e gustoso (LA FOOD BLOGGER)

In questi giorni ci stiamo dedicando alla preparazione di piatti sempre freschi e gustosi, che non necessitino di grandi elaborazioni e di troppo tempo in cucina. Godiamoci le vacanze, che stanno anche giungendo al termine, e finché possiamo evitiamo di trascorrere ore tra i fornelli di casa, mentre tutti gli altri sono al mare o si concedono il relax meritato dopo un anno di duro lavoro.

La ricetta di oggi è facile e anche veloce ma ancor di più è possibile prepararla la sera prima in modo da avere il pranzo pronto senza dover faticare per nulla. Parliamo del Vitello Tonnato, o vitel tonnè come molti lo chiamano. Questa ricetta è originaria del Piemonte e oggi lo prepareremo con prodotti freschi e genuini, tutto handmade.

Ingredienti

Per la maionnese

1 uovo bio intero freddo di frigo
220g di olio di arachidi freddo di frigo
1-2 cucchiai di aceto (o di limone)
due pizzichi abbondanti di sale
1 cucchiaino di senape (facoltativo, ma ci sta bene)

Per il vitel tonnè

600g noce di vitello
6 filetti di acciuga
125g Maionese
25g capperi
100g tonno all’olio d’oliva sgocciolato
1 bicchiere di vino bianco
2 spicchi d’aglio
1 carota
1 costa di sedano
1 cipolla
1 limone
alloro
rosmarino
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
sale

Procedimento

Mettete la carne in un tegame insieme alle verdure tagliate a pezzi, alloro, rosmarino, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale, bagnate con il vino e coprite di acqua a filo.
Fate cuocere la carne a fuoco basso per almeno 1 ora e mezza, a fine cottura lasciate raffreddare e conservate il fondo di cottura.

Prepariamo ora la maionnese fatta in casa, pronta in soli 30 secondi. Per la riuscita della maionese è indispensabile che l’uovo, ma soprattutto l’olio siano freddi di frigo. Versate gli ingredienti nel bicchiere del minipimer in quest’ordine: uovo (facendo attenzione a non rompere il tuorlo), olio, aceto (o limone), sale, senape.

A questo punto inserite il minipimer impostato alla massima velocità e fate in modo che tocchi il fondo. Azionatelo e per i primi 10 secondi non muovetelo. Vedrete che sotto l’olio la maionese comincia a prendere forma e a montare. A questo punto cominciate a sollevare e abbassare il minipimer fino a che la maionese sarà montata e addensata. In circa 30 secondi avrete una splendida maionese.
Per preparare la salsa, mettete il tonno sgocciolato e sbriciolato in un mixer e unite capperi, acciughe, la maionese appena preparata e 1 mestolo di fondo di cottura con un po’ delle verdure cotte. Frullate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
Servite tagliando la carne a fette e guarnendo con la salsa ottenuta.

Vi leccherete i baffi dalla bontà di questa ricetta, come sempre adatta a grandi e piccini.

Frittata di spaghetti, al mare con gusto (LA FOOD BLOGGER)

È tempo di vacanze e di lunghe giornate al mare. Il sole scotta nel cielo e anche sulla nostra testa, certamente passare ore ai fornelli non è il primo pensiero la mattina e neanche l’ultimo la sera. Ma si deve pur mangiare. La cosa migliore sarebbe preparare qualcosa la sera prima, già pronta da portar via al mare il giorno dopo. La frittata di pasta, di origine napoletana, è perfetta per pic nic e scampagnate, ma anche come pranzo per l’ufficio, perché ricordiamo che qualcuno passerà Agosto a lavorare, almeno che si consoli con la frittata.

Non perdiamoci in chiacchiere e prepariamo questa delizia adatta a tutti, grandi e piccini: la frittata di spaghetti.

Ingredienti

120 gr di pasta, preferibilmente lunga (avanzata di una pietanza fatta precedentemente,)
4-5 uova
sale q.b.
pepe q.b.
formaggio (pecorino o parmigiano)
mozzarella (facoltativa)
prezzemolo o basilico q.b.

Procedimento

Normalmente la frittata di pasta si prepara quando abbiamo esagerato ed è avanzato un piatto di pasta precedentemente. Quindi magari condito con un po’ di salsa o anche in bianco, non importa. È preferibile che sia pasta lunga, quindi magari bucatini o spaghetti, ma qualsiasi altra pasta va comunque bene.

Iniziate sbattendo le uova, circa 4 o 5 per una quantità di 120 gr di pasta. Aggiustate con sale, poco, pepe, prezzemolo, formaggio, parmigiano o pecorino a vostro piacimento.

Scaldate una padella con un po’ d’olio e versate una parte dell’impasto. Aggiungete le fettine di mozzarella, o anche un altro formaggio filante va bene, e ricoprite con altra pasta. Mettete il coperto e quando sarà dorata procedete a girare la frittata, aiutandovi con un piatto o un coperto. Attenti a non scottarvi.

Appena sarà pronta potrete servire calda oppure, come da tradizione, tiepida o fredda. Un solo accorgimento, evitate di metterla in frigo.

Questa frittata, come tutte le altre, del resto è perfetta per sprigionare la vostra fantasia, mettete tutto quello che volete, o che trovate in frigo, prosciutto, salate, scamorza, insomma, una svuota-frigo. Provare per credere.

L’anguria in tutte le salse (LA FOOD BLOGGER)

Il mio amore per l’anguria non è un segreto per nessuno. Dolce, fresca e dissetante, ricca di tante proprietà, è il cibo estivo per eccellenza. Almeno per me che mi alimento di anguria tutto il giorno da giugno a settembre. Per quelli a cui piace sperimentare in cucina e creare senza troppa fatica piatti sorprendenti e golosi l’anguria si presta benissimo.

Ecco alcune ricette da provare durante una cena tra amici o semplicemente un aperitivo con la vostra dolce metà, tutte con un ingrediente protagonista: l’anguria.

Succo di Anguria

Per iniziare una cena, un aperitivo o semplicemente per dissetarsi in un afoso pomeriggio cosa c’è di meglio e di più sano di un succo di anguria fatto in casa?
Prepararlo sarà facilissimo, basta mettere l’anguria in un frullatore, versarla nel bicchiere, cannuccia e ombrellino et voilà.

1

Gazpacho di anguria e pomodoro

Pelate i pomodori e tritateli grossolanamente. Frullate insieme i pomodori, l’aglio, il sedano, la cipolla, l’anguria, del pane e del basilico. Aggiungete un cucchiaino di sale e pepe a piacere. Frullate fino ad ottenere una crema liscia. Continuate a frullare mentre unite a filo olio EVO e l’aceto. Mettete il gazpacho in frigorifero fino al momento di servire. Questa zuppa fredda è perfetta per l’estate. Provare per credere.

Pollo con anguria

L’anguria è perfetta anche come contorno, per accompagnare del pollo arrosto o anche del pesce. Vi stupirà e certamente stupirete anche i vostri ospiti.

42-58190232

Anguria, cocco e lime

Rinfrescante e ottimo per una pausa al mare, servito in una coppa di anguria, questo mix di sali minerali e golosità sarà perfetto per farvi godere la vostra giornata di mare.

Frutta grigliata

Per concludere una cena non c’è nulla di meglio di un po’ di frutta. Ma per presentarla in maniera diversa un’idea diversa potrebbe essere quella di grigliarla. Infilzatela con gli spiedini e alternate altri tipi di frutta. Sarà buonissima.

Ghiaccioli alla frutta

Una merenda fresca e genuina da preparare in quantità industriale e conservare in freezer per quando veniamo presi dalla voglia di qualcosa che ci rinfreschi. I ghiaccioli alla frutta sono facili e veloci da fare ed è possibile utilizzare tutta la frutta che vogliamo, ma avete mai assaggiato quelli tricolore, anguria e kiwi? Favolosi.

Avete già scelto quale sarà la prossima ricetta?