giovedì, 13 Agosto 2020

La Food Blogger

Home La Food Blogger Pagina 2
La cucina è passione, amore e fantasia. La Food Blogger nasce per condividere con voi tutte le ricette sperimentate da me e riprodotte da voi. "Diffidate sempre dalle persone a cui non piace mangiare."

Crema fredda al caffè (LA FOOD BLOGGER)

Il caldo torrido affligge gran parte del Bel Paese, e la voglia di accendere il forno certamente non c’è. Un dessert delicato, fresco ed energico in questo periodo è la crema fredda al caffè. Conosciuto anche come espressino freddo, in estate, al bar, va a ruba.

Farlo in casa non è poi così difficile, e prepararlo sarà anche piacevole. Ecco la ricetta della crema fredda al caffè.

INGREDIENTI

250 ml di infuso di caffè
250 ml di panna vegetale
2 cucchiai di zucchero a velo

PROCEDIMENTO

Per prima cosa preparare il caffè con la moka da 3 tazzine: si otterranno circa 250 ml di infuso di caffè.
Versare il caffè in un contenitore e lasciar completamente raffreddare.
Zuccherare a piacere il caffè: si consigliano 2 cucchiai colmi di zucchero a velo.

Per abbassare il punto di congelamento della miscela, è pensabile sostituire 10 g di zucchero a velo con 10 g di destrosio: in questo modo viene sfavorita la formazione dei cristalli di ghiaccio grossolani.

Versare la panna vegetale ben fredda nel contenitore dello sbattitore elettrico ed aggiungere l’infuso di caffè zuccherato (altrettanto freddo). Azionare l’apparecchio e montare il composto per 6-7 minuti. Si otterrà una miscela molto spumosa e soffice.
Versare la miscela ottenuta in una vaschetta in plastica, dunque riporre immediatamente in congelatore.
Rimuovere dal congelatore la crema al caffè ogni 20 minuti e mescolare il tutto con un frustino oppure con un cucchiaio di legno o di acciaio.

In alternativa, se ne disponete, è possibile versare la crema fredda direttamente nella gelatiera e mantecare per circa 15 minuti. Il composto non deve gelare: la consistenza dev’essere soffice e spumosa ed il composto deve presentare micro cristalli di ghiaccio quasi impercettibili sulla lingua.

Lasciare in congelatore fino al raggiungimento della consistenza desiderata.
Servire la crema fredda al caffè in bicchieri monoporzione e decorare a piacere con qualche ciuffetto di panna o qualche chicco di caffè.

Vi leccherete anche i baffi. Provare per credere.

Nutellotto senza olio di palma (LA FOOD BLOGGER)

Che mondo sarebbe senza Nutella? Un mondo migliore mi verrebbe da dire visto la quantità di olio di palma che assumiamo quando la mangiamo. Ma i golosi cronici non possono proprio farne a meno. C’è una soluzione, farla in casa. Vi assicuro che è facilissima, e sicuramente molto più sana. Rimane calorica, certo, ma almeno è fatta con ingredienti calorici genuini.

Un buon pezzo di Nutellotto è tutto ciò che si può desiderare dopo una lunga giornata di lavoro e stress. Una giusta ricompensa per esser riuscito anche oggi a non mandare il tuo capo a quel paese, non aver litigato con i colleghi e aver cordialmente risposto a tutte le domande della vecchietta del piano di sopra. Insomma più che meritato direi. Dunque andiamo ai fornelli a prepararci questa meravigliosa delizia.

Per prima cosa prepariamo la Nutella che andremo ad utilizzare.

Ingredienti

1\2 tazza di zucchero integrale di canna
1\2 tazza di nocciole spellate
300 grammi di cioccolato fondente al 70 per cento, a pezzetti
Un bicchiere scarso di latte scremato o di mandorla

Procedimento

Polverizzate nel frullatore lo zucchero fino a renderlo impalpabile come farina, aggiungete le nocciole e continuate a frullare: dopo circa 5 minuti le nocciole e lo zucchero avranno formato una crema dal profumo inconfondibile
Unite il cioccolato poco alla volta e poi il latte
Frullate ancora per qualche secondo
Riponete la crema ottenuta in una ciotola e fate cuocere a bagnomaria, sempre mescolando e mantenendo il tutto sul fuoco per circa 20 minuti
Infine, fate intiepidire e non appena la vostra crema di nocciole fai da te si sarà raffreddata, riponetela in un vasetto di vetro.

Passiamo ora alla preparazione del nostro Nutellotto.

Ingredienti

cioccolato fondente: 250 gr
burro: 100 gr
latte: 100 ml
zucchero: 100 gr
farina: 200 gr
lievito: 1 bustina
uova: 4
sale: qb
panna: 200 gr
nutella fatta in casa: 400 gr
riccioli di cioccolato: qb
latte: qb

Procedimento

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato, il burro ed il latte. Nel frattempo sbattete i tuorli con lo zucchero e a parte gli albumi a neve ben ferma. Al composto di tuorli aggiungete il cioccolato fuso e mescolate bene.
Unite la farina, il lievito e il sale setacciati insieme, mescolate benissimo e poi aggiungete gli albumi montati e mescolate dal basso verso l’alto. Versate il composto in una teglia imburrata e infarinata e cuocete la torta in forno caldo a 180°C per 30 minuti.
Sfornate la torta e fatela raffreddare.

Nel frattempo preparate la crema, mescolate la panna con la nutella e poi usatene circa 3/4 per farcire la torta (bagnatela prima con un po’ di latte o di sciroppo di zucchero), ricomponetela e poi stendete la crema rimasta sulla superficie usando una siringa per dolci per decorarla come vi piace.

Yogurt fatto in casa, mai stato così semplice (LA FOOD BLOGGER)

Freschissimo d’estate ma ottimo d’inverno, per una colazione o merenda sana e genuina. Parliamo dello yogurt, che piace a grandi e piccini. Con la frutta o con il cioccolato è anche un ottimo dessert. Ma perché acquistarlo se in pochi minuti e con pochi ingredienti possiamo farne in quantità in casa senza aggiunta di conservanti o altro?

Ecco perché anche oggi, La Food Blogger viene in vostro soccorso e vi mostra quanto può essere facile dare ai nostri cari alimenti fatti da noi.

Beneficios-del-yogurt-bajo-en-grasa

Ingredienti

Per lo yogurt intero:

6 cucchiai di yogurt intero naturale non zuccherato
1 lt di latte intero fresco

Per lo yogurt magro:

6 cucchiai di yogurt magro naturale non zuccherato
1 lt di latte fresco parzialmente scremato

Procedimento

Il procedimento da seguire, che si voglia lo yogurt magro o intero, è lo stesso. L’unica cosa da cambiare sono gli ingredienti.

Per prima cosa mettete il latte in un pentolino, a fuoco basso e lasciatelo bollire. Controllate la temperatura con un termometro da cucina perché è importante che rimanga intorno ai 37/38 gradi e che non superi mai i 40 gradi. A questo punto togliete con un cucchiaio la patina che si formerà in superficie e in un vasetto mettete 6 cucchiai di yogurt a temperatura ambiente e aggiungete qualche cucchiaio di latte prelevato dalla dose totale e mescolate il tutto. Infine ricoprite con il restante latte.

Chiudete il vasetto bene e ponetelo in un luogo caldo e asciutto, all’incirca sui 35 gradi. In questo caso potete utilizzare il forno spento, con la luce accesa. Andrà benissimo. Lasciate fermentare il tutto per 6-8 ore, controllando la consistenza del composto non prima di sei ore; trascorso il tempo indicato e avendo raggiunto la tipica consistenza cremosa, lo yogurt sarà pronto. Se invece vi risulterà ancora liquido lasciatelo riposare ancora, anche fino a 12 ore.

Successivamente, però bisogna riporlo immediatamente in frigorifero, ma nel reparto meno freddo e consumare quando ci va.

Per realizzare dell’altro yogurt sarà sufficiente prelevare 6 cucchiai di yogurt da quello che avete preparato e seguire nuovamente la procedura indicata in questa ricetta. Insomma un circolo che non finirà mai, che ci permette di risparmiare molti soldi e di mangiare sano. Provare per credere. Che aspettate?

Idee originali per utilizzare gli stampi da muffin (LA FOOD BLOGGER)

Gli stampi da muffin servono per fare i muffins. Certo, corretto. Ma non solo. In cucina regna la fantasia e dunque le idee per riutilizzare strumenti che abbiamo in casa senza comprarne altri non si fanno attendere.
Oggi parliamo proprio di quella teglia per muffins che possiamo sfruttare per tante idee carine e sfiziose, antipasti, tortini e altre cose golose.

Uova

Chi l’ha detto che non si possono fare delle deliziose uova ad occhio di bue in questi stampini? Ecco il risultato carino e soddisfacente per un secondo alternativo.

2cb6823c975ee09b0d93e071c71c86d5 (1)

Lasagne rivisitate

Queste lasagne sono adatte ai più piccoli, ma perché no, anche ai grandi. Basta mettere una sfoglia di pasta sul fondo e riempire a piacimento, con carne sugo, besciamella e quel che abitualmente mettete nella vostra lasagna. Infornate e via. La vostra pasta è pronta.

2cb6823c975ee09b0d93e071c71c86d5 (6)

Tortini dolci

Una bella idea è quella usare questi stampini per creare dei contenitori dolci da riempire con creme golose e fresche. Sbizzarritevi come volete, non sbaglierete di sicuro con queste idee.

Crostatine

Vi ricordate le crostatine alla frutta? E quella con la marmellata? Questi stampi si prestano per creare meravigliose crostatine da riempire come più ci piace, basterà stendere la pasta sfoglia e riempirla di marmellata se volete, infornare per qualche minuto e servire tiepida. Da leccarsi i baffi.

2cb6823c975ee09b0d93e071c71c86d5

Cestini

Un’altra bella idea è quella di utilizzare questi stampi al contrario. Si avete capito bene, al contrario, per formare dei cestini perfette basi da riempire con gelato, macedonia o del cioccolato per regalarvi un momento di piacere.

2cb6823c975ee09b0d93e071c71c86d5 (5)

Antipasti

Del prosciutto, delle verdure, del formaggio grattugiato e infornate per 10 minuti. Ed ecco dei piccoli nidi al prosciutto belli e saporiti. Facili e veloci.

2cb6823c975ee09b0d93e071c71c86d5 (2)

Pizzette messicane

Per fare queste deliziose pizzette ritagliate dei cerchietti in delle tortilla, guarniteli con Parmigiano ed altri ingredienti a piacere e infornatele per qualche minuto. Rimarrete stupiti dalla loro bontà. Perfette per degli appetizer con gli amici insieme a del buon vino.

2cb6823c975ee09b0d93e071c71c86d5 (7)

E voi cosa altro preparate con questi stampini?