sabato, 15 Agosto 2020

La Food Blogger

Home La Food Blogger Pagina 4
La cucina è passione, amore e fantasia. La Food Blogger nasce per condividere con voi tutte le ricette sperimentate da me e riprodotte da voi. "Diffidate sempre dalle persone a cui non piace mangiare."

Nutellotto senza olio di palma (LA FOOD BLOGGER)

Che mondo sarebbe senza Nutella? Un mondo migliore mi verrebbe da dire visto la quantità di olio di palma che assumiamo quando la mangiamo. Ma i golosi cronici non possono proprio farne a meno. C’è una soluzione, farla in casa. Vi assicuro che è facilissima, e sicuramente molto più sana. Rimane calorica, certo, ma almeno è fatta con ingredienti calorici genuini.

Un buon pezzo di Nutellotto è tutto ciò che si può desiderare dopo una lunga giornata di lavoro e stress. Una giusta ricompensa per esser riuscito anche oggi a non mandare il tuo capo a quel paese, non aver litigato con i colleghi e aver cordialmente risposto a tutte le domande della vecchietta del piano di sopra. Insomma più che meritato direi. Dunque andiamo ai fornelli a prepararci questa meravigliosa delizia.

Per prima cosa prepariamo la Nutella che andremo ad utilizzare.

Ingredienti

1\2 tazza di zucchero integrale di canna
1\2 tazza di nocciole spellate
300 grammi di cioccolato fondente al 70 per cento, a pezzetti
Un bicchiere scarso di latte scremato o di mandorla

Procedimento

Polverizzate nel frullatore lo zucchero fino a renderlo impalpabile come farina, aggiungete le nocciole e continuate a frullare: dopo circa 5 minuti le nocciole e lo zucchero avranno formato una crema dal profumo inconfondibile
Unite il cioccolato poco alla volta e poi il latte
Frullate ancora per qualche secondo
Riponete la crema ottenuta in una ciotola e fate cuocere a bagnomaria, sempre mescolando e mantenendo il tutto sul fuoco per circa 20 minuti
Infine, fate intiepidire e non appena la vostra crema di nocciole fai da te si sarà raffreddata, riponetela in un vasetto di vetro.

Passiamo ora alla preparazione del nostro Nutellotto.

Ingredienti

cioccolato fondente: 250 gr
burro: 100 gr
latte: 100 ml
zucchero: 100 gr
farina: 200 gr
lievito: 1 bustina
uova: 4
sale: qb
panna: 200 gr
nutella fatta in casa: 400 gr
riccioli di cioccolato: qb
latte: qb

Procedimento

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato, il burro ed il latte. Nel frattempo sbattete i tuorli con lo zucchero e a parte gli albumi a neve ben ferma. Al composto di tuorli aggiungete il cioccolato fuso e mescolate bene.
Unite la farina, il lievito e il sale setacciati insieme, mescolate benissimo e poi aggiungete gli albumi montati e mescolate dal basso verso l’alto. Versate il composto in una teglia imburrata e infarinata e cuocete la torta in forno caldo a 180°C per 30 minuti.
Sfornate la torta e fatela raffreddare.

Nel frattempo preparate la crema, mescolate la panna con la nutella e poi usatene circa 3/4 per farcire la torta (bagnatela prima con un po’ di latte o di sciroppo di zucchero), ricomponetela e poi stendete la crema rimasta sulla superficie usando una siringa per dolci per decorarla come vi piace.

Il babà napoletano (LA FOOD BLOGGER)

Il babà è di Napoli. Nessuno provi ad appropriarsene indebitamente. È una delle prelibatezze della pasticceria meridionale, soffice, buono, con quel retrogusto al rhum, fa impazzire praticamente tutti. La preparazione di questo dessert, però, è piuttosto complessa e ha bisogno di attenzioni continue, temperatura, proporzioni, bagna. Però io vi svelo una ricetta facile e anche piuttosto veloce, rispetto a quella tradizionale. Ma il risultato è assolutamente perfetto, alto, soffice e buonissimo.

Il modo migliore per accompagnare il nostro babà è con una crema diplomatica, unendo 2/3 di crema pasticcera e 1/3 di panna montata.

Ma adesso passiamo alla ricetta del babà.

Ingredienti

450 gr farina Manitoba
150 gr burro a pezzetti a t.a.
1 lievito di birra
6 uova
70 gr zucchero
170 ml latte (preferibilmente intero e fresco)
1 cucchiaino di sale

Bagna

500 gr zucchero
500 ml acqua
250 ml rhum

Procedimento

Per prima cosa sciogliete il lievito nel latte tiepido.

Il babà napoletano (LA FOOD BLOGGER)

Il composto così ottenuto dovrete metterlo nell’impastatrice con la frusta a gancio, altrimenti anche un frullatore con le fruste a spirale andrà bene. Inserite anche zucchero, uova e metà della farina. Per ultimo il sale. Sbattete energicamente per almeno 5 minuti.

A questo punto aggiungete il burro poco per volta, a pezzetti.

Il babà napoletano (LA FOOD BLOGGER)

Finché non sarà completamente assorbito. Per ultimo aggiungete l’altra metà della farina e continuate a sbattere il composto a velocità minima finché non si sarà rassodato.

Il babà napoletano (LA FOOD BLOGGER)

L’impasto deve risultare liscio e privo di grumi.

DSC_0155

A questo punto mettete a lievitare il composto coperto con un canovaccio nel forno spento, con la lucina accesa, per circa un’ora. Il tempo di lievitazione come spesso dico, dipende da molti fattori, l’importante che arrivi fino al bordo o comunque triplichi di volume.

Terminata la prima lievitazione riprendiamo l’impasto e rimpastiamo per qualche minuto. Il composto si sgonfierà. Lo sistemiamo in uno stampo abbastanza grande per babà, imburrato. Il mio stampo per babà era troppo piccolo quindi ho usato quello per il ciambellone.

Lasciate lievitare un’altra mezz’ora o finché non raggiunge il bordo.

DSC_0156

Una volta lievitato infornate con delicatezza, senza trascinare lo stampo sulla griglia del forno, a 200 gradi, finchè non risulterà ben cotto, almeno 30/40 minuti.

DSC_0157

Una volta raffreddato il babà potrete conservarlo e bagnarlo il giorno dopo, oppure, una volta raffreddato, preparate la bagna ponendo acqua e zucchero sul fuoco. Quando lo zucchero si sarà sciolto spegnere il fuoco e lasciar raffreddare. Per ultimo aggiungere il rhum.

Quando decidete di bagnare, io vi consiglio di staccare e sformare il vostro babà, ma rimetterlo di nuovo nello stampo per versare il rhum. Bucherellate con uno spiedino la base e versate poco per volta la bagna. Lasciate assorbire un’oretta e sformare.

Il vostro babà è pronto, potete servire con la crema come vi ho consigliato. Provate per credere.

Biscottoni fatti in casa (La Food Blogger)

Antonio Banderas può anche andare in pensione per quanto mi riguarda e portasse con sè anche tutti i prodotti con olio di palma e altri grassi vegetali dannosi per la salute nostra e della nostra famiglia. Poi se i suoi prodotti sono facilissimi da fare in casa non abbiamo più scuse. E no, non vale neanche la scusa del tempo, delle mille cose da fare ecc. Perché questi biscottoni si preparano in 5 minuti e si cuociono in 15.

Una scoperta un po’ casuale ma così soddisfacente che non permetterò più ai prodotti industriali per la colazione di metter piedi in casa mia, e in realtà dovremmo farlo tutti. Ma utopie a parte questa ricetta è fantastica, veloce, buona, povera di grassi, più o meno, e così casereccia quando il profumo di tradizione pervade la casa. Perché i biscottoni non li ha di certo inventati Banderas, o chi per lui, ma le nostre nonne, e poi ve lo assicuro sono “inzupposi” anche questi.

Non perdiamoci ancora in chiacchiere e passiamo alla ricetta, ecco a voi i biscottoni fatti in casa dalla Food Blogger.

Ingredienti

500 gr farina 00 (se utilizzate la 0 è ancora meglio)
150 gr zucchero
2 uova
70 gr olio di semi (ma va bene, anzi meglio, quello extra vergine d’oliva)
70 gr latte tiepido
1 bustina di lievito per dolci

Procedimento

Iniziate riscaldando un po’ il latte, deve essere tiepido non caldo. La ricetta è molto facile perché basterà mescolare e impastare gli ingredienti tutti insieme. Iniziate con la farina, il lievito, le uova e lo zucchero.

Biscottoni fatti in casa (La Food Blogger)

Aggiungete poi il latte e l’olio.

Biscottoni fatti in casa (La Food Blogger)

Impastate fino a formare una palla e lasciate riposare per 20 minuti. Io per questioni di tempo ho saltato la fase del riposo. E il risultato non ne ha risentito.

Biscottoni fatti in casa (La Food Blogger)

Formate un rotolino e tagliateli alla lunghezza desiderata. Arrotolateli nello zucchero e mettete in padella, leggermente distanziati.

Biscottoni fatti in casa (La Food Blogger)

Infornate a 160 gr per 10/15 minuti o comunque finché non saranno dorati.

Biscottoni fatti in casa (La Food Blogger)

La colazione per il giorno, anzi i giorni dopo è servita, sana, genuina e fatta con amore, che è l’ingrediente principale.

Insalata di farro (LA FOOD BLOGGER)

Profumo d’estate, il clima si riscalda, il sole splende nel cielo e la prova costume si avvicina. In giornate come queste non c’è niente di meglio di un pranzo leggero per non sentirsi affaticati. L’insalata di farro è un’alternativa gustosa e light per prepararsi all’estate che sopraggiunge.
Il farro è un cereale ricco di vitamine e sali minerali ma povero di grassi. Le fibre contenute in questo meraviglioso alimento aiutano a favorire il transito intestinale e a proteggere la salute dell’intestino, contribuendo all’eliminazione delle scorie. Inoltre è spesso introdotto nelle diete per il suo bassissimo apporto calorico, appena 340 chilo calorie per 100 grammi di prodotto.
Ulteriori benefici del farro riguardano la riduzione del rischio di aterosclerosi. Inoltre, il contenuto di niacina di questo cereale contribuirebbe ad abbassare i livelli di colesterolo LDL e il rischio cardiovascolare. Il consumo di farro è considerato utile per ridurre il rischio di diabete di tipo 2.

Con tutti i benefici che apporta possiamo consumarlo tranquillamente in sostituzione di un piatto di pasta. E oggi vi propongo una fresca insalata. Potete condirla come volete, chiaramente più ingredienti mettete, più sarà calorica, quindi via libera a verdure e vegetali vari, limitate invece latticini, salumi e altro.

Ingredienti

300 gr di farro
rucola
basilico
200 gr pomodorino ciliegino
150 gr di scamorza affumicata
1 scatoletta di tonno
olio extravergine d’oliva q.b
sale q.b.

Procedimento

Lessate il farro in un tegame pieno d’acqua per circa 20 minuti. Scolateli e lasciateli raffreddare. Nel frattempo preparate i condimenti. Tagliate la scamorza affumicata a dadini piccoli, i pomodori a spicchi e il tonno.

In una ciotola unire il farro e i condimenti precedentemente preparati. Condite con olio, sale, basilico e rucola. Mescolate tutto con un cucchiaio e lasciate raffreddare. Potrete gustare la vostra insalata in compagnia. Ne rimarrete sorpresi.

Per chi ama i gusti forti e decisi quest’insalata si sposa benissimo anche con la cipolla di tropea. Ma qualsiasi cosa metterete non vi deluderà mai.

Buon appetito.