La Food Blogger

Home La Food Blogger
La cucina è passione, amore e fantasia. La Food Blogger nasce per condividere con voi tutte le ricette sperimentate da me e riprodotte da voi. "Diffidate sempre dalle persone a cui non piace mangiare."

Come depurarsi dopo le vacanze (LA FOOD BLOGGER)

L’estate ormai è un ricordo per molti di noi, che, rientrati nelle nostre città ci apprestiamo a ricominciare un lungo, lunghissimo inverno. Vabbè, forse per l’inverno è un po’ presto, ma si che ormai non ci sono più le mezze stagioni, quindi dalle prime foglie che cadono alla neve è un attimo. In ogni caso, d’estate è facile esagerare e lasciarsi andare a qualche peccatuccio di gola. Tornati alla routine quotidiana, quindi facilmente bisogna fare i conti a dei chili di troppo e qualche fastidio a livello intestinale, ma non solo. Ecco perché è il momento giusto per depurarsi e imporsi un’alimentazione corretta, giusto in tempo per (ri)cominciare ad andare in palestra.

Abbiamo chiesto un parere all’esperta nutrizionista Fernanda Scala che ci fornisce delle dritte per non sbagliare nulla nel nostro percorso di depurazione.

“Uno dei primi buoni propositi quando si rientra dalle vacanze estive è sicuramente quello di ritornare in forma dopo i tanti aperitivi sulla spiaggia e qualche gelato di troppo.
Se non si hanno grandi problemi di sovrappeso basteranno pochi accorgimenti per sentirsi nuovamente leggeri in poco tempo.
Uno dei primi accorgimenti è quello di utilizzare il corretto quantitativo di condimento, principalmente olio d’oliva o extravergine d’oliva. In alternativa potremmo provare anche delle emulsioni light a base di olio e limone per condire insalate e secondi. No invece a salse elaborate, l’impiego di dadi per la cottura dei cibi e l’utilizzo di burro e margarine.
Non fate mai mancare pasta e riso sulle vostre tavole, preferendo se possibile la versione integrale, associandole a verdure di stagione.

In questo modo non solo forniremo il giusto quantitativo di carboidrati al nostro organismo, fondamentale per mantenere attivo il metabolismo, ma soprattutto faremo il pieno di fibre, estremamente preziose per il benessere del nostro intestino.
Si anche a piccole porzioni di proteine, preferendo quelle leggere quali carni bianche o pesce, o quelle vegetali dei legumi, che ci aiuteranno a sentirci sazi fino al pasto successivo vincendo quindi la tentazione di “mangiucchiare” frequentemente per placare il senso di fame.

Ad ogni pasto associate abbondanti porzioni di verdura, cruda o cotta, lasciandovi guidare dai colori e dagli aromi dei prodotti di stagione.
E per i più golosi come assecondare l’irresistibile voglia di dolce? Una bella porzione di frutta fresca, sfruttando la coda della frutta estiva, riuscirà a farci sentire sazi e felici.”

Oltre a questi accorgimenti è buona abitudine coccolarsi con qualche tisana, il tè verde è sempre ottimo ma ce ne sono tante altre in commercio, ognuna con il proprio specifico utilizzo. E chiaramente bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno. Non ci resta che riprendere la forma che avevamo prima dell’estate e iniziare al meglio questa nuova stagione.

Nutellotto senza olio di palma (LA FOOD BLOGGER)

Che mondo sarebbe senza Nutella? Un mondo migliore mi verrebbe da dire visto la quantità di olio di palma che assumiamo quando la mangiamo. Ma i golosi cronici non possono proprio farne a meno. C’è una soluzione, farla in casa. Vi assicuro che è facilissima, e sicuramente molto più sana. Rimane calorica, certo, ma almeno è fatta con ingredienti calorici genuini.

Un buon pezzo di Nutellotto è tutto ciò che si può desiderare dopo una lunga giornata di lavoro e stress. Una giusta ricompensa per esser riuscito anche oggi a non mandare il tuo capo a quel paese, non aver litigato con i colleghi e aver cordialmente risposto a tutte le domande della vecchietta del piano di sopra. Insomma più che meritato direi. Dunque andiamo ai fornelli a prepararci questa meravigliosa delizia.

Per prima cosa prepariamo la Nutella che andremo ad utilizzare.

Ingredienti

1\2 tazza di zucchero integrale di canna
1\2 tazza di nocciole spellate
300 grammi di cioccolato fondente al 70 per cento, a pezzetti
Un bicchiere scarso di latte scremato o di mandorla

Procedimento

Polverizzate nel frullatore lo zucchero fino a renderlo impalpabile come farina, aggiungete le nocciole e continuate a frullare: dopo circa 5 minuti le nocciole e lo zucchero avranno formato una crema dal profumo inconfondibile
Unite il cioccolato poco alla volta e poi il latte
Frullate ancora per qualche secondo
Riponete la crema ottenuta in una ciotola e fate cuocere a bagnomaria, sempre mescolando e mantenendo il tutto sul fuoco per circa 20 minuti
Infine, fate intiepidire e non appena la vostra crema di nocciole fai da te si sarà raffreddata, riponetela in un vasetto di vetro.

Passiamo ora alla preparazione del nostro Nutellotto.

Ingredienti

cioccolato fondente: 250 gr
burro: 100 gr
latte: 100 ml
zucchero: 100 gr
farina: 200 gr
lievito: 1 bustina
uova: 4
sale: qb
panna: 200 gr
nutella fatta in casa: 400 gr
riccioli di cioccolato: qb
latte: qb

Procedimento

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato, il burro ed il latte. Nel frattempo sbattete i tuorli con lo zucchero e a parte gli albumi a neve ben ferma. Al composto di tuorli aggiungete il cioccolato fuso e mescolate bene.
Unite la farina, il lievito e il sale setacciati insieme, mescolate benissimo e poi aggiungete gli albumi montati e mescolate dal basso verso l’alto. Versate il composto in una teglia imburrata e infarinata e cuocete la torta in forno caldo a 180°C per 30 minuti.
Sfornate la torta e fatela raffreddare.

Nel frattempo preparate la crema, mescolate la panna con la nutella e poi usatene circa 3/4 per farcire la torta (bagnatela prima con un po’ di latte o di sciroppo di zucchero), ricomponetela e poi stendete la crema rimasta sulla superficie usando una siringa per dolci per decorarla come vi piace.

Torta Primavera alle fragole (LA FOOD BLOGGER)

La primavera fa venir voglia di qualcosa di colorato e in cucina gli ingredienti per un buon dolce non mancano mai, almeno nella mia. Oggi vi presento una mia creatura, bella ma soprattutto buona. L’ho chiamata la Torta Primavera, proprio perché l’ingrediente principale sono proprio le fragole e visto che Aprile è il mese adatto per trovare quelle di stagione, lavatevi le mani, ché si cucina.

Ingredienti

Per il pan di spagna
Teglia da 28 cm di diametro

8 uova
240 gr zucchero
240 gr farina setacciata

Per la bagna

500 ml acqua
200 gr zucchero
1 bicchiere di limoncello (se vi piace alcoolica, altrimenti meno)

Per la crema pasticcera

2 tuorli
150 gr zucchero
60 gr farina setacciata
500 ml latte

Per la gelatina di fragole

1 cestino di fragole (300/400 gr circa)
100 gr zucchero
10 gr circa di gelatina in fogli

Per la decorazione finale

Panna da montare
Fragole

Procedimento

Questa torta è perfetta se preparata la sera prima, perché avrà tempo di rassodarsi e permettere ai sapori di mischiarsi tra di loro per un risultato eccellente.

Iniziamo con la crema pasticcera, in modo che sia fredda quando andremo ad utilizzarla.
Riscaldiamo il latte a fuoco basso, nel frattempo gonfiamo i tuorli con lo zucchero finquando il composto sarà diventato chiaro.

Aggiungiamo la farina setacciata, poco per volta, se serve aggiungendo un po’ di latte.

IMG_00001637

In ultimo versare tutto il latte e amalgamare.

Rimettere sul fuoco basso e mescolare sempre con una frusta a mano.

Per a buona riuscita della crema pasticcera è importante, oltre alla qualità degli ingredienti, anche la pazienza, perché potrà volerci qualche minuto prima che si addensi, e nel frattempo dovrete girare sempre, nella stessa direzione.
Appena terminata, andremo a coprirla con la pellicola per evitare che prenda aria e si formi la patina.

È giunto il momento di preparare il pan di spagna. Avrete notato che nella ricetta manca il lievito, eppure dalla foto avrete visto come è alto il mio. Bene, questa che uso è la ricetta classica del pan di spagna: per ogni uova, 30 gr di zucchero e 30 gr di farina.

DSC_1618

Nel mio caso, ho usato 8 uova, per una teglia da 28 cm di diametro. Il segreto sta nel far gonfiare benissimo le uova (intere) con lo zucchero, finchè il composto non diventa alto, chiaro e spumoso. Ci vorranno almeno venti minuti.

Dopo di che mettete da parte il robot che vi ha aiutato e usate un cucchiaio di legno per incorporare la farina al composto.

IMG_00001620

Un cucchiaio alla volta, mescolando dal basso, verso l’alto. Il composto non dovrà sgonfiarsi, anche se perderà un po’ del suo volume iniziale.

Imburrate e infarinate bene una teglia e versate il composto, livellate bene e infornate a 160/180 gradi 30/40 minuti.

IMG_00001633

Dipende tutto dal vostro forno, nel mio ce ne mette anche 50. Per verificare che sia cotto, fate la prova dello stecchetto, inseritelo all’interno e se esce asciutto è cotto.

Mentre il pan di spagna è in forno possiamo anticiparci la panna, la bagna e la gelatina. Montate la panna, nel frattempo mettete sul fuoco acqua e zucchero per la bagna. Quando lo zucchero sarà sciolto spegnete. Quando si sarà raffreddato versate il liquore. Io ho scelto il limoncello perché per me lega benissimo con le fragole.
Se ci sono bambini, potete anche fare una semplice bagna al latte.

Quando il pan di spagna è cotto e quasi raffreddato, prepariamo la gelatina di fragole. Per prima cosa mettete la gelatina in ammollo in un po’ d’acqua fredda.

Lavate bene le fragole, tagliatele a pezzetti non troppo piccoli, e metteteli in un pentolino con lo zucchero.

Si creerà un liquido e qualche fragola si scioglierà.

DSC_1616

In realtà questa non è una gelatina in senso stretto. Perché a me piace mantenere alcuni pezzi di fragola. Quando lo zucchero sarà sciolto, spegnete il fuoco. Adesso strizzate i fogli di gelatina e versateli dentro, mescolate e lasciate riposare.

DSC_1617

Assemblare la torta

Gli ingredienti ci sono tutti, adesso è il momento di assemblare la nostra torta Primavera.

DSC_1619

Per prima cosa tagliamo il nostro alto pan di spagna in tre dischi.

DSC_1618

Disponiamo il primo disco nel piatto da portata, e iniziamo a bagnarlo.

DSC_1620

Nel frattempo versiamo un cucchiaio o due di panna montana nella nostra crema pasticcera per creare la crema diplomatica, girando sempre dal basso verso l’alto, con delicatezza.

DSC_1621

Versiamo poi la crema diplomatica.

DSC_1623

Applichiamo sopra anche il disco centrale, da cui tolgo un po’ di interno per utilizzarlo nella decorazione finale. Non è fondamentale questo passaggio, perché la decorazione è a vostro piacimento.

DSC_1624

Bagnate e versate la gelatina di fragole, che dovrà essere ancora morbida, quasi liquida, tanto in frigo si rassoderà.

DSC_1625

Ultimo disco, bagnarlo e finalmente possiamo decorarla a piacere. Io ho utilizzato la panna montata, le fragole fresche e per ultimo la mollica di pan di spagna. Ho ricoperto prima tutta la torta con uno strato di panna montata in modo che la mollica potesse rimanere ben attaccata alla torta.

Ma con le decorazioni potete sbizzarrirvi, e utilizzare anche cioccolato o cioccolato bianco, come preferite, legano entrambi benissimo con le fragole, protagoniste di questa splendida ricetta.

Che ne dite? Vi è piaciuta?

Rotolo di tacchino ripieno (LA FOOD BLOGGER)

In questo periodo siamo sempre alla ricerca di ricette che si possano gustare anche fredde, magari già pronte, preparate la sera prima. Nessuno, a 40 gradi, ama mangiare zuppe e minestre bollenti. Alle volte capita però di essere a corto di idee e si finisce per mangiare sempre le solite cose, insalate, riso freddo e così via.
Ma basta poco per preparare delle vere e proprie prelibatezze per i nostri cari, e perché noi anche per noi, con la minima fatica.

Preparate il grembiule da cucina, ci mettiamo ai fornelli per preparare il rotolo di tacchino ripieno.

Il ripieno è a vostro gusto, io di solito però cerco di mettere anche della verdura, per dare tutti gli apporti necessari al nostro organismo e poi perché è più buono così.

Ingredienti

1 fetta di fesa di tacchino di circa 800 gr
200 gr di prosciutto cotto (o di speck se lo preferite)
300 gr di spinaci
200 gr di scamorza a fette
sale q.b.
pepe q.b.
olio EVO q.b
vino bianco circa 1 bicchiere
aglio 1 spicchio
rosmarino q.b.

Procedimento

Per prima cosa procedete lessando gli spinaci in acqua salata. Quando saranno pronti scolateli bene in modo da non far perdere altra acqua in cottura.
Stendete la fetta di fesa di tacchino e iniziate a battere leggermente con il batticarne. Salate e pepate. Iniziate a stendere gli spinaci, la scamorza e il prosciutto, cercando di mantenere quest’ordine, perché non fuoriesca tutto.

Arrotolate la carne e legatela con refe da cucina. Spennellate con un emulsione fatta con olio evo, sale e pepe e fatela rosolare nel tegame con altro olio e uno spicchio d’aglio e un po’ di rosmarino. Dopo qualche minuto fate sfumare con il bicchiere di vino bianco.

Per la cottura utilizzate la pentola a pressione, in modo da riuscire a terminare in 40 minuti circa.

Una volta cotto arrotolatelo nella carta stagnola e lasciatelo raffreddare. Nel frattempo fate addensare il rimanente liquido di cottura aggiungendo un cucchiaino di fecola di patate e una tazzina di acqua fredda e lasciando ancora cuocere finché non si sarà addensato.

Questo rotolo potrete prepararlo anche la sera prima, a pranzo dovrete solo affettarlo, riscaldare il liquido di cottura e mangiare. Facile, veloce e buonissimo. Provare per credere.