lunedì, 21 Settembre 2020

La Food Blogger

Home La Food Blogger
La cucina è passione, amore e fantasia. La Food Blogger nasce per condividere con voi tutte le ricette sperimentate da me e riprodotte da voi. "Diffidate sempre dalle persone a cui non piace mangiare."

Rotolo di tacchino ripieno (LA FOOD BLOGGER)

In questo periodo siamo sempre alla ricerca di ricette che si possano gustare anche fredde, magari già pronte, preparate la sera prima. Nessuno, a 40 gradi, ama mangiare zuppe e minestre bollenti. Alle volte capita però di essere a corto di idee e si finisce per mangiare sempre le solite cose, insalate, riso freddo e così via.
Ma basta poco per preparare delle vere e proprie prelibatezze per i nostri cari, e perché noi anche per noi, con la minima fatica.

Preparate il grembiule da cucina, ci mettiamo ai fornelli per preparare il rotolo di tacchino ripieno.

Il ripieno è a vostro gusto, io di solito però cerco di mettere anche della verdura, per dare tutti gli apporti necessari al nostro organismo e poi perché è più buono così.

Ingredienti

1 fetta di fesa di tacchino di circa 800 gr
200 gr di prosciutto cotto (o di speck se lo preferite)
300 gr di spinaci
200 gr di scamorza a fette
sale q.b.
pepe q.b.
olio EVO q.b
vino bianco circa 1 bicchiere
aglio 1 spicchio
rosmarino q.b.

Procedimento

Per prima cosa procedete lessando gli spinaci in acqua salata. Quando saranno pronti scolateli bene in modo da non far perdere altra acqua in cottura.
Stendete la fetta di fesa di tacchino e iniziate a battere leggermente con il batticarne. Salate e pepate. Iniziate a stendere gli spinaci, la scamorza e il prosciutto, cercando di mantenere quest’ordine, perché non fuoriesca tutto.

Arrotolate la carne e legatela con refe da cucina. Spennellate con un emulsione fatta con olio evo, sale e pepe e fatela rosolare nel tegame con altro olio e uno spicchio d’aglio e un po’ di rosmarino. Dopo qualche minuto fate sfumare con il bicchiere di vino bianco.

Per la cottura utilizzate la pentola a pressione, in modo da riuscire a terminare in 40 minuti circa.

Una volta cotto arrotolatelo nella carta stagnola e lasciatelo raffreddare. Nel frattempo fate addensare il rimanente liquido di cottura aggiungendo un cucchiaino di fecola di patate e una tazzina di acqua fredda e lasciando ancora cuocere finché non si sarà addensato.

Questo rotolo potrete prepararlo anche la sera prima, a pranzo dovrete solo affettarlo, riscaldare il liquido di cottura e mangiare. Facile, veloce e buonissimo. Provare per credere.

Brownie in tazza, pronti in 2 minuti (LA FOOD BLOGGER)

Voglia di dolce improvvisa? Non è una possibilità poco concreta soprattutto per noi donne, in fase pre-ciclo. Perché ammettiamolo, in quei giorni ci faremmo fuori tutta la dispensa e il frigo, insieme, contemporaneamente. Torta con gelato, biscotti, brioche e Nutella. Certo poi piangiamo, ci pentiamo come dei coccodrilli. Ma nulla da fare, il giorno dopo siamo punto e a capo. E il mese dopo ancora e ancora. In un circolo senza fine a cui è inutile opporsi.

Ecco perchè è sempre bene tenere da parte alcune ricette facili e veloci, da tirar fuori quando la voglia di dolce ci assale e non ci fa pensare ad altro. E si sa, l’unico modo per liberarsi di una tentazione è cedervi.
Dunque ecco la ricetta dei brownie in tazza.

Ingredienti

30 g di zucchero semolato
35 gr di farina 00
2 cucchiai di cacao amaro
1 pizzico di sale
2 cucchiai pieni di olio di semi o 2,5 cucchiai di burro fuso
3 cucchiai di acqua
gelato alla vaniglia (opzionale)

Procedimento

Appoggiate la vostra tazza sulla bilancia da cucina, versate in tazza la farina setacciata con lo zucchero, il pizzico di sale ed il cacao in polvere.
Aggiungete i due cucchiai di olio di semi ed i tre cucchiai di acqua.
Mescolate molto bene, fino ad ottenere un impasto omogeneo, liquidino e molto cremoso.
Mettete nel Microonde e cuocete per 1 minuto e 40 secondi circa alla massima intensità.
Decorate il vostro brownie in tazza con dello zucchero a velo ed accompagnate, ancora caldo, con del gelato alla vaniglia, giusto per non farvi mancare nulla.

Alcuni accorgimenti da seguire: il brownie ha una cottura breve, perché deve rimanere un po’ morbido e pastoso all’interno. Non avendo nè lievito nè uova non dovrete preoccuparvi di lasciarlo un pochino crudo all’interno, perché non vi farà male.
Inoltre potrete giocare con la quantità di zucchero e cacao per trovare la combinazione più adatta al vostro palato.

Non vi resta che provare questa golosa ricetta e ricordatevi che un peccato di gola ogni tanto fa bene allo spirito.

Insalata di pasta veg (LA FOOD BLOGGER)

Fa caldo. Fa caldo. Fa caldo.
Non so voi, ma io quando fa caldo mangio poco e soprattutto mi nutrirei solo di frutta fresca, meloni, anguria, pesche, albicocche, anguria, uva, anguria e anche un po’ di anguria.
Ma se proprio sono “costretta” -piacevolmente- a ingerire qualche carboidrato, che sia freddo, almeno. Quindi non c’è nessuna miglior idea di un’insalata di pasta, semplice, fresca e gustosa e perfetta anche da mangiare al mare, nel caso.

Oggi prepariamo insieme l’insalata di pasta vegetariana, quindi senza carne o pesce. Una bontà adatta a tutti, fresca e genuina per poter nutrirsi senza appesantirsi e soprattutto lasciandoci freschi e leggeri.

Ingredienti

Per 4 persone

Pesto alla genovese q.b
olive nere q.b.
pomodori pachino q.b.
400 gr di pasta (farfalle, fusilli o pennette a vostro piacimento)
2 zucchine
Feta (opzionale)
Prezzemolo q.b.
Basilico q.b.

Procedimento

Per prima cosa tagliate i pomodori a metà e disponeteli in una teglia da forno, conditeli con sale, formaggio, pan grattato, pepe, olio, aglio e qualche fogliolina di basilico, se volete. Infornateli a 180 gradi finchè non avranno sprigionato tutto il succo e si saranno abbrustoliti.

A questo punto mettete il tegame dell’acqua, e lasciate che arrivi al bollore. Nel frattempo tagliate le zucchine alla julienne. Potreste metterle crude all’interno della vostra insalata di pasta, oppure farle saltare un po’ in padella. Io di solito, con il minipimer riduco tutto a pesto, ma in questo caso eviterei, essendoci già il pesto alla genovese, che potrete facilmente preparare voi, sempre con l’aiuto del minipimer.

A questo punto cuocete la pasta, quella che preferite, io amo le penne ma va benissimo qualsiasi formato scegliate, tranne la pasta lunga.

Una volta cotta, scolatela e mettetela in una ciotola di vetro per condirla. Inserite, il pesto, e girate, poi i pomodori, le olive, le zucchine e la feta, se volete.

Spruzzateci sopra un trito di prezzemolo, qualche fogliolina di basilico, un goccio d’olio extravergine d’oliva et voilà: la vostra insalata di pasta semplice e gustosa è pronta. Fatela raffreddare e servite.

Buon appetito!

Solo 3 ingredienti, la torta più semplice del mondo (LA FOOD BLOGGER)

Capita spesso di trovarsi con pochi ingredienti in casa, con poca voglia di uscire a fare spesa ma tanta di dolce. In questi casi la fantasia non deve abbandonarci e anche una buona dose di improvvisazione che non guasta mai. Ed ecco che viene fuori la torta con meno ingredienti che ci sia.

Questa torta più semplice del mondo sta spopolando sul web. È una cheescake al cioccolato bianco, molto soffice e leggera, ideata da una ragazza giapponese e che contiene solo 3 ingredienti:

Ingredienti

– 3 uova

– 120 grammi di crema al formaggio

– 120 grammi di cioccolato bianco

Procedimento

Come prima cosa occorre separare i tuorli dagli albumi, quindi lasciare raffermare gli albumi in frigo. Preriscaldare il forno a 170 gradi per 6 minuti e, nel frattempo, sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria. Montare a neve gli albumi dell’uovo finché non diventano densi e schiumosi (la prova del 9: capovolgere la ciotola e assicurarsi che gli albumi montati a neve non si stacchino dal fondo). Quando il cioccolato bianco è fuso, mescolarlo fino a farlo diventare una crema, quindi unirlo con gli albumi montati. Aggiungere alla crema di formaggio i tre tuorli e il composto di cioccolato e albumi. Oliare la carta forno (o imburrare abbondantemente) e rivestire un recipiente di vetro, assicurandosi che la carta sia alta almeno 15 centimetri (il dolce tende a gonfiarsi). Versare l’impasto nel recipiente e posarlo su una teglia da forno bon bordo più alto ricoperta di acqua bollente. Infornare e fare cuocere per 15 minuti a 170 gradi, quindi abbassare la temperatura a 160 gradi e lasciare cuocere per altri 15 minuti. Spegnere il forno e fare cuocere con il calore residuo per altri 15 minuti. Fare raffreddare e cospargere di zucchero a velo.

Buon appetito.