martedì, 26 Maggio 2020

Eventi

Home Moda Eventi Pagina 2
Gli eventi del mondo della moda, sfilate e fashion week

Milano Vintage Week: primo giorno (FOTO)

È iniziata oggi la Milano Vintage Week, ed entrando nello show-room – in via G. B. Piranesi – si respira già un aria diversa.

Colpisce subito alla vista il tripudio di colori che allestisce il locale: vestiti, magliette e pantaloni, cappelli, cravatte e occhiali da sole; in tutti i vari stand dominano i colori, prevalentemente brillanti e allegri. E gli oggetti esposti sono di tutti i tipi, per tutti i gusti.
Bottoni dalle forme più strane e particolari, abiti più o meno appariscenti, borse vintage che non hanno nulla da invidiare alle it-bag del momento, e gioielli colorati che, nonostante il tempo, non hanno perso la loro brillantezza.
Poi ancora, mobili e oggetti d’arredo, cartoline vintage che raccontano storie segrete, e libri che vogliono essere sfogliati.

Nell’odierno pomeriggio si potevano scoprire i cosmetici freschi fatti a mano come una volta, e Lush offriva a tutti la lettura del colore con “Emotional Brilliance”, una degustazione olfattiva e un trattamento di bellezza per le mani. C’era, inoltre, una truccatrice a disposizione di tutte le interessate. Erano incontri assolutamente da non perdere.

Due tocchi di classe poi nello show-room all’insegna del vintage: meravigliosi abiti da sposa degli anni ’30, ’50, ’60, ’70, e una mostra, dal titolo “un foulard per sempre”. Si tratta di un’esposizione di fantasie e immagini, di cavalieri, fiori, animali, e di “Cosmos”, un Carrè Hermès in seta illustrato da Phillippe Ledoux. Altro che foulard, sembrano veri e propri quadri, opere d’arte.

La Milano Vintage Week è una mostra-mercato del vintage di qualità realizzata in collaborazione con A.N.G.E.LO, alla quale è stato dedicato uno spazio apposito nel locale. Vestiti, top, scarpe di tutti i tipi, jeans che non passano mai di moda e cappelli da fare invidia a quelli della Regina Elisabetta.

Colpisce l’elevata percentuale di giovani che si addentravano negli spazi dell’esposizione. Affascinati, curiosavano e osservavano con interesse visibile ogni singolo dettagli di questo nuovo-vecchio mondo.
Molti gli eventi irrinunciabili dei prossimi giorni, restate aggiornati seguendo BlogdiLifestyle.

[Credit photos: Miriam Tagini]

Fuorisalone di Milano: le mille sfaccettature della moda e del design (EVENTO)

A Milano non ci si ferma neanche un secondo. In correlazione al Salone Internazionale del Mobile (8-13 aprile), arriva nel capoluogo lombardo il tema delle contaminazioni di genere. L’edizione 2014 del Fuorisalone di Milano si apre così, con un argomento nuovo e poco conosciuto. Al Design e alla moda, di cui Milano ne rappresenta una delle capitali, si unisce la buona cucina, la solidarietà e l’attenzione per i più piccoli.

Tra i top-brands svetta certamente Gusella, storico marchio milanese per le calzature da bambino. Sabato 12 aprile, dalle 15 alle 18.30, nel nuovo boutique store di Corso Garibaldi 50, ci saranno animatrici specializzate che coinvolgeranno i piccoli bimbi ospiti del negozio, proponendo loro giochi di società, attività di gruppo e tanto divertimento.

Fuorisalone di Milano: le mille sfaccettature della moda e design (EVENTO)

A.testoni dà il benvenuto a tutti i clienti nel suo shop di via Montenapoleone Costanza e mostra al pubblico una delle lampade più famose al mondo prodotte da Luceplan. Ma non finisce qui: anche Zanotta e Maserati saranno insieme per uno degli eventi top nel cuore della città.

Come dimenticare Red Bull e le sue tre installazioni dinamiche in Zona Tortona per combinare insieme architettura, stile e attenzione all’ambiente: “Yes, We CAN” è il progetto vincitore del concorso organizzato dalla stessa multinazionale; un modo alternativo di raccolta delle lattine Red Bull.

Bew Balance porta nel cuore di Milano un po’ di Central Park. La presenza è garantita al “Vintage 55” di via Ponte Vetero con un allestimento ispirato a Central Park: il visitatore si ritroverà immerso nel verde, naturalmente tutto in versione indoor.
L’Africa è protagonista: arriva nel capoluogo della Lombardia anche un pezzo del continente nero. Allo SpazioFmg, infatti, sarà presente durante il Fuorisalone di Milano con architetti contemporanei per la prima volta in Italia. La mostra si chiama “Together. Le nuove comunità in Africa – Noero Architects, Wolff Architects, ASA studio e NLÉ”, a cura di Luca Molinari.

Prada saluta il 2013 con un utile di 628 milioni di euro. “Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto in questi ultimi anni e dei risultati raggiunti in termini di crescita e di margini che ci incoraggiano a proseguire nel nostro percorso di sviluppo. Nonostante il contesto macroeconomico resti complesso e il permanere di un euro forte non favorisca le esportazioni, abbiamo fiducia che il settore del lusso non cesserà di crescere e che, di fronte al rapido evolversi dei gusti dei consumatori, noi sapremo far leva sulla nostra creatività e capacità innovativa che ci consente di interpretare e spesso anticipare i trend di mercato”, ha commentato l’ad Patrizio Bertelli.

Loriblu ha inaugurato a Riccione una nuova boutique; si tratta della ventitreesima vetrina monomarca nel mondo. È sviluppata su due livelli e si trova all’angolo tra viale Ceccarini e viale Dante. L’interno è decorato con arredi minimal contrastati da dettagli preziosi. Dopo aver conquistato mezzo mondo, puntano a ancora più in alto: “Crediamo molto nel nostro brand – spiega Annarita Pilottie continuiamo ad investire nella distribuzione in tutto il mondo, partendo sempre e comunque dall’Italia”.

Al Fuorisalone di Milano arriva anche un Ecovillaggio “responsabile” costruito sempre all’insegna della sostenibilità ambientale. Il Green Village, ideato dall’agenzia di comunicazione e design “Io abito bio”, sarà allestito in via Forcella 13, con la partecipazione di alcune aziende che presenteranno ed esporranno in esclusiva i loro prodotti.

Venerdì 11 aprile, a partire dalle 19, presso lo spazio Illulian di via Manzoni a Milano, avrà luogo l’evento Forme promosso da Pomaseiuno e animato dal Dj set di Saturnino. Il tutto è stato organizzato a favore di Bambini Cardiopatici nel Mondo, in associazione con la onlus milanese. Per il periodo del Fuorisalone il 10% del ricavato delle vendite delle opere di Lodola – fondatore agli inizi degli anni ottanta del Movimento del Nuovo Futurismo – sarà destinato a Bambini Cardiopatici nel Mondo.

Il tema “Il design italiano oltre le crisi. Autarchia, austerità, autoproduzione”, sarà al centro dell’intera manifestazione milanese. BNL collabora attraverso l’esposizione di circa 600 opere di importanti autori del design nazionale. La mostra raccoglie i lavori di 23 artisti emergenti, provenienti dai Paesi del Mediterraneo, sviluppandosi lungo 46.000 km di costa.

Accordo tra Adidas Originals e Italia Independent per una nuova collezione: “Sono fiero – commenta Lapo Elkann, presidente di Italia Independent – di questa collaborazione tra due aziende europee e di respiro globale. Italia Independent ha portato la sua energia, creatività e innovazione all’heritage e know-how di adidas Originals. Il risultato è una collezione accattivante con forte identità e colore capace di giocare su un terreno di distribuzione mondiale”.
Via Montenapoleone omaggia la qualità e lo stile del grande design nel segno della solidarietà.

Il progetto non è altro che un omaggio alle icone del mondo del design e all’automotive presentate in una installazione splendida a favore di Oxfam per sostenere il microcredito e le persone in difficoltà. “Un appuntamento che coniuga la ricerca tecnologica con il design e l’attenzione verso i più deboli nel luogo, via Montenapoleone, che meglio rappresenta il gusto italiano e milanese riconosciuto e apprezzato nel mondo”, spiega l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Moda e Design Cristina Tajani, “Uno spazio nel cuore di Milano che, in occasione del Salone del Mobile, diventa il miglior biglietto da visita della città, poiché design e ricerca, in qualsiasi ambito siano sviluppati, producono sempre cultura, lavoro e attenzione verso gli altri contribuendo a dare nuova linfa al Made in Italy”.
“Quest’anno la collaborazione con Oxfam Italia rende l’iniziativa un’occasione di incontro legata a fini nobili di respiro internazionale – afferma Guglielmo Miani, Presidente dell’Associazione di via Montenapoleone.

Miu Miu continua a sviluppare la sua rete distributiva in Canada, inaugurando il suo secondo punto vendita nella città di Toronto. Le nuove e bellissime collezioni di borse ed accessori saranno esposte in uno dei quartieri più belli della città. Lo shop canadese è caratterizzato da innovativi espositori in acciaio lucido e alveolare specchiato, inseriti nell’iconica tela damascata. Il pavimento, realizzato in prezioso marmo nero opaco, conferisce ulteriore importanza all’ambiente progettato dall’architetto Roberto Baciocchi, mentre l’arredo è completato da banchi in cristallo con sottili telai in acciaio lucido.

Un evento dietro l’altro, zero tempo di riposo. Il Fuorisalone di Milano va vissuto tutto d’un fiato.

Milano Fashion Week 2014 day 5 (FOTO)

La Milano Fashion Week 2014 è agli sgoccioli, ma il penultimo giorno è un tripudio di colore, stampe, originalità e sensualità sulle passerelle milanesi.

Pitone e motivi grafici, l’eleganza per Ferragamo, sensuale e barocca, la donna per Dolce & Gabbana, colorata e artistica, per Laura Biagiotti, sexy e rock per John Richmond. Questo e molto altro sulle passerelle della quinta giornata della Milano Fashion Week 2014.

Dolce & Gabbana

Per Dolce & Gabbana, in passerella sfila una collezione ad alto tasso erotico, con corsetti neri e abiti scollati, veri capi must. Dolce & Gabbana si ispirano alla cultura e al simbolismo spagnolo nella primavera estate 2015 alla Milano Fashion Week, anche se l’ispirazione all’amata Sicilia è sempre vivo. La passerella è un’esplosione di rosso, nero e gold, con abiti creati per sedurre. La cultura etnico-folk spagnola viene rivisitata in chiave sexy, con lo stile torero e delle madonne di Siviglia.

Corsetti, tubini tempestati di cuori sacri, giacchini da torero e culotte ricamati, mantelle con frange, da portare con sandali dal tacco che incorpora un tabernacolo, sono le particolarità della collezione, in cui dominano incontrastati il rosso e il nero, il pizzo, i merletti e le applicazioni gioiello gold, tutto perfettamente in stile barocco.

La donna di Dolce & Gabbana sa come far girare la testa ai maschi con fiori rossi tra i capelli e corone. Sacro e profano si intrecciano in un simbolismo molto marcato, in una scenografia dal forte impatto.

Salvatore Ferragamo

Dal mitico sandalo arcobaleno “Rainbow”, che Salvatore Ferragamo disegnò nel 1938 per Judy Garland, che parte la decisa e colorata collezione di Ferragamo. La donna Ferragamo veste abiti in maglia con gonne ampie, portati con giubbini trapuntati, come la famosa suola Rainbow.

Spolverini in pitone o mise total black, interrotte da tasche in pelle. Molti gli abiti sfrangiati e con dettagli animalier pitonati e corpetti intrecciati di pelle di serpente. “Elegante e gioiosa, fatta di pezzi unici“, queste le parole di Massimiliano Giornetti, designer del brand.

Marni

Abiti graziosi per Marni, che mette in scena i fiori. Consuelo Castiglioni sceglie per la sua collezione giacche da gusto orientale, con cinture stile karate, dai colori inizialmente della tela grezza, ma che poi si caricano di verde, argento, giallo, rosso, per dare vita a stampe floreali. La donna di Mari è intellettuale e concettuale, anche negli accessori. Le scarpe si presentano con tacchi grossi e ortopedici.

Laura Biagiotti

Un omaggio al futurismo per la stilista romana. Tutti gli abiti sono speciali e ricordano esperienze, emozioni, sorrisi e malinconie, proprio come un’opera d’arte. Lavinia Biagiotti spiega la collezione, ispirata alle opere di Giacomo Balla, uno dei più importanti artisti di questa corrente: “Sarà una collezione “da collezione”: oltre a contaminazioni con l’arte, la geometria ricoprirà un ruolo fondamentale“. Le stampe geometriche allegre sono le protagoniste sugli abiti da cocktail e gli shorts.

Bianco, verde acido, corallo e azzurro sono le tonalità che spiccano di più e trasformano l’intero outfit in un’opera d’arte. Sulle camicie di seta, sono applicate fantasie floreali in movimento. E la sera è tripudio di luce con abiti charleston che brillano sulla passerella, impreziositi da frange, pietre, perline e ricami preziosi, come anche gli abiti in chiffon, fluidi e morbidi.

John Richmond


La Primavera/Estate 2015 di John Richmond, va in scena con una collezione sexy, aggressiva, con un tocco rock. I look in passerella vedono soprattutto trasparenze con diversi motivi ricamati tono su tono e disegni simili a tatuaggi, che celano le silhouette delle modelle, non nascondendo nulla, nemmeno la lingerie. Femminili e sensuali gli abiti, soprattutto quelli lunghi, dai colori che vanno dal bianco, al rosso, al nero.

I tessuti vanno dal satin, utilizzato soprattutto per i bomberini e per gli abiti più street abbinati a sneakers chic, e la pelle, nera o bianca, traforata, che troviamo in qualche abito e minigonna.

MSGM


Massimo Giorgetti, inventore del marchio, si affida ad abiti accattivanti per la sua collezione, con uccellini stampati e ricamati, ispirati al romanzo “Fredoom” di Jonathan Franzen. I volatili sono l’ossessione del brand MSGM.

Trussardi


Gaia Trussardi punta tutto sullo stile “atletico chic“, molto in voga negli ultimi tempi. Gonne in pelle da tennista, soprabiti di camoscio, tute sportive chic e bomber in pellami preziosi. Il tacco a cilindro dei sandali è un omaggio al design di Joe Colombo. Il lusso è di casa Trussardi nella collezione 2015.

Au Jour Le Jour

Frutta, gelati e cartoon japan sugli abiti stile ginnico di An Jour Le Jour. Il grande protagonista della collezione di moda di Au Jour Le Jour è il cibo. La collezione sembra essere un menù uscito da un ristorante molto strano: banane, fragole, ciliegie, sushi, biscotti, coni gelato, sui minidress, talvolta dal gusto rock, bluse più femminili e sportive, ma sempre chic, gonne corte e pantaloni larghi.

Gli accessori cult sono i morbidi stivali che si avvolgono sulle gambe delle modelle e pochette rigide molto trendy e glamour, proposte in tonalità accese. Il colore, l’ironia e la freschezza sono le caratteristiche principali di questa collezione, che mette l’acquolina in bocca.

Roccobarocco

Omaggio a Paolina Bonaparte e alle divinità greche per Roccobarocco, che ha rivisitato lo stile neoclassico in una versione punk, tutta black and gold. Pezzo must-have: il tubino nero con i cammei, che raffigurano la sorella di Napoleone, i top ricamati in oro e le gonne con stampe neoclassiche, il tutto portato con grandi collane con la testa di leone. Meravigliose inoltre le tuniche bianche, ispirate alle divinità greche, eteree e trés chic.

Per le gallery: credits www.vogue.it

Roma Movie Lounge: eventi glamour al Capitol Club (FOTO)

Il Roma Movie Lounge, firmata dal Gruppo Eventi di Vincenzo Russolillo si è proposto, quest’anno in occasione del Festival del Cinema di Roma, come contenitore di eventi legati alla settima arte, alle sue produzioni e professioni con momenti di incontro per addetti ai lavori, show case, grazie anche alle eccellenze enogastronomiche italiane.

Il primo evento, tenutosi il 16 ottobre, è stato il taglio del nastro proprio al Capitol Club, che ha dato il via ai grandi eventi in programma fino al 25 ottobre. Inoltre si è svolta la dodicesima edizione del Premio Afrodite, riconoscimento assegnato a quelle donne che con la loro professionalità hanno contribuito al successo del settore audiovisivo nonostante il periodo particolarmente difficile per l’Italia. Nella serata, condotta da Laura Delli Colli e Andrea Purgatori hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento Loretta Goggi, Serena Dandini e Michela Andreozzi, Francesca Comencini, Greta Scarano e Valentina Corti, che hanno poi festeggiato davanti alla grande torta preparata per l’occasione da Dispensa Italiana, curata da Fofò Ferriere.

Venerdì 17 è stata la volta dell’evento TATU–Niente Paura, organizzato da Chic Zone, durante il quale è stata presentata una nuova e speciale linea di bracciali finalizzata alla raccolta fondi per “Be Free“, cooperativa impegnata per la tutela delle donne vittime di violenza. Lo spazio è stato curato in collaborazione con Metro, Jeep, Grana Padano, Pasta De Cecco, Red Bull, Algida, Martini, Plantronics, Nautica Più Arnaldo Caprai, Birra Moretti, Bortolin, Orakom, Nee Make Up Milano e Luigi Liverino, Grande Impero, Carioni, Sorrentino Salumi e Pizza Art.

A sostenere l’iniziativa tanti protagonisti del mondo dello spettacolo, a cominciare da Annalisa Minetti Samantha De Grenet, Elena Santarelli, Costanza Caracciolo, Nicolas Vaporidis, Rita Dalla Chiesa, Francesco Arca, Yaya Dj, le “professoresse” dell’ Eredità di Carlo Conti, Ludovico Caramis, Eleonora Cortini, Francesca Fichera, Laura Forgia, Matteo Branciamore, Daniel Nilsson. Inoltre, durante l’evento è stato presentato inoltre il video della nuova campagna di sensibilizzazione: No lividi, solo colore. (#nolividisolocolore #tatunientepaura).

Domenica 19 è toccato al #Scrivimiancora Party, dedicato al film di Christian Ditter, prodotto dalla M2 Picture, tratto dal romanzo best seller di Cecilia Ahern del 2005, con Lily Collins e Sam Claflin, in uscita nelle sale italiane il prossimo 30 ottobre, che ha creato il delirio delle fan al Festival, dovuto alla presenza dei bellissimi e amatissimi attori.

Lunedì 20 è stato consegnato il Premio “La chioma di Berenice“, riconoscimento istituito nel 1998 dalla CNA e COSMOPROF destinato agli artigiani e artisti del cinema e della fiction: acconciatura, trucco, costumi, scenografia e colonna sonora. Alla serata, condotta da Massimo Lopez, erano presenti Pif, Giancarlo Magalli, Enzo Miccio, Milena Vukotic e Alessandro Haber.

Ecco il video della serata:

http://www.facebook.com/video.php?v=1478659155746888&set=vb.1466989270247210&type=2&theater

Martedì 21 è stata la serata del Party Algida e del party per il film di Marco Risi “Tre Tocchi“. Una grande torta preparata da Dispensa Italiana per festeggiare l’anteprima. Al party sono intervenuti il regista e gran parte del cast.

Stasera, mercoledì 22, si terrà sempre al Capitol Club il Galà di Doppia Difesa, la fondazione promossa da Giulia Bongiorno e Michelle Huzinker a tutela delle donne vittime di violenza. Per venerdì 24, è programmato l’evento Fabrique du Cinema. Il 25, invece, è già pronto il gran finale con il Party Red Bull.

Che dire allora: Buon divertimento e buon Festival a tutti.

Foto credits: Clemente Donadio