Paese che vai

Home Paese che vai
Zaino in spalla, con Paese che vai si gira il mondo

Europa da favola: viaggio per i borghi più magici (FOTO)

Credits: en.wikipedia.org

L’Europa è piena di città e grandi metropoli, ma anche di piccoli borghi che sembrano essere le ambientazioni perfette per un film della Disney. Ci sono luoghi da favola sparsi in giro per l’Europa, tra mare, montagna, laghetti e isole: basta solo attraversarla tutta, scoprendola in ogni sua sfaccettatura. Pronti per questo viaggio virtuale?

Si parte dalla Spagna e, più precisamente dall’Albarracín, borgo circondato da mura difensive, alte 1.200 metri, costruite dagli arabi tra il settimo e l’ottavo secolo, e specializzato in turismo e lavorazione del legno.

Credits: jazzizzin.wordpress.com
Credits: jazzizzin.wordpress.com

Si prosegue con Bibury, in Inghilterra, parrocchia molto caratteristica grazie alle sue costruzioni in pietra e ai suoi grandi spazi verdi.

Credits: en.wikipedia.org
Credits: en.wikipedia.org

Il borgo di Český Krumlov, invece, si trova nella Repubblica Ceca: si tratta di un luogo patrimonio dell’Unesco, sia per il suo centro storico medievale, sia per la sua ricca tradizione culturale.

Credits: www.businessinsider.com
Credits: www.businessinsider.com

Altra destinazione da favola è Dinant, borgo molto amato in Belgio, nella Vallonia, dove sorgono bellissimi edifici sul lungo fiume della Mosa.

Credits: bananie.wordpress.com
Credits: bananie.wordpress.com

Giethoorn, situata ad Est dei Paesi Bassi, è la “Venezia verde del Nord”, grazie alle sue vie acquatiche immerse totalmente nell’acqua.

Credits: www.huffingtonpost.com
Credits: www.huffingtonpost.com

In Austria, poi, c’è Hallstatt, pittoresco borgo che si affaccia e riflette nelle acque del lago sottostante, conservando il suo profilo totalmente naturale.

Credits: en.wikipedia.org
Credits: en.wikipedia.org

Non poteva mancare il nostro bel Paese con Manarola, località che fa parte del territorio delle Cinque Terre, nella parte orientale della riviera della Liguria.

Credits: www.exploringtourism.com
Credits: www.exploringtourism.com

Nell’isola di Malta abbiamo poi Marsaxlokk. Il luogo è caratteristico in quanto è uno dei più grandi centri peschieri dello stato e per i suoi luzzi, barche tutte colorate con dipinti degli occhi portafortuna.

Credits: www.maltagems.com
Credits: www.maltagems.com

Altro borgo di pescatori è Reine, nella Norvegia settentrionale: lo stoccafisso è importantissimo sia per l’economia locale che per la cultura, per feste ed edifici collegati ad esso.

Credits: my-greatest-world-destination.blogspot.jp
Credits: my-greatest-world-destination.blogspot.jp

Per ultimo, troviamo Smögen, località marittima in Svezia, molto conosciuta per le sue case basse e colorate, oltre che essere una delle località marittime più frequentate.

Credits: dejligcruise.se
Credits: dejligcruise.se

La Londra che non ti immagini (FOTO)

Credits: en.wikipedia.org

Londra non smette mai di stupire, con le mille cose da vedere e le altrettante attività, culturali e non, che si possono svolgere. Una città che lascia a bocca aperta grazie al Big Ben, al British Museum e a Piccadilly Circus – per citare alcune delle sue meraviglie – ma anche grazie ad una passeggiata serale, a lungo del Tamigi, con le luci da sfondo.

La capitale inglese, però, ha anche la capacità di portarci in luoghi straordinari che non ci si sarebbe mai immaginato di trovare al suo interno, proprio per lo stile quasi completamente differente. Ma Londra, ricordiamoci, non smette mai di stupire.

Shri Swaminarayan Mandir

Credits: en.wikipedia.org
Credits: en.wikipedia.org

Uno dei più grandi templi indù al di fuori dell’India si trova proprio a Londra. Il tempio è stato costruito con 2.828 tonnellate di calcare e 2.000 tonnellate di marmo italiano, intagliati a mano in India e poi assemblati nella capitale inglese.

Crystal Palace Park

Credits: www.britainfromabove.org.uk
Credits: www.britainfromabove.org.uk

Al Crystal Palace Park sembrerà di essere in Egitto o a Jurassic Park: infatti il parco ha statue di sfingi, laghetti e sculture di dinosauri in stile vittoriano.

Painshill Park

Credits: www.painshill.co.uk
Credits: www.painshill.co.uk

Grazie alla grotta di cristallo all’interno del parco sembrerà di essere catapultati in un altro mondo, quasi magico. La grotta, che risale al 1760, ha un qualcosa di surreale che la caratterizza pienamente.

Highgate Cemetery

Credits: www.oddcities.com
Credits: www.oddcities.com

Alla parola cimitero pensiamo tutti ad un luogo da brividi, ma questo è tutt’altro che inquietante. Nonostante ci siano 170.000 persone sepolte in circa 53.000 tombe, la struttura colpisce per il suo stile tutto vittoriano.

St Dunstan-in-the-East

Credits: www.notquiteenough.co.uk
Credits: www.notquiteenough.co.uk

La Chiesa di San Dunstan, costruita intorno al 1100 e danneggiata nel 1941, non è più stata ricostruita. Al suo posto c’è un bellissimo giardino pubblico, situato in un luogo molto appartato di Londra.

Leighton House Museum

Credits: www.youtube.com
Credits: www.youtube.com

Questo museo – ex casa dell’artista preraffaellita Frederic Leighton – è il luogo perfetto in cui l’Oriente incontra l’Occidente. Al suo interno ci sono la sala araba con la cupola dorata, intricati mosaici e pareti rivestite con piastrelle islamiche.

Kyoto Garden

Credits: www.antonypeyton.com
Credits: www.antonypeyton.com

Si tratta di una vera e propria oasi giapponese, nel cuore di Londra. Grazie a piante colorate e arbusti, l’Estremo Oriente si può ammirare anche in Inghilterra.

Come scoprire l’Italia viaggiando in camper (FOTO)

Per chi ama viaggiare in camper, i percorsi adatti per una vacanza di settimane o mesi o per qualche giorno lontani dalla solita routine non mancano. E, inoltre, scoprire il proprio paese attraverso un viaggio sulle comode quattro ruote, spostandosi, riposandosi e godendo la vista di paesaggi mozzafiato, è un gioco da ragazzi.

Ecco quali sono i 10 percorsi più belli ed emozionanti da fare per scoprire l’Italia viaggiando comodamente in camper.

Parco Nazionale del Grand Sasso – Abruzzo

Come scoprire l'Italia viaggiando in camper
Questo è il terzo parco più grande d’Italia, coprendo l’Abruzzo e anche parte di Lazio e Marche. Le strade da percorrere sono molto tortuose, ma il panorama che si ammira percorrendole e una volta arrivati a destinazione cancella tutta la fatica.

Costiera Amalfitana – Campania

Come scoprire l'Italia viaggiando in camper
Anche qui, i paesaggi mozzafiato non mancano: Sorrento, Capri, Amalfi, Positano e Pompei sono sono alcune delle meraviglie da visitare una volta giunti alla meta.

Maremma e Val D’Orcia – Toscana

Come scoprire l'Italia viaggiando in camper
I paesaggi nel verde della Maremma e i paesini in Val D’Orcia, una volta visti, non se ne andranno più dai vostri ricordi. La Toscana è da sempre meta preferita da chi ama il camper, sia per i suoi paesaggi che per i famosi agriturismi.

Val Pusteria – Trentino

Come scoprire l'Italia viaggiando in camper
Val Pusteria si trova tra Alto Adige e Tirolo Orientale e da fare c’è tantissimo: vedere i paesini di Dobbiaco, Brunico e Chienes immersi nel verde, oltre a fare passeggiate nei piccoli sentieri delle Dolomiti.

Verso Levante – Liguria

Come scoprire l'Italia viaggiando in camper
Che vi stabiliate con il camper a Levanto o preferiate girare non importa, la cosa fondamentale è che vi perdiate nel paesaggio a metà tra mare e montagna e che scopriate il Parco delle Cinque Terre.

Parco Nazionale del Gran Paradiso – Piemonte e Valle d’Aosta

Come scoprire l'Italia viaggiando in camper
Il Parco Nazionale del Gran Paradiso è il parco nazionale più antico del nostro Paese, nato nel 1922. Laghi cristallini, sentieri avventurosi e le altissime vette non vi faranno pentire del viaggio.

Gargano e Salento – Puglia

Come scoprire l'Italia viaggiando in camper
Situati uno dalla parte opposta all’altro della regione, non hanno niente da invidiarsi. Il Gargano affascina grazie alle ai suoi paesaggi verdi e al bellissimo mare, il Salento cattura per il mare e le spiagge bianche mozzafiato.

Delta del Po – Veneto e Emilia Romagna

Come scoprire l'Italia viaggiando in camper
Diventato Patrimonio dell’umanità Unesco nel 1999, quella del Po è la zona ornitologica italiana più importante. Flora e fauna incredibili attirano milioni di visitatori.

Il Periplo della Sardegna

Come scoprire l'Italia viaggiando in camper
Olbia, Capo Coda Cavallo, Costa Rei, Villasimius, il golfo di Oristano, Stintino, Sassari e la Maddalena: di posti da scoprire ed ammirare ce ne sono a volontà. A voi la scelta.

La piazze dell’Umbria

Come scoprire l'Italia viaggiando in camper
Perugia, Gubbio, Spoleto, Norcia, Assisi e Spello sono le città umbre perfette per il vostro viaggio in camper. Le loro piazze non vi lasceranno indifferenti.

[Credits: skyscanner.it]

Alla ricerca della felicità per le città europee (FOTO)

Credits: www.ilgirasoleviaggi.it

Passiamo tutta la vita a cercare quella felicità di cui tutti parlano, quella che ci fa vivere spensierati, che ci fa prendere ogni situazione per come è e, soprattutto, quella che ci fa prendere noi stessi non troppo sul serio. La felicità è quella che ci fa ballare fino a notte fonda, che ci fa alzare la mattina presto per fare tutto ciò che amiamo, che ci fa cantare con il cuore in gola. Baciare, innamorarci, rilassarci e abbandonarci. E anche quella che ci fa viaggiare, che ci porta lontani, per continuare o ricominciare.

La felicità, infatti, si può cercare anche attraverso le città. Ce ne sono molte che sono definite le più felici, stando alla classifica che la Commissione Europea ha condotto con il suo Flash Eurobarometer, che ha il compito di valutare la soddisfazione degli abitanti dell’Europa, prendendo come esempio 40mila persone di 83 posti diversi.
Ecco, quindi, quali sono le città europee più felici, attraverso o nelle quali si possono ritrovare benessere e contentezza.

Newcastle

Al decimo posto della classifica delle città europee più felici troviamo Newcastle, la città nel Regno Unito. I dati che emergono dallo studio sono più che soddisfacenti: il 97% delle persone intervistate è contento perché in città non c’è inquinamento acustico ed il 90% è consapevole di tutti gli sforzi fatti per migliorare l’aria.

Credits: www.u-student.com
Credits: www.u-student.com

Vienna

I fattori per cui la capitale austriaca si aggiudica il nono posto sono tre: offerta culturale più che soddisfacente, qualità dei mezzi pubblici e politica anti inquinamento.

Credits: www.ilgiornale.it
Credits: www.ilgiornale.it

Monaco

Qualità della birra prima tra le ragioni dell’ottava posizione. La capitale bavarese è stata premiata anche per la bellezza dei paesaggi, la qualità dei servizi offerti ai cittadini e alla squadra di calcio, famosa per la sua bravura.

Credits: ideeviaggi.zingarate.com
Credits: ideeviaggi.zingarate.com

Malmö

Il livello di soddisfazione dei cittadini della città svedese è molto alto, considerando la presenza di spazi pubblici e verdi: sono questi i motivi che piazzano Malmö al settimo posto.

Credits: comeviaggiareinformati.it
Credits: comeviaggiareinformati.it

Oslo

Sesto posto per la capitale della Norvegia, considerata uno dei luoghi più prosperi del mondo. I cittadini sono felici per i trasporti pubblici, oltre a sentirsi sicuri nella propria città – molto importante in questi tempi.

Credits: www.thegastrojob.com
Credits: www.thegastrojob.com

Graz

È la seconda città più grande dell’Austria, eletta patrimonio mondiale dall’Unesco. La felicità dei cittadini, che porta Graz al quinto posto, è dovuta all’efficienza dei servizi amministrativi e all’offerta di lavoro.

Credits: en.wikipedia.org
Credits: en.wikipedia.org

Zurigo

La città della Svizzera si aggiudica il quarto posto nella classifica delle città europee più felici. I motivi? Efficienza dei trasporti pubblici, del servizio sanitario, del sistema scolastico e dell’offerta culturale.

Credits: www.marcopolo.tv
Credits: www.marcopolo.tv

Reykjavik

Terzo posto sul podio per la capitale dell’Islanda. La bellezza dei suoi paesaggi, la qualità della viabilità, della manutenzione degli edifici, del servizio sanitario e la sicurezza della città rendono i cittadini veramente felici.

Credits: www.politico.eu
Credits: www.politico.eu

Copenaghen

Il 95% dei cittadini è felice della vita che fa a Copenaghen e il 90% di questi afferma che la presenza e l’integrazione degli stranieri sono un elemento importante per il benessere e lo sviluppo. Sono questi i motivi del secondo posto della capitale della Danimarca.

Credits: www.youtube.com
Credits: www.youtube.com

Aalborg

A vincere come città più felice è un’altra città danese, di circa 200mila abitanti. Allborg non è molto conosciuta, ma rende più che soddisfatti tutti coloro che ci vivono: lungomare bellissimo, università famosa a livello internazionale e celebre orchestra sinfonica sono le ragioni principali.

Credits: www.easyviaggio.com
Credits: www.easyviaggio.com