Italia

Home Turismo Italia
News e destinazioni dal turismo in Italia

Capodanno 2015: gli eventi da non perdere in giro per l’Italia

Credit photo: lucidartista.comune.salerno.it

Cosa fai a Capodanno?: una domanda stressante, che fa salire l’ansia anche alle persone più tranquille. Una domanda che viene posta già mesi prima, ma che trova una risposta – se si è davvero fortunati – solo la mattina del 31 dicembre, quando sono state analizzate le milioni di alternative proposte.

Ma non abbiate paura, se non avete prenotato un viaggio all’estero e se non avete voglia di chiudervi in un locale, noi di Blog di Lifestyle abbiamo pensato a tutto e vi diamo qualche consiglio per passare un Capodanno divertente in giro per l’Italia.

Torino

Il Capodanno a Torino è all’insegna del relax: infatti QC Terme Torino propone una serata nel centro benessere con un percorso e rituali di bellezza. Relax ma anche divertimento perché non mancano le esibizioni e le performance artistiche.
Per chi invece preferisce passare l’inizio del nuovo anno all’aperto, in Piazza San Carlo si festeggia insieme alla Big Band di Paolo Belli.

Milano

Come tutti gli anni, si terrà un concerto in Piazza Duomo, che accompagnerà il pubblico dalle 21 alle 2 di notte con il meglio del repertorio di Lucio Dalla.
Per chi non ama stare in mezzo alla confusione, l’alternativa perfetta, soprattutto per gli amanti della musica, è prenotare un posto al teatro Dal Verme per il concerto di Paolo Jannacci, tra canti di Natale e non. E alla fine non manca il brindisi con gli artisti.

Vicenza

Prabhupada desh, il tempio alle porte della città, organizza per il Capodanno una serata spirituale, dove tutto ciò che farete sarà rilassarvi al massimo, per iniziare il nuovo anno con serenità. Si cena, si medita e poi si fanno dei canti tutti insieme.

Genova

Il Capodanno di Genova è dedicato all’arte e alla cultura. Palazzo Ducale sarà aperto fino alle 2 per l’occasione: sarà possibile visitare il meglio delle esposizioni in corso, come Frida Kahlo e Diego Rivera. E quando arriva la mezzanotte il museo offre un brindisi a tutti i visitatori.

Rimini e Riccione

Rimini e Riccione si preparano al Capodanno 2015, oltre che con serate ed eventi perfetti per i giovani, anche con eventi imperdibile nelle piazze più famose.
A Rimini, sul palcoscenico di Piazzale Fellini ci sarà un concerto a partire dalle ore 22, al quale parteciperanno anche Max Gazzè, Daniele Silvestri e Niccolò Fabi.
Riccione, invece, sarà animata da Rudi Zerbi e Michele ed Andrea di Radio Deejay che intratterranno il pubblico di Piazzale Ceccarini.

Firenze

Il Teatro Verdi del capoluogo toscano ospita “The Best of Musical”, un concerto show live con il meglio di 4 dei più belli spettacoli di sempre: La febbre del sabato sera, Mamma Mia, Sister Act e la Bella e la Bestia. Il concerto finisce proprio pochi minuti prima della mezzanotte così si ha la possibilità di brindare con gli attori.
In Piazzale del Re alla Cascine, invece, ci sarà il consueto concerto di Capodanno: Mario Biondi sarà l’ospite d’onore.

Roma

La capitale del bel paese si prepara alla notte del Capodanno, che sarà all’insegna del puro divertimento. Sul palco del Circo Massimo si esibiranno numerosi autori: i Subsonica, Gemitaiz&Madman e il cantautore Alessandro Mannarino sono solo alcuni dei più famosi. Il concerto inizierà alle ore 21.30 e proseguirà fino alle prime luci del mattino.
Al PalaEventi di Roma, invece, ci sarà un concerto dedicato al rap, grazie alla partecipazione del rapper italiano Emis Killa.

Napoli

Se tutto quello che desiderate è passare un Capodanno all’aria aperta, la città di Napoli è perfetta per voi. Sul lungomare Liberato infatti ci sarà una discoteca open air, in cui saranno proposti pezzi di diversi generi musicali.
In Piazza del Plebiscito si terrà invece il famoso Capodanno con Gigi D’Alessio, che avrà inizio alle ore 21. Tra gli ospiti Anna Tatangelo, Fedez, Francesco Renga e i Dear Jack.

Otranto

La città perfetta per ammirare l’alba del primo giorno del nuovo anno, precisamente dal faro di Punta Palascia, l’estrema punta più ad est dell’Italia. Si festeggia con concerti di musica popolare, dj set, spettacoli teatrali e pirotecnici per un Capodanno mozzafiato, fino alle prime luci del mattino, quando lo spettacolo dato dalla natura è più che assicurato.

Catania

Oltre al solito concerto, al quale parteciperanno personaggi come Simone Cristicchi, Ivan Cattaneo, Antonella Ruggiero e Paola Turci, il Capodanno si festeggia sull’Etna. Proprio per l’inizio del nuovo anno è stato organizzato un tour della durata di mezza giornata che prevede una visita degli antichi e nuovi crateri, passando attraverso boschi e grotte vulcaniche. Per un Capodanno scopiettante.

Musica, musica e ancora musica

Per gli amanti della musica e per tutti coloro che vogliono passare un Capodanno all’aria aperta sono numerosissimi i concerti in tutta Italia – oltre a quelli nella città sopra indicate.
A Salerno, dalle ore 21.30 intratterrà il pubblico Emma Marrone, seguita a ruota da Rocco Hunt, mentre nella bella Bari il Capodanno sarà animato da Vinicio Caposella, che si esibirà in Piazza Libertà a partire dalle 22.
I Tiromancino saranno a Pescara, in Piazza della Rinascita, ed Enrico Ruggeri in Piazza Grande a Modena. Savona ospiterà invece Irene Grandi.
Altre due donne animeranno il Capodanno italiano: Noemi il Palacongressi di Bellaria e Deborah Iurato la sua amata Ragusa.

Sightsmap: la mappa online che svela le città più fotografate al mondo

Quando partiamo per un viaggio, e visitiamo una città nuova, ci sentiamo assalire da due sensazioni: emozione e smarrimento; la prima dovuta alla nuova esperienza che stiamo vivendo (si sa, un viaggio è pur sempre un’ esperienza che porteremo sempre con noi nei nostri ricordi) e la seconda è legata al fatto che non si conoscano bene le strade, dove si trovino alcuni tra i monumenti principali e come raggiungerli.

Ma per fortuna con l’evoluzione della tecnologia per i viaggiatori trovare le strade giuste senza perdersi è diventato più facile grazie soprattutto a Google Maps,che in pochi secondi riesce ad elaborare un percorso portandoci ovunque vogliamo.
Inoltre da oggi è possibile vedere quali siano le città più visitate al mondo grazie a Sightsmap, una mappa interattiva creata da Google che offre una panoramica delle città e attrazioni più fotografate al mondo, consentendo anche di accedere a Panoramio taggando nelle proprie foto luoghi e monumenti che verranno poi caricate su Google Maps e, alcune di queste, selezionate per Google Earth.

Nella mappa le aeree tracciate di giallo sono quelle con il maggior numero di immagini georeferenziate, seguite da quelle arancione, rosa e viola, mentre le aree scure hanno un minor numero di foto.

Da questo servizio, è nata una classifica tra le 10 città più fotografate al mondo di cui tre sono italiane.

1. New York


Al primo posto troviamo la caotica New York, ma con stupore notiamo che l’attrazione più fotografata non è né il famoso Empire State Building né la Statua della Libertà, ma il Guggenheim Museum museo progettato dall’architetto Frank Lloyd Wright che ospita le opere di grandi artisti come Picasso, Edgar Degas e Paul Gauguin;

2. Roma

La città eterna si piazza al secondo posto. L’Italia conquista così la medaglia d’argento godendo di attrazioni come Piazza di Spagna, Trinità dei Monti e Colosseo che sono tra i più fotografati dai visitatori.

3. Barcellona


Ci spostiamo in Spagna dove Barcellona, con la sua Sagrada Familia e Parco Güell, entrambi firmati da Antoni Gaudì, si piazza al terzo posto.

4. Parigi

Nella romantica Parigi, che si piazza al quarto posto, il monumento più fotografato dai turisti è senza dubbio la Tour Eiffel che, oltre ad essere maestosa, nella sera regala ai suoi visitatori uno spettacolo di luci stupendo.

5. Instabul

maiden's tower instabull

Con il suo Maiden’s Tower ad Instabul, costruito nel XII secolo, Instabul è la quinta città più fotografata.

6. Venezia

Un’altra città italiana rientra all’interno di questa classifica posizionandosi al sesto posto. Parliamo della storica Venezia.

7. Montecarlo

Montecarlo con i suoi casinò di lusso e la costa azzurra conquista il settimo posto e l’Hotel de Paris risulta una tra le attrazioni più fotografate.

8. Firenze

All’ottavo, orgoglio tutto italiano, la città di Dante. Firenze con la sua storia artistica e letteraria è da sempre una tra le città più affascinanti e fotografate al mondo.

9. Buenos Aires

Dell’Europa all’America Latina. Il Caminito, una delle strade più colorate di Buenos Aires, è la nona attrazione al mondo più fotografata dai turisti.

10. Budapest

Al decimo posto della classifica troviamo la basilica di Santo Stefano a Budapest, la chiesa più grande di tutto il territorio ungherese.

Qualità della vita: vince Bolzano, poi Milano

È stata al centro delle polemiche di questi giorni per l’elevato tasso di inquinamento della sua aria, ora Milano si prende la sua rivincita. Nell’edizione 2015 della ricerca del Sole 24 Ore sulla Qualità della vita nelle province italiane, infatti, trionfa Bolzano, seguita proprio da Milano. A chiudere il podio Trento, al 3° posto. Ultima Reggio Calabria.

Per Milano si tratta davvero di un successo: rispetto all’ottavo posto del 2014, il capoluogo lombardo ha fatto un netto salto in avanti. La città meneghina era riuscita ad arrivare fino alla quarta posizione nel 2005 per poi registrare una lenta e continua discesa. Fino al 21° del 2010. Un vero e proprio trionfo, dopo quello di Expo, ottenuto grazie all’eccellenza raggiunta nel parametro del “Tenore di vita”.

Anche quest’anno l’indagine del giornale ha preso in considerazione sei aree tematiche (Tenore di vita, Affari e lavoro, Servizi/Ambiente/Salute, Popolazione, Ordine pubblico, Tempo libero) per un totale di 36 indicatori con relative classifiche parziali, di tappa e finali. Tra le novità metodologiche il fatto che le province considerate siano salite da 107 a 110, per l’aggiunta di nuovi dati statistici anche per le province di Bat (Barletta-Andria-Trani), Fermo e Monza Brianza.

La top 10 del Sole 24 Ore vede trionfare il Nord e il Centro, con città di piccole o medie dimensioni (ad eccezione di Milano e Firenze), quasi tutte situate lungo l’arco alpino (Bolzano, Trento, Sondrio, Cuneo, Aosta).

Bolzano, però, è riuscita ad ottenere il titolo grazie ad una serie di indicatori a favore: nei primi due capitoli (tenore di vita e affari e lavoro), eccelle nel tasso di occupazione (71%), nella quota di crediti in sofferenza (solo 5,7%), nei consumi (2.660 euro per famiglia, 700 in più della media), in Popolazione, come per esempio per l’indice di vecchiaia e la speranza di vita, e nel Tempo libero (spettacoli, sport e spesa dei turisti stranieri).

Siracusa: alla scoperta delle notti di festa

Siracusa

Siracusa: andiamo alla scoperta delle notti di festa, un viaggio nel profondo sud.

Partire nel profondo della notte per raggiungere all’alba una terra magica, le cui coste, come falci di luna, guardano perennemente verso un mare azzurro con le sue promesse di relax e di estati calde.

Un viaggio in Sicilia per giungere in una notte di festa e lasciarsi avvolgere dalla musica popolare, lasciarsi trascinare in una pista da ballo o fermarsi dall’alto per ammirare lo spettacolo della devozione popolare.

In viaggio verso Siracusa per scoprire le feste popolari

Non c’è niente di meglio dell’estate per visitare un incantevole luogo marino e non c’è niente di meglio di una festa popolare per scoprire la vera magia di un luogo, il vero spirito di chi lo abita. Mettiamo un viaggio a Siracusa, noi vi consigliamo di scegliere una di queste feste popolari:

  • Festa di Santa Lucia (13 dicembre) i paesani sfilano scalzi per devozione, dietro di essi chiude il corteo una serie di paggi in abiti del ‘700. Questa devozione per la santa si deve in seguito all’apparizione di una colomba sul simulacro mentre la folla era riunita in preghiera contro la carestia.
  • Festa di Santa Maria Assunta (15 agosto) un rito sacro che si accosta a giochi tradizionali, competizioni marinare e spettacoli serali di musica. Per tradizione la processione si svolge in parte in acqua quindi sulle barche, uno spettacolo bellissimo.
  • Festa di Maria Stella del Mare (secondo fine settimana di giugno) in questa feste la statua della Madonna viene portata in processione in barca così che volga il suo sguardo benefico verso il mare. Si svolgono inoltre: regate di windsurf e sagre del pesce con musica locale e gran finale di spettacoli pirotecnici.
  • Festa di Maria SS. Addolorata (ultima domenica di settembre) di cui ammiriamo l’uscita dalla chiesa accompagnata dai fuochi d’artificio e la calata degli angeli durante il tragitto ovvero la comparsa di due angeli di cartapesta accompagnati da lancio di strisce colorate.
  • Festa di Sant’Anna (7 settembre) una vivace festa popolare in cui la devozione popolare incontra l’arte poichè difatti si svolge anche un concorso artistico a cui segue il giorno della festa per la santa con la classica processione e la successiva festa con cibo e musica locale.

Vi piace Siracusa?