martedì, 7 Luglio 2020

Italia

Home Turismo Italia
News e destinazioni dal turismo in Italia

Il foliage è la magia dell’autunno: dove trovarlo

Il foliage è un fenomeno che lascia a bocca aperta. Tipico dei paesaggio autunnali, il termine foliage non ha una traduzione esatta in italiano, ma con esso si vuole intendere il fenomeno che riguarda il grande cambiamento stagionale sulle foglie degli alberi. Il mutamento naturale della colorazione delle foglie, che avviene appunto nei mesi autunnali, crea una tavolozza di colori che rende il paesaggio unico, romantico, evocativo e ricco di poesia.

Il foliage è un evento molto conosciuto soprattutto negli stati del Nord America, in particolare nella zona del New England, ma anche in Italia si sta sviluppando un tipo di turismo legato all’ immersione negli spazi boschivi o collinari che permettono di ammirare l’esplosione dei colori caldi della natura in autunno.

Dal sud al nord, le mete per passeggiare all’ interno di parchi, boschi, foreste che permettano di essere immersi nel verde mescolato al giallo, all’ arancio, al rosso, all’ ambra, sono diversi e distribuiti in ogni regione dello stivale.

In Valle d’Aosta, nel Parco nazionale del Gran Paradiso, vengono organizzate anche delle escursioni con trekking fotografico, per poter immortalare la bellezza delle fronde degli alberi in autunno.

Sui Colli Piacentini invece si possono ammirare le foglie dei vigneti tingersi di colori che vanno dal rosso al marrone, partecipando a pic nic autunnali.

Sulle montagne del Casentino, in Toscana, si può partecipare all’ evento dell’Autunno Slow organizzato all’ interno del Parco del Monte Penna, ammirando gli alberi intorno e i loro colori così pieni di sfumature.

Anche il Trentino offre splendidi paesaggi per poter ammirare il foliage nelle sue valli e lungo i pendii delle montagne ma non si può tralasciare il sud con i suoi parchi. Ad esempio, il Parco nazionale della Sila, in Calabria, offre passeggiate tra grandi faggi colorati di tinte autunnali ma anche la possibilità di ammirare i Giganti di Fallistro, alberi che raggiungono i sei metri di diametro.

In autunno, la natura chiama, anzi si rende ancora più bella dei mesi caldi, assumendo tonalità mozzafiato ed inaspettate che avvolgono il cuore e lo sguardo di chi respira quell’ aria più frizzantina del solito.

B&B Day, per celebrare l’ospitalità intima e familiare

Il primo week end di marzo si festeggia in tutto il mondo il B&B Day, cioè la giornata interazionale dei Bed&Breakfast.
Quella di quest’anno è la nona edizione e per festeggiare migliaia di bed and breakfast in tutta la penisola italica offriranno gratis la notte del 7 marzo a chi prenoterà un weekend, di due o più giorni.

Il B&B Day è nato, 9 anni fa, per celebrare una nuova formula di alloggio durante un viaggio, che, con il passare degli anni, si è fatta sempre più intima e confortevole, e anche decisamente più economica. E proprio per questo, il Bed&Breakfast è oggi una delle preferenze degli italiani in viaggio, anche per le attenzioni agli usi, alle tradizioni e alle culture della meta turistica che si va a visitare.
E non importa se si tratta di B&B nei centri storici delle città d’arte o dei borghi italiani, siano dimore di charme e design, ville antiche o casali in campagna, quello che conta è proprio la dimensione dell’ospitalità più intima e famigliare.

E a confermare le preferenze degli italiani, non è solo il numero costantemente in crescita di B&B (in Italia sono ormai più di 20 mila) ma anche, e sopratutto, quello delle prenotazioni che, negli ultimi anni, è aumentato moltissimo – grazie anche al vantaggioso rapporto qualità-prezzo che ha contribuito notevolmente a riposizionare sul mercato questa forma di microricettività.

Quest’anno, poi, si potrà approfittare del B&B Day per vivere la Festa della Donna con pacchetti weekend emozionanti e (quasi) gratuiti. Per maggiori informazioni, visitiate il sito www.bed-and-breakfast.it.

Cycling tour nelle città più fashion del mondo

Un viaggio tra dodici città più fashion al mondo, attraverso hotel di lusso e nightclub alla moda: questo è il cycling tour promosso dalla compagnia di viaggi VeryFirstTo, che prenderà il via dal prossimo ottobre. Per gli amanti della bici, questa è la vacanza che fa per voi, ma attenzione al prezzo: viaggiare in bicicletta in dodici città al costo di 80 mila dollari.

Il tour durerà un mese e si passerà dalle strade di Parigi, a quella di Milano, andando verso Londra, Barcellona, Roma, Amsterdam, Berlino, Instabul, e dall’altra parte del globo con New York, Los Angeles, Tokyo e Sydney. Gli interessati avranno a disposizione una bicicletta elettrica al costo di 2,500 sterline ciascuna, che dovranno tenere fino alla fine del tour.

Perché costa così tanto un cycling tour? Marcel Knobil, fondatore della compagnia VeryFirstTo, ha così spiegato il motivo del successo: “Il cliente ideale è qualcuno interessato alla moda, che ha una passione per i viaggi ed è amico dell’ambiente.” Il pacchetto completo include: viaggio attraverso le dodici città, sistemazione negli hotel di lusso, ristoranti e tour guidati. Inoltre, si ha la possibilità di tenere la propria bici sempre con sé e di parcheggiarla vicino ai club e gallerie più alla moda.

Marcel Knobil sa che per i ciclisti alcune città sono più difficili da attraversare rispetto alle altre, ma niente paura: in ogni città, le persone verranno accompagnate da una guida esperta che conosce le migliori vie possibili su cui viaggiare. “Avendo a disposizione una bicicletta, il cliente può esplorare le città più velocemente e navigare presso certe rotte impossibili da attraversare con un taxi.”

Tuttavia, 80 mila dollari restano una bella cifra. “E’ un prezzo esagerato, ma quando intraprendi un tour del genere, ogni cosa comincia ad avere senso”, continua Knobil. “Se si guarda alla qualità del viaggio e della sistemazione nei luoghi descritti dal cycling tour, gli 80 mila dollari cominciano a essere un prezzo ragionevole.” Ovviamente un cycling tour non è per tutti i portafogli.

La scelta delle città da visitare non è casuale: l’itinerario viene scelto da una giuria di VeryFirstTo composta da 250 mila membri. Ecco spiegato il motivo del mix tra diverse città che hanno caratteristiche differenti. Si passa dalla città fashion per eccellenza come Parigi, a quelle più antiche come Roma, e a quelle più moderne come Tokyo. Sydney si aggiunge alla lista dei centri alla moda, grazie a Darlinghurst ch è perfetto per fare shopping. Altre attrattive includono: il ristorante ABaC di Barcellona, il Bar della Pace a Roma, il Rodeo Drive di Hollywood, i ristoranti di Bel-Air di Los Angeles, e il Bosphorous Hotel a Istanbul.

Un’attrattiva turistica sicuramente buona per gli amanti degli sport all’aria aperta, e i fanatici della bicicletta. Nonostante la sistemazione di lusso, il prezzo offerto dalla compagnia VeryFirstTo resta comunque altissimo: pensate bene prima di spendere 80 mila dollari in un cycling tour.

Città italiane: tour fra le più belle

Città italiane: quali sono secondo voi le più belle?

L’Italia in merito al fascino che attrae i turisti non ha nulla da invidiare a nessun altro luogo. Perchè un così grande numero di turisti ogni anno sceglie per le proprie vacanze l’Italia? Perchè l’Italia ha da offrire cultura, arte, luoghi incantevoli, spiagge che non hanno nulla da invidiare ai tropici, segreti e curiosità da scoprire, folklore e la cucina non ha bisogno di parole perchè la sua fama nel mondo parla per lei.

Le più belle città italiane

Pensiamo ad una città come Roma, le altre città in Europa hanno certo dei bellissimi monumenti imponenti ma il fascino dei colossi storici che abbiamo noi non è uguale a nessun altro monumento visiterete in qualsiasi altra città. Ci sono riti da rispettare (il lancio della moneta nella Fontana di Trevi), piatti incredibili che non mangereste tutti i giorni (coda alla vaccinara), luoghi curiosi che non vi capiterà di visitare spesso (l’ottavo colle l’Aventino).

Impossibile non visitare Venezia, la città sull’acqua, ideale visitarla nel periodo del Carnevale quando i costumi dipingono le strade e gli antichi ponti che attraversano il Canal Grande. Non si può non visitare le Ca’ d’Oro, Pesaro e Rezzonico ed infine la Basilica di San Marco.

La capitale della moda è Milano città dal fascino elegante quasi aristocratico, fra i luoghi più interessanti da visitare citiamo il Duomo, Palazzo Reale, il Castello Sforzesco, il Teatro della scala e la Galleria Vittorio Emanuele.

Fra le più belle città del sud citiamo Siracusa una città il cui stile è stato influenzato nel corso del tempo da diverse civiltà fra cui i normanni, i greci ed i romani. Tutto trasuda fascino dai monumenti barocchi ai paesaggi marini alle chiese antiche.

Firenze, Siena e Napoli fra le più belle città italiane


Se amate il medioevo non dovreste perdervi Siena città ricca di storia e tradizioni in superfice ma anche sotto poichè c’è la possibilità di percorrere itinerari nascosti come non dovreste perdervi Ferrara che è un perfetto congiungimento fra rinascimento e medioevo, anche qui non mancano prestigiosi palazzi, chiese e castelli.

Non può mancare Napoli citta d’arte per eccellenza che sorprende sempre i turisti per i suoi meravigliosi monumenti ma anche per l’ospitalità ed il folklore che ri respirano in questa città. Il suo cavallo di battaglia? Il Duomo con le reliquie di San Gennaro, Spaccanapoli, le strade con le botteghe dei presepi ovvero San Gregorio Armeno e la pizza.

Da vedere assolutamente Firenze il trionfo dell’epoca rinascimentale città romantica ma anche ricca d’arte e di musei. Fra i monumenti da non perdere: la Basilica di Santa Croce, gli Uffizi e Palazzo Vecchio.

Ritornando al sud citiamo Lecce non a caso detta la “Firenze del sud” nel centro della città possiamo ammirare splendidi monumenti barocchi, edifici civili e di culto. Le sue coste non hanno nulla da invidiare alle altre più rinomate italiane. Il periodo migliore per visitarla è in estate durante le tradizionali feste popolari.