KING'S LYNN, ENGLAND - JULY 05: Catherine, Duchess of Cambridge and Princess Charlotte of Cambridge arrive at the Church of St Mary Magdalene on the Sandringham Estate for the Christening of Princess Charlotte of Cambridge on July 5, 2015 in King's Lynn, England. (Photo by Mary Turner - WPA Pool/Getty Images)

È strano pensare ad una bambina in termini di denaro, fatturazione o guadagno economico. Eppure, a volte, è così. Come nel caso di Charlotte Elisabeth Diana, la figlia di Kate Middleton e del principe William, che vale, udite udite, ben 4 miliardi di euro.

È questa la valutazione che gli esperti di economia hanno calcolato dalla sua nascita fino ad oggi. Charlotte, infatti, fa aumentare il PIL del Regno Unito. Dallo scorso 2 maggio, giorno della nascita della secondogenita di Kate Middleton, grazie alle sue sue apparizioni in pubblico, i gadget venduti e la popolarità che ha portato al regno e alla famiglia, la Gran Bretagna ha incassato ben 4,4 miliardi di euro. Una somma davvero ingente, pensando soprattutto alle sole due apparizioni della piccola in pubblico.

Tra Charlotte, con la sua tenerezza, i gadget venduti in suo onore, e Kate Middleton, con i suoi viaggi, i look invidiati e imitati in tutto il mondo, la moda, il turismo locale e l’economia del paese hanno visto un bel “segno più” verde che non lascia dubbi. Le fonti ufficiali provengono direttamente dalla società di consulenza Brand Finance. Se queste sono le stime su Charlotte, suo fratello George, invece, frutta “solo” 3,2 miliardi di euro.

Certo, le cifre dei due figli reali sono ancora lontane da quelle registrate da mamma Kate Middleton, che avrebbe fatto guadagnare al suo regno circa 7,2 miliardi di dollari (6,4 miliardi di euro).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here