addestrare un cane

Vediamo di fornire alcuni consigli per addestrare un cane. In primo luogo, dovremo insegnare al cucciolo a sporcare solo dove deve. Sarà opportuno iniziare presto a portare il cucciolo sui giornali o fuori di casa in determinati momenti della giornata, preferibilmente al mattino preso, dopo un sonnellino, un pasto o una sessione di gioco e la sera dopo cena prima del rientro nella cuccia. Se doveste sorprendere il cucciolo mentre sporca in un posto sbagliato, portatelo subito nel posto giusto (fuori, sui giornali etc) e non appena ha finito i bisogni mostrate il vostro apprezzamento con carezze e complimenti. Sgridare il cane dopo un po’ che ha fatto i bisogni è perfettamente inutile, perché lui a distanza anche di pochi minuti non capirà neanche il perché della vostra riprovazione.

Addestrare un cane non è per niente un lavoro facile, ed è opportuno tenere in considerazione un fattore fondamentale: per ottenere un cane educato, occorre in primo luogo … un padrone educato. E’ necessario che ciascun proprietario di cane si assuma la responsabilità di addestrarlo in modo appropriato ed evitare quindi che arrechi disturbo alle persone o ad altri animali. Soprattutto in considerazione del fatto che la società umana non è l’ambiente naturale del cane, è giocoforza che sia il padrone a fornire al cane tutti gli strumenti necessari ad una convivenza serena con il vicinato.

Un cane ben addestrato non dovrebbe disturbare i vicini abbaiando in modo eccessivo, né mostrarsi aggressivo con le persone o i cani che incontra per strada. Cercate di scoraggiare questi atteggiamenti, piuttosto comuni soprattutto in certe specie di piccola taglia.

Soprattutto l’aggressività verso le persone merita molta attenzione, perché i fatti di cronaca degli ultimi anni hanno dimostrato come il sentimento generale verso i cani ed i loro padroni possa essere influenzato dall’avventatezza di pochi padroni irresponsabili.

Abituate il vostro cane a sporcare in luoghi predeterminati e prendete la buona abitudine di raccogliere i suoi escrementi. Nei luoghi all’aperto, in pubblico, tenete il vostro cane al guinzaglio. Non sottovalutate la pericolosità di un cane sciolto, a volte basta poco per fare danni gravissimi. Si pensi ad una donna in stato interessante o ad una persona anziana che conducono a passeggio un cane al guinzaglio: il nostro cane, se libero, potrebbe avvicinarsi imprudentemente, creare scompiglio e mettere in difficoltà la gestante o addirittura farla cadere, con conseguenze immaginabili. Parimenti, non dimenticate la museruola, soprattutto dove imposta dalla legge o dal buon senso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here