Credit Photo: salute.diariodelweb.it

Il fatto che il mio smartphone super-mega-iper-plus sia in grado di educarmi pure il cane se scarico l’app giusta, ma non mi dice di stare alla larga da quelli come te, mi fa sentire davvero truffata.
Ihdiot. Sarebbe perfetto come nome per un’app che, secondo i miei pronostici, dovrebbe essere in grado di captare gli ormoni alterati, la faccia da sberle e il sorriso beffardo di quelli idioti come te. Per poi iniziare a lampeggiare di rosso ripetutamente e ad urlare come la sirena dei vigili del fuoco come per dirmi: “oh, guarda che ti bruci, via da lì”.

Sì, perché ti spiego.
Caro Iphone che a niente servi, quelli come lui se li so fiutare io dovresti imparare a farlo anche tu. Dicono sia avanti sta tecnologia, ma, chissà come, chissà perché, sono sempre più avanti io e li trovo tutti. Ma tutti eh. Manco il mio cane quando giochiamo e gli nascondo gli ossi è così bravo a non farsene sfuggire manco uno. Dicono sia questione di chimica. Infatti, non siamo mai andate d’accordo io e lei dai tempi del liceo. I tempi in cui già impari che più fighi sono e meno ti salutano. Più sono sfigati, invece, e più ce li hai in classe insieme, nel banco davanti e nella stanza affianco alla tua in gita. Ma vai tranquilla che se esci da un’ora e mezza di educazione fisica e sei in condizioni tragicomiche, quello figo lo incontri. Stendiamo un velo pietoso. Stendiamone due. Cambiamo proprio obbiettivo, è meglio. Ma teniamo ben a mente la lezione: da quelli che hanno la faccia del figo che hai incontrato appena uscita dalla palestra anni fa, tocca starne alla larga sin da subito. Tanto loro la faccia non la cambiano, li riconosci.

In quegli anni impariamo che se non è stro**o, allora è solo un amico. Che l’uomo è così per natura e che sono diversi da noi donne per sensibilità, tatto e senso dell’ironia. Loro sanno essere sempre più pungenti. Ah! Poi non sanno parlare molto bene e, sicuramente, si esprimono sempre a metà, l’altra metà dei fatti tocca a noi capirla. Eh? No.

Hai presente quando un uomo ti dice qualcosa e tu ti domandi:
“chissà cosa avrà voluto dirmi!” e ci rimugini per delle ore?

Beh, vedi.
Puoi anche smettere sin da subito di rimuginare perché la risposta è una e semplice: niente. Non voleva dirti niente di più niente di meno di quello che ha detto. Non intendeva confonderti le idee, né sta cercando di depistarti riguardo il suo amore per te.

Insomma. Io ci lavoro a quest’app.
Ve lo giuro che Ihdiot sarà presto scaricabile negli store.
Ma, nel frattempo, alziamo gli occhi dallo smartphone perché mentre aspettiamo che si faccia sentire quello stro**o che visualizza e non risponde, ci stiamo perdendo il sorriso di qualcuno che non aspetta altro che essere notato. E possiamo prendercela solo con noi stesse. Sappiamo bene come funziona. Anche senza un’app. Esistesse un’app decideremmo sempre per lo stro**o di turno e, con molta probabilità, cancelleremo l’app. Buttando via tanto, troppo tempo. L’ostinazione non è sinonimo di amore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here