www.scienzaweb.blogspot.it

Avreste mai pensato al fatto che il livello di fedeltà del vostro Lui potesse essere collegato alla grandezza dei suo piedi? Beh, pare che siano state fatte parecchie riflessioni a riguardo, spesso e volentieri supportate da eminenti ricerche universitarie (riportate in questo caso dal The Telegraph).
Ci sarebbe dunque un legame che unisce, naturalmente su un piano meramente teorico, la grandezza del piede di un maschio con alcuni aspetti della sua vita, come lo stato di salute (e la conseguente aspettativa di vita) e il suo atteggiamento nei rapporti di coppia. Insomma se ha i piedi di Polifemo si comporterà nel modo X, mentre se li ha come Tom Cruise si comporterà nel modo Y.

Ma voi ci credete alla storia dei piedi? Io sono scettica, e in quanto non scienziata il mio parere vale quanto un pacchetto di gomme all’eucalipto.
Lo studio più preoccupante è stato condotto nel 2009 da un team di epidemiologi svedesi; all’epoca fu stabilito un collegamento tra il numero delle scarpe e l’aspettativa di vita: i più longevi sarebbero quelli con una misura media, a discapito di quelli superdotati e degli gli Hobbit (che vivrebbero di meno).
L’uomo che calza il numero 5, ovvero il 38, avrebbe un’aspettativa di 63-66 anni, mentre chi porta il numero 11 (45 europeo) pare possa vivere fino agli 82. Adesso sto pensando a tutti gli amici che hanno un numero superiore al 45: ragazzi, godetevi la vita, perché secondo la scienza al massimo potete tirare fino ai 69 anni.

Illicit Encounters, il più grande sito di incontri britannico, ha condotto un sondaggio che ha registrato numeri decisamente interessanti: pare che quelli con il piede più grande siano maggiormente inclini al tradimento, mentre chi calza scarpe dal 40 al 43 sia molto più serio e affidabile.
Adesso mi sorge un dubbio: il mio ragazzo porta il 43 e 1/3 e qualche volta il 44, questo vuol dire che sono mediamente cornuta?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here