Empoli

In Toscana, oltre alla famosa e tanto apprezzata Firenze, sono presenti tanti altri abitati molto importanti, pieni di fascino e cultura, tra cui una è Empoli. La suddetta, è rinomata per la presenza di fabbriche sia vetraie che tessili. In questo articolo, vogliamo approfondire l’argomento, soffermandoci su cosa visitare ad Empoli mediante un elenco dei luoghi di maggiore entità.

Il comune di Empoli è noto l’ammaliante piazza chiamata Farinata degli Uberti o dei Leoni in cui è ubicato anche il Palazzo Ghibellino. All’interno di quest’ultimo, si può far visita al museo civico di paleontologia e registro storico comunale, ovvero il Palazzo Pretorio e la Collegiata di Sant’Andrea, creata interamente in marmo bianco e nero. Vicino a questa struttura è ubicato un altro ambiente importante da visitare, la Chiesa di Santo Stefano. Questa è particolarmente ricca di altorilievi significativi, tra cui le due sculture dell’Annunciazione ed un’avvincente opera che rappresenta il comune di Empoli nel 1900. Nelle pressi della chiesa, è situato inoltre il Convento degli Agostiniani, all’interno del quale si trova la biblioteca comunale.

Non molto lontano dalla città di Empoli sorgono due piccole cittadine famose per la loro storia: Vinci e Artimino. La prima è rinomata per uno dei maggiori pittori ed ingegneri italiani, cioè Leonardo da Vinci. È proprio qui che si trova il museo intitolato a questo celebre personaggio, definito il Leonardiano, il quale esibisce un’esposizione di modellini che raffigurano le sue opere. Se si desidera far visita anche al suo domicilio, si può raggiungere Anchiano, un piccolo borgo lontano circa due chilometri. Artimino, invece, è celebre per essere un abitato intensificato e particolarmente affascinante attraverso il quale si può ammirare un fantastico scenario del paesaggio toscano. Da non tralasciare in fine, il museo archeologico con un gran numero di resti risalenti all’epoca etrusca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here