Le lentiggini sono “sensuali, glamour, simbolo di classe ed eleganza“, queste le parole di Vogue. E se lo dice Vogue, allora dobbiamo fidarci.

Quindi, basta nasconderle sotto la cipria, basta paragoni con Pippi Calzelunghe. È l’ora dell’orgoglio lentigginoso. Chi le ha, a volte, non le ama. Chi non le ha, spesso, le vorrebbe a tutti i costi, disegnandole con matite apposite o con un tatuaggio semi permanente, per la modica cifra di 2000 euro, che riproducono ad arte i piccoli granuli di melanina.

bar_refaeli

Le lentiggini, sono segno di una bellezza eternamente giovane e sbarazzina, ispirano dolcezza, spensieratezza e anche un po’ di malizia. Per lunghissimo tempo le ragazze e le donne con le efelidi sul viso hanno cercato di nascondere questi segni della pelle, come fossero un difetto. Ma poi è partita la riscossa e sembra proprio che oggi avere le lentiggini sia la nuova ossessione di bellezza femminile, soprattutto d’estate.

Un prodotto da utilizzare per ricrearle è la Freckle Pencile di &Other Stories Colour Cosmetics, una matita in due tonalità di marrone per realizzare lentiggini. Attenzione a non esagerare con i puntini per mantenere il risultato il più possibile naturale. Disegnatele sul naso e ai lati del naso e poi passare una cipria naturale per mantenerle il più a lungo possibile. Talmente sono glamour che sul web spopolano i tutorial delle makeup blogger che insegnano come disegnarle.

Se invece siete fortunate e le possedete già di natura, allora proteggete la vostra pelle con creme idratanti e protezioni solari, soprattutto durante la stagione estiva. Le macchioline marroncine che compaiono sul volto dopo l’esposizione al sole, comunemente indicate come lentiggini, si chiamano in realtà efelidi. Sono minuscoli accumuli di melanina, il pigmento che fornisce la colorazione alla pelle.

Le lentiggini vere e proprie sono macchioline marroni, più scure delle efelidi, che possono manifestarsi in diverse parti del corpo non necessariamente in seguito all’esposizione al sole. Sono anch’esse il risultato di un’eccessiva produzione di melanina, dovuta però alla presenza di un maggior numero di melanociti rispetto al normale.

Vip, italiane e straniere, ne hanno fatto una loro caratteristica vincente: da Emma Watson a Gisele Bundchen, da Vanessa Incontrada a Vittoria Puccini, da Sienna Miller a Emma Stone, da Julienne Moore a Bar Rafaeli, da Cristina Parodi a Serena Autieri.

Ci sono tre motivi nello specifico perché le lentiggini rendono più belle: coprono e distolgono l’attenzione da altre imperfezioni, donano un effetto pelle nuda, rendendo la base viso molto naturale e trasparente e sono un simbolo dell’infanzia, quindi portare le lentiggini significa sembrare più giovane di una decina di anni.

Alla fine aveva ragione Crudelia De Mon. “No spots! No spots at all! What a horrid…”, così la villian de La Carica dei 101 esprimeva il suo disappunto. Quindi, W essere “trapuntate di stelle“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here