Credit: www.grazia.it

Il 2016 è un anno ricco. Film al cinema da non poter perdere, eventi mondani e mondiali, le olimpiadi in Brasile e chi più ne ha, più ne metta.
E in mezzo a tutta questa “ciccia” non vogliamo metterci pure un’inversione di rotta?
Sì perché, care amanti dell’uomo vero, – quello villoso e e virile – possiamo dire stop al televoto dell’uomo metrosexual che ha invaso le strade, le passerelle e il grande schermo, d’ora in poi a farla da padroni saranno i boscaioli.

Maglia in flanella, jeans stracciato, taglio disordinato e, più di ogni altra cosa, barba folta e lunga.
Finalmente si torna a ragionare e i nuovi stereotipi sexy e pelosi potranno spazzare dalla scena – una volta per tutte? – i figurini chic, ben rasati e – diciamocelo – un po’ femminei.

Parliamo di uno stile conosciutissimo che torna alla ribalta per il piacere di noi donzelle, che per nessun motivo al mondo rinunceremmo all’uomo con il pelo: lo stile lumberjack, ovvero quello del taglialegna.
Diciamo basta alle sopracciglia ben ritoccate, al viso sbarbato e pulito e accogliamo con estrema gioia il contrordine di tendenza, che ci ha raggiunto allo stremo delle forze, quando abbiamo rischiato di avere più peli del sesso opposto.

La nuova moda ha raggiunto anche le celebrities, ovviamente, qui di seguito qualche bell’imbusto che non ha esitato a convertirsi all’ordine dei lumbersexual.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here