Credits: www.fanpop.com

“You know you love me, xoxo Gossip Girl.” Quanto tempo è passato dall’ultima volta che abbiamo sentito questa frase? La serie tv più glamour degli ultimi anni è diventata, in brevissimo tempo, un punto di riferimento stilistico per molte adolescenti, al punto di potersi quasi sostituire a “Sex and the City”. Era il 2007 quando “Gossip Girl” debuttò in televisione e terminò la sua corsa nel 2012, attraverso alta classe, moda, love story da soap opera e musiche che accompagnavano le vicende di un gruppo di ragazzi nella New York perbene.

Sono passati quattro anni dalla fine di “Gossip Girl” e nel frattempo sono cambiate molte cose nel mondo: chissà come si troverebbero Serena, Blair e gli altri nel 2016? Avrebbero tutti un iPhone o un Samsung S7? Ecco come starebbero realmente le cose.

Differenza tra Brooklyn e Upper East Side

Lo-«stigma»-di-Brooklyn-800x537

La serie tv distingueva Brooklyn e l’Upper East Side. Cosa accadrebbe oggi? Brooklyn è ormai la nuova Manhattan e nessuno vuole più viverci. L’Upper East Side, dove vivevano Serena, Blair e Chuck, è passata di moda – ciò significa che nel 2016 Dan Humphrey sarebbe il ragazzo più cool del vostro vicinato.

I social network

Il-blog-di-Serena

Nel 2007, che oggi ci sembra lontanissimo, Facebook era appena nato, mentre altri social come Twitter o Instagram, non erano per niente menzionati. Serena era famosa grazie al suo giornale online, lo Spectator, un blog-diario personale, grazie al quale si era fatta conoscere. Nel 2016, quanti di voi usano ancora questi sistemi online? Noi siamo sicure che Serena oggi sarebbe una fashion blogger per eccellenza grazie alla sua influenza su Instagram, dove avrebbe postato foto dei suoi vestiti e scarpe.

La magia di Periscope

Le-leggi-sulla-marijuana

C’era un episodio in “Gossip Girl” in cui Blair teneva in mano uno spinello (spento) fuori a un locale. Uno scandalo all’epoca, ma che venne tenuto nascosto. Nel 2016, difficilmente potremmo vedere una situazione del genere dato che, conoscendo la fama della Waldorf, metà dei presenti in quel bar avrebbero già filmato l’accaduto utilizzando Periscope e diffondendolo ovunque online: dai canali YouTube a Instagram e addio reputazione per Blair.

La moda dei cerchietti

Il-regno-dei-cerchietti

Ricordate la moda lanciata da Blair dei cerchietti? Roba superata ormai, e oggi è veramente rarissimo vedere qualcuno che ne indossa uno. Ma ricordate che c’era un momento in cui quegli orribili cerchietti dietro le orecchie hanno segnato un’epoca.

Governanti? Roba da vecchi

Dorota-e-i-suoi-outfit

Ok, la famiglia Waldorf era benestante ma seriamente: possiamo parlare di Dorota e dei suoi vestiti? Avete mai visto una governante indossare abiti tipici di una cameriera del secolo scorso?

Tecnologia preistorica

Il-telefono-preistorico-di-Blair

Negli ultimi tempi, la tecnologia sta facendo passi da gigante con sempre nuovi smartphone aggiornatissimi. Per cinque anni, invece, Blair ha portato con sé un semplice Blackberry. Neanche un iPhone. Si poteva immaginare che la Queen B possedesse uno smartphone di ultima generazione, ma forse bisogna arrendersi all’idea che non ci sono più i cellulari di una volta, come ad esempio quel Nokia indistruttibile con il quale facevamo lunghissime partite a Snake. Nostalgia degli anni ’90?

Photo credits: grazia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here