Il diabete, al pari di altre patologie può essere curato e tenuto sotto controllo. Fondamentalmente si tratta di un accumulo eccessivo di zuccheri del sangue, che si verifica quando il pancreas funziona male ed il corpo non riesce a gestire gli zuccheri prodotti dallo stesso ed assimilati attraverso il cibo.

Gli zuccheri prodotti e quelli assorbiti sono differenti ma si completano l’un l’altro: abbiamo quindi insulina e glucosio. Il glucosio s’introduce con gli alimenti, regola il metabolismo e produce energia, nel suo viaggio nel sangue per poter portare il nutrimento alle cellule, il glucosio deve legarsi all’insulina. Quando c’è troppo glucosio ma poca insulina s’inizia a parlare di diabete.

Diabete di tipo 1 e di tipo 2

Il diabete di tipo 1 si manifesta solitamente in giovane età. In questo caso il pancreas non produce regolarmente l’insulina, di conseguenza va introdotta tutti i giorni nel corpo mediante iniezioni.

In sostanza il pancreas non riesce a produrre insulina perchè il sistema immunitario danneggia le cellule ragion per cui si definisce una “malattia autoimmune”, le cause di quest’anomalia potrebbero aver sede in fattori genetici o in fattori esterni.

Il diabete di tipo 2, si manifesta solitamente dopo i trent’anni ed ha cause sconosciute. In questo caso il pancreas funziona bene ma il corpo non è in grado di adoperare l’insulina. Fra le cause ipotizzate vi è la trasmissione ereditaria, lo stile di vita non salutare e l’obesità. Questo tipo di diabete è inizialmente difficile da diagnosticare, in quanto il livello di glicemia sale lentamente. Si opta per la prevenzione in cui si abbiano parenti prossimi affetti da diabete e dunque si sia a rischio.

Come riconoscere il diabete

La sintomatologia del diabete 1 prevede: stati febbrili, sete, continuo bisogno di urinare, spossatezza, calo di peso, facilità nel contrarre infezioni e cute secca

La sintomatologia del diabete 2 è meno chiara, infatti si riscontra dai livelli alti di glicemia nel sangue.

Complicazioni derivanti dal diabete

Nel caso del diabete di tipo 1, il paziente a cui non viene somministrata regolarmente l’insulina può andare incontro a disidratazione, coma e alterazione del sangue dovuto all’accumulo di corpi chetonici nell’organismo.

Nel caso del diabete 2, le complicazioni possono insorgere a livello dei tessuti e degli organi con danni vari che possono comprendere i reni, la retina, i nervi periferici ed il sistema circolatorio.

Le cure per il diabete

Le cure dipendono naturalmente dalla tipologia del diabete. Nel primo tipo di diabete si adopera l’insulina e questa può essere una scelta applicabile anche al secondo tipo di diabete. Nel caso del diabete 2 si somministrano farmaci specifici, si prescrive una dieta ed uno stile di vita salutare.

3 COMMENTI

Comments are closed.