Il Natale è ormai alle porte e fra qualche giorno avranno inizio le tradizionali abbuffate spensierate con amici, colleghi e parenti. Ma cosa ne sarà della nostra linea dopo le feste natalizie?
Anno nuovo,dieta nuova? È proprio questo il momento in cui si inizierà a cercare affannosamente un modo rapido per tornare in forma, affidandosi spesso ai consigli delle star che sfoggiano fisici impeccabili.

Attenzione, però, le diete delle star possono essere molto pericolose.
La British Dietetic Association ammonisce sui regimi alimentari condotti dai personaggi famosi, dissociandosi in particolar modo dalla paleodieta, dalla dieta dell’argilla e dalla dieta vegana fino alle ore 18. Sì, hanno nomi bizzarri, eppure sono diffusissime!

La paleodieta

La dieta delle star nuoce gravemente alla salute
I sostenitori di questa filosofia alimentare sono convinti che una corretta alimentazione debba basarsi su quei cibi facilmente reperibili per i nostri antenati all’età della pietra.
Frutta e verdura d’ogni tipo sono concesse, mentre la carne e il pesce possono essere assunti solo se non provengono da allevamenti dove vengono nutriti con mangimi a base di cereali. Assolutamente vietati sono, invece, i cosiddetti “cibi moderni”, ovvero cereali e derivati, legumi, latte e derivati, zuccheri aggiunti e tutti gli oli di mais e semi.

Le star hollywoodiane, Megan Fox e Matthew McConaughey, da tempo dichiarano di aderire alla dieta delle caverne, ma la BDA afferma che, oltre a richiedere un certo isolamento sociale, questo genere di nutrizione provoca carenze fisiologiche importanti, come la mancanza di calcio, con conseguente indebolimento delle ossa.

La dieta dell’argilla

La dieta delle star nuoce gravemente alla salute
Pare che questo elemento naturale abbia degli effetti miracolosi sul nostro corpo, stando a quanto dicono negli Stati Uniti, dove spopola l’uso dell’argilla come disintossicante dell’organismo.
Bastano semplici mosse: mettere l’argilla (bianca o verde, è indifferente) in un bicchiere d’acqua, mescolarla attentamente con un cucchiaio esclusivamente in legno, lasciare riposare una notte affinché la materia insolubile si depositi sul fondo e berne il contenuto liquido.

Dov’è l’inganno? “La verità è che se qualcosa sembra troppo bello per essere vero, probabilmente non lo è” – dice Sian Porter, portavoce della BDA e consulente dietologo.
Secondo gli esperti, infatti, l’assunzione prolungata di tale sostanza naturale potrebbe causare costipazione da avvelenamento di arsenico.

La dieta vegana fino alle 18

La dieta delle star nuoce gravemente alla salute
Famosa per essere seguita dalla bellissima Beyoncé, consiste in una dieta vegana part-time.
Fu inventata dal giornalista di cibo del New York Times, Mark Bittman, che, sotto consiglio di un amico, decise di privarsi dei cibi d’origine animale e dei suoi derivati, per far fronte a una patologia derivatagli da una cattiva alimentazione.

Mark amava mangiare di tutto e mai avrebbe pensato di diventare completamente vegano, quindi provò a seguire questo regime alimentare solo a colazione e a pranzo.
E dopo le 18? Secondo l’Associazione inglese dei dietologi, il rischio è proprio quello di approfittare della cena libera per rimpinzarsi di cibi ad alto tasso calorico, pieni di grassi, sale e zucchero aggiunti, annullando qualsiasi possibile effetto della dieta vegana.

Mangiare differenti gruppi di cibo, in differenti momenti della giornata, non è un problema” – sostiene la BDA – “in termini di salute, è l’equilibrio nutrizionale ciò che conta“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here