Credits photo: informasalute.net

Se ti senti spossata, annoiata e priva di energie, non ci sono dubbi, anche tu fai parte di quel 50% di donne che soffre il mal d’inverno. A dimostrarlo è una ricerca scientifica che spiega perché il cosiddetto “sesso debole” risenta del cambio d’orario invernale maggiormente rispetto agli uomini. Scopriamo allora i sintomi e come porre rimedio a questo malessere.

Secondo gli studi, come primo segnale dell’arrivo della nuova stagione, il 44% delle donne ha difficoltà ad alzarsi, mentre solo il 33% degli uomini avverte lo stesso problema.
In secondo luogo il 37% delle donne si sente meno motivato, allo stesso tempo solo il 28% degli uomini perde la propria voglia di fare.
Infine mentre il 15% delle donne subiscono gli effetti negativi della minor quantità di luce a partire dal solstizio d’inverno, solo un uomo su 5 afferma di risentire di ciò.

Perché questo avviene?

Secondo lo psicologo del comportamento Jo Hemmings, la sofferenza delle donne al cambiamento climatico è da attribuire proprio ad una loro più accentuata sensibilità ai mutamenti ciclici, da quelli ormonali a quelli biologici sino alle variazioni stagionali.

Se prendiamo infatti in considerazione la difficoltà nel risveglio mattutino, scopriamo che questa è data dall’aumento della produzione della melatonina, l’ormone del sonno, che ha un effetto letargico e demotivante.
Questo ormone si rigenera più velocemente nei mesi invernali proprio a causa della scarsa esposizione alla luce.

Inoltre secondo tallone d’Achille delle donne tra dicembre e marzo è la dieta: non solo perché tentate dalle prelibatezze natalizie, ma anche perché in questo periodo aumenta il bisogno di mangiare ed in particolare il desiderio di zuccheri e carboidrati. Almeno il 15% delle donne ammette di mangiare uno snack extra in questa stagione.

Come contrastare il mal d’inverno?

Una ricerca dell’Anglian Home Improvements su 2000 persone ha rivelato che il 66% di loro si sentiva meno motivato nella stagione invernale, mentre 6 su 10 persone subivano degli influssi negativi sul proprio umore.

A questo punto le stesse persone hanno risposto alla seguente domanda: che cosa può aiutarti a reagire a questo stato di malessere?
Il 58% ha affermato che un buon rimedio è rilassarsi di fronte alla tv, mentre il 28% si sente meglio dopo aver prenotato una vacanza.

Che cosa dicono invece gli esperti?
Secondo i ricercatori esistono tre buoni metodi per subire il minimo possibile degli influssi del mal d’inverno: esercizio, il comfort a casa, prendere il sole.

Esercizio
Un po’ di esercizio è sempre consigliabile, non solo per rimanere in forma, ma anche perché questo permette di aumentare un’ormone chiamato seratonina, che ha influssi positivi sul nostro umore. Gli studiosi consigliano anche di assumere maggiore vitamina D.

Riposarsi
Stare a casa, sdraiarsi, guardare la tv o prenotare una vacanza: non c’è nulla di meglio per auto motivarsi. E perché non fare qualche ritocco alla propria casa?

Prendere il sole
Nei mesi invernali, le ore di sole sono davvero poche ma proprio per questo è bene approfittarne: concedetevi una pausa e andate a fare una passeggiata, un po’ di esercizio o semplicemente sedervi al sole. Vi sentirete rigenerati, ma soprattutto, rigenerate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here