Il web è uno strumento potentissimo, in grado di ricordarci ogni giorno con contenuti multimediali e storie che arrivano da tutte le parti del mondo, quelli che sono i veri valori della vita. Così impariamo che l’amore esiste eccome, perché ci sono persone che lo hanno vissuto fino all’ultimo respiro, stringendosi la mano anche nel momento della morte. Impariamo che un cane spesso ci è più fedele di un essere umano, che bisogna godere di ogni istante in compagnia delle persone a cui vogliamo più bene e che l’amore va espresso in ogni istante, prima che sia troppo tardi. L’amore per i propri genitori, per i propri figli o per gli animali. Queste sono alcune delle storie che hanno commosso il web durante il 2014, diventando virali sui social network, emozionando tutti con i loro racconti. Il web sarà anche un mezzo freddo, ma qualcuno verserà anche solo una lacrima leggendo le storie d’amore più emozionanti di quest’anno.

Lui muore in un incidente, lei continua a scrivergli sms d’amore

La storia degli sms dei due ragazzi è diventata subito virale, conquistando il web e i social network. Una storia d’amore che purtroppo non ha avuto il suo lieto fine: lui è morto in un incidente stradale e lei, la sua fidanzata, non ha mai smesso in seguito all’accaduto di inviargli sms d’amore sul suo cellulare. Come se lui potesse ancora leggerli, come se l’incidente non fosse mai accaduto e lei potesse ancora parlargli. Un anno dopo lei è ancora lì ad aspettarlo, perché lui le aveva promessa l’ultima volta che si erano sentiti che sarebbe passata da lei. La dimostrazione che il sentimento forte dell’amore va oltre la morte.

Wiley, il cane che piange sulla tomba della nonna

Un amore un po’ diverso, che comporta una fedeltà che solo un animale può avere nei confronti del proprio padrone. Questa è la storia di un cane che ha pianto disperatamente sulla tomba della sua padrona Gladys, accovacciandosi sopra la sua lapide. Una storia che ha fatto il giro del mondo, commuovendo milioni di persone.

Padre e figlia cantano “Let it go”

Non c’è storia d’amore più bella di quella tra padre e figlia, fatta di complicità sguardi divertiti che esprimono un affetto unico. Ne è un esempio il video diventato virale sul web, che ha come protagonisti una bimba e il suo papà. I due cantano insieme la canzone “Let it go” del film animato Frozen e conquistano subito il web. La dolcezza della piccola bimba e la complicità dei due hanno commosso milioni di utenti in tutto il mondo.

La storia di un amore ritrovato su Facebook

Il celebre social network fa anche questo: offre la possibilità di cercarsi, ritrovarsi e rivivere la storia d’amore perduta in gioventù. È questo il lieto fine di Antonia Gottifredi (86 anni) e Giovanni Molinari (89 anni): una storia romantica come poche che racconta l’amore senza età che resiste alla guerra. I due fidanzati da giovanissimi erano stati infatti separati dalla guerra che lo vide partire via da lei. Così le loro strade si divisero per 70 anni, ma nonostante entrambi abbiano costruito altre famiglie, i due si sono rincontrati grazie a dei post su Facebook.

Mangia al tavolo con la foto della moglie morta

Un’altra storia di un amore che va oltre la morte. Questo anziano signore è stato immortalato all’interno di un fast food di Los Angeles intento a mangiare da solo. Sul tavolo, accanto a lui, la foto di sua moglie a fargli compagnia. A postare in rete quel momento lo scorso 22 ottobre è stato l’utente Twitter Madi Bash (Maaadina). La ragazza era a pranzo con il suo fidanzato quando ha notato il signore: “Oh mio Dio, sono appena morta. Lui ha una foto di sua moglie con sé mentre mangia. Io lo amo, io amo l’amore” ha detto la ragazza nel post.

Muoiono insieme a pochi minuti di distanza l’uno dall’altra

È successo in Brasile, a Porto Alegre. Qui Diva e Italvino Possa sono morti insieme nella stessa stanza d’ospedale a pochi minuti di distanza l’uno dall’altra. Si erano conosciuti a un ballo nel 1948 e da quel momento hanno passato il resto della loro vita insieme. Sono morti insieme, esalando l’ultimo respiro uno a fianco all’altra.

Il bambino vissuto quattro ore che ha fatto il giro del mondo

Questa è la storia del figlio di una giovane coppia di 20 anni, Jenna Gassew e Dan Haley. Dopo solo 13 settimane di gravidanza hanno scoperto che il piccolo era affetto da anencefalia, una sindrome che non permette al cervello di svilupparsi correttamente durante la gravidanza. Una patologia che non dà speranze di vita. I due hanno voluto continuare la gravidanza, sperando in un miracolo. Quindi Jenna e Dan hanno fatto ‘virtualmente’ girare Shane per gli Stati Uniti, raccontandogli tutti i posti bellissimi che visitavano. Hanno visitato tutti i parenti e gli amici facendo grandi feste, scelto le zucche per Halloween e portato il loro bambino alle partite di Football e Baseball. Non sono mancate delle puntate ai parchi giochi e all’acquario. Gli scatti sono stati pubblicati sui social network colpendo fin da subito gli utenti. Il piccolo Shane è venuto al mondo ma il suo cuore ha smesso di battere dopo solo 4 ore.

Si sposa dieci ore prima di morire

Questa invece è la tragica storia di Rowden Go Pangcoga, filippino di Manila, protagonista di uno dei matrimoni più struggenti. Aveva fissato la data delle nozze prima che gli diagnosticassero un male incurabile: cancro al fegato al quarto stadio. Non sarebbe però mai arrivato all’8 luglio, il giorno delle nozze e del suo compleanno. Per questo motivo ha deciso di sposarsi con la sua Leizl in anticipo, nei corridoi dell’ospedale, mentre il fratello della sposa girava il video. Lui in barella, lei in lacrime. Ha detto sì. L’ha baciata. Ed è morto dieci ore più tardi, l’11 giugno, all’età di 29 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here