Esistono trucchi per una vita longeva? Fino a mezzo secolo fa, la prospettiva di vita non superava i 65 anni, oggi invece fonti scientifiche attestano la soglia massima oltre i 100 anni. Il primo step della longevità pare dunque essere raggiungibile a quasi tutti. Ma come? Le scuole di pensiero sono tante: una di queste, instauratasi a Hollywood, ha individuato 9 modi per riuscire a contrastare lo scorrere degli anni.

Cancellare rughe, eliminare chili di troppo, curare malattie gravi: la tecnologia ha davvero fatto passi da gigante negli ultimi tempi e i progressi sono stati fenomenali. Manca solo una cosa: la pillola per l’eterna giovinezza. Sogno o realtà? Ancora non ci è dato sapere, ma nel frattempo ecco a voi alcuni metodi alternativi per entrare nella classifica dei più longevi.

Il primo di questi, di certo gradito a chi è intollerante al glutine, consiste nel mangiare cibi senza grano. Secondo il neurologista David Perl Mutter, infatti, l’alimento comunemente vietato nella dieta dei celiaci, potrebbe essere una delle cause secondarie dell’Alzheimer o ancora portare sistematiche infiammazioni. Il consiglio dunque è quello di prediligere frutta, verdura e pesce ricco di Omega 3, come il salmone per i propri pasti se si vuole sperare nella longevità.

D’altra parte sappiamo che mangiare sano senza dedicarsi all’esercizio fisico, non è sufficiente. Una semplice corsa o praticare uno sport, non serve solo a perdere peso ma anche a sentirsi più giovani e di certo a rinvigorire i muscoli. Secondo lo scrittore scientifico Bruce Grierson “l’esercizio agisce sul cervello e l’ippocampo mantenendo la memoria attiva e prevenendo l’Alzheimer”; questo però avviene solo se si mantiene una certa costanza e non si cede alla tentazione del divano di casa.

Inoltre non bisogna dimenticare che lo stress è nemico della longevità. “Chi si i fatti suoi, campa 100 anni” si diceva e l’associazione per quanto strana è veritiera, poiché tenersi fuori da questioni troppo calde, aiuta a mantenere tranquillità e calma e quindi ad evitare l’aumento di pressione sanguigna, dello zucchero del sangue e dell’invecchiamento arteriale dato dallo stress. Star come Gwyneth Paltrow e Cameron Diaz usano lo yoga come metodo di rilassamento ed è la loro stessa osteopata a consigliare loro la meditazione per affrontare il nervosismo.

Ritornando al cibo non basta fare attenzione a cosa si mangia ma anche a misurare le proporzioni: un pranzo ricco di proteine e una cena leggera sarebbero l’ideale secondo il nutrizionista esperto David Heber. Questo perché la notte è il momento nel quale non si ha bisogno di molte energie e si brucia di meno. A colazione invece è consigliato lo yogurt greco: non è dolce e contiene proteine.

Da considerare c’è anche che mangiare meno in generale può aumentare la prospettiva di vita dal 35 al 50%, ma se davvero non si riescono a ridurre le calorie, il consiglio del Dottor dell’istituto di longevità, Valter Longo è quello di fare 5 pasti veloci al giorno.

In questi non dovranno mancare gli spinaci, i cavoletti di Bruxelles e l’avocado che contengono gli elementi nutritivi necessari per ridurre le insidiose macchie della vecchiaia; dopodiché fuco e alghe, ricchi in minerali, proteine e omega e infine cibi fermentati come il kombucha tea (thé addolcito) e il brodo di carne per la sua ricchezza di amminoacidi.

Ma in questo processo per la longevità anche la cura della pelle è importante, insieme al pensiero positivo e ad una terapia ormonale.

Se per i primi due, capire il perché siano importanti è davvero semplice, la questione della cura ormonale lascia perplessi gli stessi dottori.

C’è chi si schiera contro perché aumenterebbe il rischio di contrarre cancro, infarti e apoplessia; e chi invece come Reiss, esperto di bioidentico Hrt ad Hollywood, consiglia la terapia anche a donne già affette dal cancro. Se Reiss avesse ragione, in questo caso si tratterebbe davvero di un’enorme conquista per chi non ha davvero più speranze di vita.

In altri casi, bisogna ricordare che vivere è già di per sé una fortuna: ci sono persone che riescono a fare del poco tempo a loro concesso un vero e proprio gioiello, mentre altre dimenticano l’enorme dono che gli è stato fatto. La salute è importante, ma la vita è una conquista. Il primo consiglio dovrebbe essere sempre quello di amarla e goderne, finché c’è, domani potreste non esserci più, perciò Carpe Diem (Cogliete l’attimo).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here