credits photo: sorrisi.com

Alice Sabatini è la star del momento. Vincitrice della settantaseiesima edizione di Miss Italia a soli 18 anni, nelle ultime ore non si fa altro che parlare di lei. Purtroppo però, non solo in positivo.

Decisamente bellissima, ha attirato l’attenzione già dall’inizio della finalissima di Jesolo. Ma è solo pochi minuti prima dell’incoronazione che, probabilmente a causa della forte emozione, è incappata in una gaffe che il pubblico e il popolo del web non le ha perdonato.

credits photo: askanews.it
credits photo: askanews.it

È stato Claudio Amendola, giurato della serata, a porre la domanda che è costata tante critiche alla Miss. “In quale epoca vi sarebbe piaciuto vivere?”. La prima a rispondere è proprio la futura reginetta che sceglie il 1942, “per vedere realmente la Seconda Guerra Mondiale, visto che ne parlano i libri, pagine su pagine. Beh, la volevo vivere”. E non finisce qui. Conclude, peggiorando la situazione, con “tanto sono donna, il militare non l’avrei fatto, sarei stata a casa”. Insomma, siamo ben lontani dalla solita pace nel mondo.

Ovviamente il web si è scatenato immediatamente e, anche dopo oltre 24 ore, il clamore suscitato da queste affermazioni non si è ancora placato. Tutti i social network sono colmi di ogni tipo di commento, da quelli ironici a quelli velenosi. Come si è difesa la nuova Miss Italia?

credits photo: facebook.com/babygeorgetidisprezza?fref=photo
credits photo: facebook.com/babygeorgetidisprezza?fref=photo

Ad Urbanpost.it Alice ha ammesso di essersi spiegata male: “Non sono riuscita a espormi bene, considerando che sono stata la prima a essere intervistata. Non è stata una gaffe, in realtà mi sarebbe piaciuto essere come la mia bisnonna, che è ancora viva e mi parla sempre della seconda guerra mondiale. Avrei voluto provare ciò che ha passato lei in quegli anni, nel bene e nel male”.

In soccorso della Miss corre anche Vladimir Luxuria. La gaffe è stata causata chiaramente dall’emozione e dalla giovane età della reginetta. La frase incriminata va, quindi, contestualizzata e perdonata. Di certo non si può ricordare Miss Italia 2015 esclusivamente come la ragazza che voleva la Seconda Guerra Mondiale. È, soprattutto, la ragazza dai capelli corti che ha portato novità, freschezza e un nuovo modello di bellezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here