Credit Photo: dailydot.com

“Mio padre è malato di Alzheimer ma riconosce il suo cane”

Sono le parole di Lisa Abeyta, la quale ha assistito a quello che si può definire un vero e proprio miracolo in un momento difficile che riguarda la sua famiglia.

I malati di Alzheimer perdono la memoria fino a non riconoscere più nemmeno i familiari.
Perdono l’uso della parola, ed hanno bisogno di aiuto anche per svolgere le attività quotidiane di routine.
Essere affetti dalla sindrome di Alzheimer significa perdere, a mano a mano, tute le prestazioni cognitive acquisite negli anni: inizia un percorso inverso, che conduce chi ne è affetto a tornare mentalmente agli stadi primordiali della propria vita.

Questo è quanto Lisa Abeyta ha dovuto imparare a sue spese, accudendo il suo papà.
Ma un giorno si apre una parentesi felice all’interno di questo percorso difficile, e Lisa ha voluto condividere quel momento con questo video:

http://youtu.be/4Sl_DGLxm1s

La donna ha postato il video sul suo blog.
Ha raccontato che i suoi genitori vivono in casa con due cani, ma Molly, il cane del video, ha scelto come padrone il signor Abeyta: “Molly, è il compagno costante di mio padre” – spiega Lisa –
“Non volendo perdere la memoria del momento, ho girato alcuni attimi della sua interazione con il nostro cane, sorpresa dalla chiarezza delle parole di mio padre. Quella sera ho guardato la clip e ho voluto condividere questo momento con la mia mamma e la nostra famiglia”.

Il rapporto che unisce Molly e il suo padrone è speciale, come avviene per ogni padrone che si merita il proprio cane, compagno di vita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here