Credit: pbs

Brasile è la parola d’ordine. Brasile è sole, spiagge e rumba. Ma soprattutto, Brasile è Mondiali 2014.
Proprio questa sera gli azzurri giocheranno la loro prima partita contro l’Inghilterra di Roy Hodgson. La partita si svolgerà nel faraonico stadio di Manaus – nonostante le polemiche per le disastrose condizioni del campo – capitale dello Stato di Amazonas.

Interamente costruita nel centro della foresta amazzonica, situata sulla riva del Rio Negro vicino alla confluenza con il Rio delle Amazzoni, è una città rifugiata in un Brasile antico, leggendario, ma pieno di contraddizioni e contrasti imponenti: si passa dai grattacieli alle baracche in legno senza soluzioni di continuità.
In questo polmone verde del mondo vivono ben 30 milioni di persone, che appartengono a popolazioni indigene – amerindi soprattutto – suddivisi in circa 220 gruppi differenti.

Luoghi da visitare

Simbolo di Manaus è il sontuoso teatro Amazonas, costruito nel 1896 nel periodo di grande prosperità economica della città, quando i commercianti del caucciù ambivano a farla diventare una “Parigi dei tropici”. Con i suoi marmi italiani, i lavori e gli arredi in legno europeo, è la massima espressione delle ricchezze passate della città.
A richiamare l’atmosfera parigina è anche il mercato Adolpho Lisboa, il più vecchio della città, con un’atmosfera ricca e affascinate.


Proprio dal mercato partono le barche per andare a vedere l’incontro delle acque: a mezz’ora di navigazione, infatti, il Rio Negro e il Rio Solimões confluiscono formando il Rio Amazonas. Due acque di colori diversi – scure per il Rio Negro e verdastre per il Rio Solimões – che scorrono parallelamente per diversi chilometri prima di fondersi. Uno spettacolo incredibile.
Non tutti sanno, poi, che nel Rio delle Amazzoni vivono circa 2mila specie di pesci d’acqua dolce e alcuni straordinari mammiferi come il delfino rosa e la lontra gigante.
A 60 chilometri a nord-ovest di Manaus c’è inoltre l’Ariau Amazon Towers, il più grande albergo costruito sugli alberi nella giungla, con una serie di ponti e passerelle che permettono agli ospiti di accedere alla struttura.
Poi, da visitare, ci sono le bellissime spiagge, come quella di Tupé, o la spiaggia della Luna; il Giardino botanico Adolpho Ducke, il Parco culturale Ponta Negra Cultural e la famosa Cascata dell’Amore: caratterizzata da acqua fredda e cristallina, è accessibile solo tramite barca passando prima per la foresta.

Cucina e alloggi

La cucina di Manaus per la sua origine culturale è ricca di erbe, spezie, e diversi tipi di peperoni. Alcuni piatti tipici sono il tacacà: una sorta di zuppa, un brodo preparato con tucupi – liquido ricavato dalla manioca macerata – tapioca, gamberetti essiccati e jambu; il jambu, un tipo di verdura che può essere affettato come un cavolo, e il tambaqui, uno dei pesci più raffinato al mondo.
Per gli alloggi, la classifica di Tripadvisor è la seguente: Holiday Inn Manaus, Quality Hotel e Caesar Business Manaus.

Partite

14 giugno – Inghilterra-Italia (fase a gironi)
18 giugno – Camerun-Croazia (fase a gironi)
22 giugno – Stati Uniti-Portogallo (fase a gironi)
25 giugno – Honduras-Svizzera (fase a gironi)

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here