Credit photo: www.eabs.net

Vienna, la capitale dell’Austria, è una delle città più aperte e vivaci dal punto di vista culturale. Una città che ha saputo mescolare la propria tradizione con quelle più svariate, di tutta Europa e del mondo intero.

Vienna è la città di personaggi famosi come Freud, Klimt e Bethoveen, che ha molto da offrire dal punto di vista artistico: in continuo cambiamento, riesce ad unire tradizione ed innovazione in un mix perfetto, senza mai smettere di stupire.

Eventi

A Vienna, durante tutto il corso dell’anno si svolgono numerosi festival ed eventi artistici, anche di livello internazionale.

Al primo posto c’è l’interesse per la musica: ogni anno la città ospita l’Internationales Musikfest, organizzato a turno dal Musikverein o dalla Konzerthaus.
In primavera si svolgono l’OsterKlang, un festival di musica classica, e il Hörgänge, un festival di musica elettronica. C’è spazio anche per il jazz: a luglio, durante il Jazzfest, arrivano nella capitale austriaca artisti jazz da tutto il paese.

Sempre in primavera, in particolare a giugno, Vienna ospita il Life Ball, manifestazione per la lotta contro l’AIDS, la Love Parade, festival con carri allegorici, è il Donauinselfest, la festa sull’isola del Danubio, con diverse attività.

Non mancano nemmeno gli eventi dedicati a Mozart, che viene festeggiato per ben tre settimane nel mese di dicembre con la Mozartfest, e al famoso walzer, nel festival di Opernball, che si tiene l’ultimo giovedì di febbraio nella Staatsoper, il teatro più illustre di Vienna.

Luoghi da visitare

Musei, castelli e residenze sono solo alcuni tra i luoghi che Vienna offre a tutti i suoi visitatori.

È d’obbligo una visita ad Hofburg, la residenza invernale degli Asburgo, uno dei palazzi più grandi di tutta Europa, che contiene diversi musei, una cappella, una biblioteca è una chiesa, oltre ai diversi appartamenti e stanze un tempo della famiglia reale.

La residenza di Schonbrunn, il famoso castello della principessa Sissil é uno degli edifici più belli di tutta l’Austria, tanto che è stato inserito nella lista UNESCO dei Patrimoni dell’Umanità nel 1996.

Il simbolo della città è la Cattedrale di Santo Stefano, conosciuta anche come cattedrale di Vienna. Costruita nel 1147, la cattedrale è uno degli edifici più belli ed affascinanti dell’intera città.

Altro punto di riferimento per la città è il Prater, un parco in cui si possono svolgere diverse attività. Inoltre, nel parco c’è una ruota panoramica da cui si può godere la vista dell’intera città.

Durante un viaggio nella capitale dell’Austria non può mancare la visita ai mercatini, sparsi per l’intera città. I mercati riflettono la vivacità culturale di Vienna e si trovano in alcune delle strade e delle zone più conosciute. Tra i più frequentati abbiamo il Naschmarkt e il Mercato Roch, che offrono bancarelle con prodotti tipici ma anche internazionali.

Cucina e alloggi

La cucina viennese non ha niente da invidiare alle altre d’Europa. Numerosi sono i piatti tipici, da provare assolutamente se si alloggia nella capitale austriaca.

Primo fra tutti abbiamo il Gulasch, uno stufato di carne cotta insieme a farina, cipolle, lardo, carote, patate e paprica. Da assaggiare anche la Frittatensuppe, una frittata tagliata a striscia e servita in una tazza di brodo caldo. Il piatto più conosciuto all’estero è la Wiener Schnitzel, la cotoletta di vitello.

E poi non possono mancare i dolci, da leccarsi i baffi. La Sachertorte, torta di cioccolato con marmellata di albicocche, è la Torta Mozart, fatta con albicocche, crema al cioccolato e crema di pistacchio: vi faranno venire voglia di fermarvi più tempo nella città.

Per quanto riguarda gli alloggi ci sono diverse possibilità. Alberghi, pensioni, bed&breakfast sono consigliati a chi ha intenzione di trascorrere poco tempo nella città, senza dover spendere cifre eclatanti. Se invece l’idea è di passare un periodo più lungo si consigliano residence o appartamenti, che si trovano sia fuori che in città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here