Dopo Firenze e Milano, che hanno ospitato Pitti Uomo, Pitti Bimbo e Milano Moda Uomo, l’Alta Moda riaccende Parigi in questi giorni pieni di fascino, eleganza e lusso allo stato puro, per un calendario fitto di appuntamenti, tra sfilate, eventi e ospiti speciali. Le maison più prestigiose dell’alta moda francese, ma anche quelle made in Italy presentano dal 6 al 10 luglio le proprie collezioni Autunno Inverno 2014-2015 animando la capitale, il cuore pulsante dell’alta moda. Cinque giorni che vedranno protagonisti stili differenti accomunati da classe, creatività e arte.

Le collezioni firmate Chanel e Giorgio Armani Privé sfileranno martedì 8 luglio. Mercoledì scenderanno in passerella Elie Saab, Jean Paul Gaultier e Valentino, mentre Zuhair Murad chiuderà l’alta moda a Parigi giovedì 10 luglio.

Atelier Versace

Donatella Versace ha dato il via alla kermesse parigina, mandando in scena una delle collezioni più belle degli ultimi anni, insieme a un’ospite molto speciale, Jennifer Lopez. La cantante, amica di vecchia data di Donatella, ha indossato un total look firmato proprio Atelier autunno inverno 2014. Una collezione all’insegna della creatività che ha visto come elemento principale abiti con ampi tagli frontali, tagliati o drappeggiati con effetti particolari per mostrare la pelle sotto il tessuto. Si tratta di creazioni che coprono una sola gamba, come farebbero i pantaloni, per un’attitudine contemporanea. Come dichiara Donatella Versace: “Vera Couture. Questo è Atelier Versace. Ho voluto celebrare la costruzione e la decostruzione con una provocazione: eliminare il tessuto per rendere la couture ancora più moderna.”

Oltre agli abiti anche giacche tagliate a metà, dettagli in pelle e corsetti caratterizzati da cinghie dorate, ma anche gonne con tagli che lasciano scoperti i fianchi. Hanno sfilato anche pellicce a cappotto, blu notte, in organza sfilacciata con intarsi di visone e metal mesh di cristalli realizzati in esclusiva da Swarovsky per questa collezione. L’eleganza, la grinta e una femminilità ricercata sono stati gli elementi caratterizzanti.

Schiaparelli

Il secondo giorno delle sfilate parigine si è aperto con Schiaparelli, storico marchio che ha portato la haute couture autunno inverno agli estremi della vestibilità sartoriale. Una collezione all’insegna dell’eccesso, ma che non toglie nulla all’eleganza che caratterizza la maison di Marco Zanini. Il designer italiano ha creato abiti caratterizzati da stampe vivaci e applicazioni di design, con fantasie di farfalle stampate e fiori di jais, cristalli applicati o inserti di pelliccia e cinturoni. Le spalle sono evidenziate grazie a particolari soluzioni strutturali che fanno sì che gli abiti scendano fluidi sul corpo.

Christian Dior

Grandi ospiti per la sfilata di Christian Dior. Charlize Theron e Sean Penn sono stati i protagonisti della giornata, seguiti dai paparazzi di tutto il mondo alla ricerca di uno scatto che mostrasse l’intesa e la passione esistente tra i due. L’eleganza semplice ed essenziale caratterizza questa collezione che punta tutto sulle lunghezze, sullo sviluppo verticale, su stampe uniche declinate in un’ampia gamma di colori. Una collezione completa, con lunghi abiti bianchi, ma anche pellicce e look total black. Un viaggio nel tempo, con lo sguardo rivolto pur sempre al presente, ma l’ispirazione settecentesca è viva e si sente, reinventata con molta libertà. Il tutto avviene su una passerella rotonda, in un grande cilindro bianco nel giardino del Museo Rodin. Qui la sala è rivestita di specchi ricoperti da tralci di orchidee bianche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here