Il Natale si passa in famiglia come da tradizione, ma questo non sempre è possibile per chi lavora lontano da casa, per i militari obbligati a trasferirsi nelle zone di guerra, per gli studenti costretti a lunghe trasferte. Quale cosa migliore, quindi, se non quella di regalarsi alla propria famiglia e diventare per una volta un pacco di Natale vivente? Ecco alcuni episodi che vi faranno davvero commuovere.

Il primo incontro a sorpresa da raccontare è quello avvenuto pochi giorni fa in America. Bryan Greig, dopo aver studiato nei minimi dettagli il proprio rientro a casa, è riuscito a sorprendere la propria mamma. Dopo un viaggio di quaranta ore dall’Irlanda all’America, è rientrato a casa in tempo giusto per trascorrere in famiglia le vacanze di Natale. La madre, incredula, tra lacrime e domande, non riusciva a credere ai propri occhi.

Un’apparizione a bordo campo qualche giorno prima di Natale: è questa la sorpresa che il colonnello Brandt Deck di ritorno dall’Afghanistan ha voluto regalare alle sue due figlie. Le bambine durante le festività natalizie erano andate a vedere la partita della National Football League a Saint Louis, in America. Il militare, atterrato qualche minuto prima di fare l’ingresso in campo, aveva organizzato tutto con la complicità della moglie che aveva tenuto le bambine all’oscuro di tutto. Missione compiuta e lacrime a non finire. Questo episodio è solo uno fra tanti e basta dare un’occhiata al video per rendersene conto. Rendersi conto che il senso del Natale sta in un abbraccio, in un sorriso, in un pianto di commozione, in un regalo fatto con il cuore. L’obiettivo dovrebbe essere davvero quello di trascorrere le Feste insieme, insieme a tutte quelle persone che meritano di essere vissute come il caso dei marines americani che rientrano dalle missioni per vivere di famiglia e di amore.

Un’altra sorpresa, in questo caso molto più divertente, è quella che fanno gli ImprovEverywher, un gruppo di ragazzi newyorkesi esperto in scherzi e flash mob. Da qualche anno questi ragazzi si divertono a trasformare i tradizionali canti natalizi americani in vere e proprie feste a sorpresa. Come? Su commissione bussano alla porta delle case cantando il classico “Deck the Halls”; improvvisamente si aggiungono altri dieci coristi, mentre da un camion illuminato scende un’orchestra di 20 elementi. All’iniziativa hanno finora aderito alcune famiglie che, a detta loro, hanno trascorso una notte di Natale tutta speciale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here