www.echeion.it

Il Presidente della Conferenza delle regioni ha annunciato che i saldi sono stati anticipati dal 5 al 3 gennaio 2015, per cercare di far ripartire i consumi e sfruttare, così, l’ultimo week end delle festività natalizie.

Ecco le date dell’inizio dei Saldi in Italia:
Abruzzo: 5 gennaio, Basilicata: 2 gennaio, Calabria: 5 gennaio, Campania: 2 gennaio, Emilia Romagna: 5 gennaio, Friuli Venezia Giulia: 5 gennaio, Lazio: 5 gennaio, Liguria: 5 gennaio, Lombardia: 5 gennaio, Marche: 5 gennaio, Molise: 5 gennaio, Piemonte: 5 gennaio, Puglia: 5 gennaio, Sardegna: 5 gennaio, Sicilia: 5 gennaio, Toscana: 5 gennaio, Umbria: 5 gennaio, Valle D’Aosta: 5 gennaio, Veneto: 5 gennaio.

Lo scopo dei saldi, infatti, è proprio quello di concedersi qualche sfizio, senza spendere una fortuna. In questo periodo difficile, fra l’altro, i saldi rappresentano un momento perfetto per acquistare quelle cose di cui si ha veramente bisogno e non solo per soddisfare dei capricci.

La prima cosa da fare è evitare la frenesia. Anche se scontato, quel capo o quell’accessorio su cui abbiamo puntato gli occhi costa. Per cui è meglio stilare una lista delle cose che servono necessariamente, lasciando i capricci e gli sfizi in fondo. Decidete con anticipo che budget di spesa avete e in base a quello organizzate i vostri acquisti.

Fate un giro di perlustrazione nei negozi e se siete indecise su cosa acquistare, aspettate e guardatevi attorno. Recatevi nei negozi di fiducia, così verificherete se i prezzi sono stati davvero ribassati. Evitate quei negozi che prima dei saldi avevano gli scaffali vuoti e ora traboccano di cose; il sospetto che la merce sia vecchia o acquistata scadente proprio in occasione dei saldi è forte. Fate attenzione ai commessi troppo zelanti che cercano di vendervi tutto quello che di invendibile c’è, cercando di conservare i capi migliori.

Prestate attenzione alle condizioni del capo: deve essere integro e deve avere le sue etichette e il cartellino indicante il prezzo originale, la percentuale di sconto e il prezzo finale scontato. I saldi sono un’occasione per pagare meno, ma non per questo devono rifilarci capi vecchi o rovinati. Inoltre il 10% di sconto suona un po’ come una presa in giro, meglio attendere degli sconti più consistenti o cambiare negozio.

Nelle catene low cost potete concedervi qualche sfizio e comprare qualcosa di trendy. Avete il rischio di indossarlo poche volte, perché l’anno prossimo sarà passato di moda, ma almeno avrete speso poco. Anche gli outlet spesso riservano molte offerte accattivanti durante il periodo di saldi.

Lasciate a casa il fidanzato, così non stresserete lui e voi sarete libere di provare tutto quello che volete. Vestitevi comode, soprattutto se volete comprare capi d’abbigliamento, perché per provarli dovrete spogliarvi e vestirvi molte volte. Evitate fondotinta e rossetto così eviterete di sporcare gli abiti e anche le persone che verranno dopo di voi ringrazieranno.

Per gli acquisti prediligete i giorni infrasettimanali, sono meno caotici e più tranquilli rispetto al week end. Se siete indecise lasciate stare, il colpo d’occhio in certi casi è l’unica vera soluzione e, come il colpo di fulmine, non si sa mai quando può capitare.
Approfittare dei saldi con razionalità e buon gusto è il modo migliore per acquistare e non ritrovarsi l’armadio o la casa pieni di cianfrusaglie inutili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here