Le avevamo sentite tutte: Fashion Bloggers, Food Bloggers, Book Bloggers, Tech Bloggers. Adesso c’è anche il Bike Blogger.

L’uomo in questione è il ventitreenne romano appassionato di fotografia on the road, Nicolò De Devitiis, che dietro lo pseudonimo di _divanoletto gira le città del mondo alla ricerca di qualche bicicletta “sexy” da fotografare e da pubblicare su Instagram. Da Roma ad Amsterdam, uno scatto al giorno, una bici per volta. “Meglio bike blogger, che fashion blogger” spiega ironico Nicolo. “Loro fotografano vestiti e modelle in posa, io invece come modelle ho delle fantastiche biciclette, svestite“.

Tutto è nato da uno scatto con l’Iphone, condiviso sul suo profilo Instagram. “Sì alle biciclette come modelle, in contrapposizione al fenomeno dei selfie” afferma Nicolò. Scatti rubati di biciclette nei luoghi più belli d’Italia e del mondo, per conoscere il nostro patrimonio artistico, per apprezzare la vita e per promuovere uno stile di vita a basso impatto ambientale. “L’idea è nata in un giorno freddo di marzo – racconta il blogger – vicino al museo Maxxi, dove vidi una bicicletta color indaco da sola, poggiata su un muro color mattone che sembrava dirmi, come in posa: “Dai, scatta“. E così fu“.

La vita quotidiana di Nicolò è fatta di università, lavoro, sport e una passione per i viaggi e le bici, e questo progetto è nato per gioco, ma l’idea sta riscuotendo un notevole successo, sia tra gli appassionati di fotografia sia tra gli amanti delle bici. Quello che piace è la capacità di raccontare una storia con uno scatto, come se guardando l’immagine di quella bici passasse davanti agli occhi la sua storia, fantasticando sul proprietario e sui racconti del piccolo mezzo.

Le foto presenti vengono dai quattro angoli del pianeta e se volete far parte di questo progetto, taggate le foto delle vostre “bici modelle” con l’hashtag #imdivanoletto.

La bicicletta torna ad essere protagonista, per la conquista di uno stile di vita urbano più sano e sostenibile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here