Credit photo: www.tbcurl.com

Selfie, una delle parole più pronunciate in questo 2014 da poco terminato. Una parola che corrisponde ad un semplice comando: quello di prendere in mano cellulari, smartphone, macchine fotografiche e scattarsi una bella foto. Non importa con chi – un cane, la migliore amica o la nonna – e nemmeno con cosa – il London Eye, il bagno di casa propria o il caffè appena bevuto. Ciò che veramente conta è quell’autoscatto che nel giro di un minuto sarà su tutti i social network, pronto ad intasare le home dei propri amici.

Ma non stiamo un po’ esagerando? Quella del famoso selfie sta diventando una vera e propria mania, che riguarda giovani, anziani e bambini. Proprio per far si che la situazione non arrivi ad un degenero totale, c’è anche chi ha deciso di dire no a questa nuova moda: esistono, infatti, in giro per il mondo diversi posti dove scattarsi un selfie é assolutamente vietato. Scopriamoli insieme.

Cappella Sistina

Credit photo: www.italnews.info
Credit photo: www.italnews.info

Questo è il divieto più antico, in termini cronologici: vale dal 1980, quando il Vaticano ha speso 3 milioni di dollari per la ristrutturazione da Nippon Television Network. E cos’ha avuto in cambio? Proprio i diritti esclusivi su video e foto.

Lago Tahoe

Credit photo: commons.wikimedia.org
Credit photo: commons.wikimedia.org

Al confine tra California e Nevada, al lago Tahoe è vietato scattarsi delle foto con gli orsi. I selfie, stando alle parole di un portavoce del parco, sono un problema per la sicurezza: infatti, già in passato, un rinoceronte ha attaccato una coppia che gli si era avvicinata troppo per farsi uno scatto.

La Mecca

Credit photo: www.gadlerner.it
Credit photo: www.gadlerner.it

Scattare selfie, in particolare in luoghi sacri, va contro il principio islamico della modestia: per questo la Mecca è da inserire nell’elenco dei luoghi in cui è proibito farsi autoscatti. Questa moda, comunque, sta portando problemi tra i giovani e i più anziani musulmani, ancorati alle vecchie tradizioni.

Museo di Van Gogh

Credit photo: viviconstile.it
Credit photo: viviconstile.it

Le fotografie fatte nel museo “hanno causato tensione tra coloro che desiderano fotografare e coloro che desiderano vedere i dipinti“, spiegano gli addetti ai lavori. Da sempre, il museo è in contrasto con la fotografia e i social, tanto che nel 2013 – anche se solo per un breve periodo di tempo – è stato inserito il divieto di fare foto al suo interno.

Spiaggia di Garoupe

Credit photo: www.strettialvento.it
Credit photo: www.strettialvento.it

Le spiagge di Garoupe sono tra le più affascinanti e incontaminate di tutta la Francia“, perchè rovinarsi l’esperienza facendo foto e vantandosi sui vari social? Questo è il motivo per cui la moda del selfie è vietata anche in Francia: non scattando foto i visitatori avranno modo di godersi la vacanza pienamente.

New York

Credit photo: www.burgessyachts.com
Credit photo: www.burgessyachts.com

New York vanta, tra le tante cose, il primato di essere il primo stato a proibire gli autoscatti: vietato infatti farsi selfie con tutti gli animali pericolosi – tigri, leopardi e leoni. La pena se si infrange? Pagare una multa tra i 500 e i 1000 dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here