Credits photo: circuitosisposa.it

A Bologna ancora una volta Love wins (l’amore vince) con il Gay Bride Expo: si tratta del primo salone dedicato ai matrimoni tra omosessuali, che sarà presentato il 10 e l’11 ottobre, presso il quartiere fieristico di Bologna , nel corso della 10° edizione del circuito Si Sposa, rassegna di cerimonie e servizi per la cerimonia nuziale. A voi tutti i dettagli.

Sono passati solo pochi giorni dall’annuale Gay Pride, la parata che da l’opportunità ad associazioni LGBT, persone omossessuali e sostenitori di ogni età e nazionalità di manifestare la libertà di amarsi in una parata per le strade di diverse città. Bologna, Cagliari, Torino, Milano, come sempre, hanno risposto all’appello, ma se queste manifestazioni permettono di levare la propria voce e dire “noi ci siamo”, c’è chi è già andato oltre con azioni concrete. Parliamo di coppie omossessuali coniugate in altri stati che scelgono l’Italia per il loro viaggio di nozze e, allo stesso tempo, italiani che partono in fuga all’estero per unirsi in matrimonio.

Sono loro uno dei motori essenziali del wedding tourism, insieme al sito buyweddinginItaly, che mette in contatto i futuri sposi con wedding planners, tour operators e negozi e servizi per le cerimonie nuziali situati in Italia. Così, per promuovere sempre più questo grande flusso di migranti d’amore – come li chiama il presidente dell’associazione Arcigay, Flavio Romani – l’associazione Bussola Eventi, insieme a Bologna Fiere con il patrocinio della stessa Arcigay hanno fissato il loro primo appuntamento dal vivo, il “Gay Bride Expo”.

L’incontro, che si svolgerà in due giornate, il 10 e l’11 ottobre, sarà caratterizzato da una serie di seminari culturali, mostre e testimonianze di coppie gay che sono riuscite a coronare il sogno di sposarsi.
Accanto, gli innamorati, gay e non, potranno approffittare dell’occasione per incontrare le agenzie predisposte per organizzare la luna di miele, gli atelier di moda per consigli su accessori e vestiti e ancora wedding planners, pronti a soddisfare ogni piccolo desiderio delle coppie per lo loro feste di matrimonio.

È evidente che qualcosa in termini di diritti gay si sta muovendo anche in Italia, ma dove la legislatura viaggia ancora ritmi stentati e intermittenti, il mercato non può assolutamente fermarsi. Il marketing si evolve così sempre più velocemente conformandosi alle necessità di persone che scelgono di amarsi e chiedono di unirsi in matrimonio con sempre meno pudore. Come abbiamo detto all’inizio, love wins, l’amore vince.

79 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here