credits photo: milanosanita.it

Per quanto riguarda i tumori la scienza è sempre sull’attenti. Infatti le ricerche che riguardano questa malattia sono numerosissime e grazie a queste si sono scoperte caratteristiche e modi per prevenirla e, in diversi casi, curarla. In particolare, uno studio pubblicato sul ‘Journal of Epidemiology and Community Health‘, condotto per scoprire collegamenti tra la posizione socio-economica delle persone e tre tipi di tumore, ha rilevato dei dati che stupiscono.

I tumori studiati sono, appunto, tre: glioma, meningioma e il neurinoma acustico. Il glioma, in particolare, è risultato avere un particolare legame con il livello d’istruzione. Ha, infatti, secondo quanto rilevato dallo studio, il 19% in più di probabilità di comparire in uomini laureati rispetto a quelli che hanno lasciato la scuola a 16 anni. Nelle donne, invece, ha il 23% in più delle possibilità di insorgere in chi ha ricevuto un’educazione universitaria.

La ricerca ha evidenziato anche come c’è il 20% in più di possibilità che il glioma si presenti in uomini che occupano una posizione importante e di rilievo nei posti di lavoro o che abbiano ruoli manageriali. Al contrario, è più bassa in chi invece svolge lavori manuali. Le donne, invece, che occupano posizioni di rilievo o svolgono ruoli manageriali hanno il 26% di probabilità in più.

Lo studio ha esaminato 4,3 milioni di svedesi nati tra il 1911 e il 1961. In 7.100 delle donne e in 5.700 degli uomini che hanno partecipato alla ricerca sono stati diagnosticati tumori cerebrali. Sir David Spiegelhalter, professore della comprensione pubblica del rischio presso il Laboratorio di statistica all’Università di Cambridge, ha affermato: “Trovo questi risultati molto rassicuranti. Per esempio, in ogni gruppo di 3.000 uomini del livello di istruzione più basso, ci si aspetta di trovare cinque gliomi in persone con più di 18 anni. In un gruppo di 3000 uomini con un più alto livello di istruzione, ci si aspettano sei gliomi“. In poche parole, su un grande numero di individui si trovano dati che non hanno significato pratico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here