Credits: www.dietrolequinteonline.it

Orgoglio e pregiudizio” è il romanzo che ha reso la scrittrice Jane Austen famosa a livello internazionale. Un libro che ha catturato milioni di lettori, grazie agli affascinanti personaggi, alla coinvolgente storia e ai luoghi in cui tutto il racconto è stato ambientato.

Dopo tutto, la Austen dava un’importanza immensa alle location dei suoi romanzi, considerato il grande amore che aveva nei confronti della sua terra e di tutti i posti che hanno caratterizzato la sua infanzia. Tutto ciò che lei ha vissuto si ritrova nei suoi scritti e “Orgoglio e Pregiudizio” ne è uno degli esempi più eclatanti.

Ecco, quindi, tutti i luoghi che hanno ispirato la Austen e in cui sono stati girati alcuni dei film che sono stati prodotti.

Basildon Park

Basildon Park è la dimora del signor Bingley. L’edificio si trova vicino alla bellissima Bath, nel Berkshire, ed è affacciato sul Tamigi e circondato da un parco. La famosa abitazione e il grande parco sono entrambi aperti al pubblico.

Credits: downtonabbey.wikia.com
Credits: downtonabbey.wikia.com

Groombridge Place

La Longborn, ossia la casa della famiglia Bennet, si trova a Tunbridge Wells, una cittadina che fa parte della contea del Kent. Come Basildon Park, si trova in un giardino che viene aperto al pubblico solo in estate, mentre la casa è privata.

Credits: mapio.net
Credits: mapio.net

Castello di Chatsworth

Il castello in cui abita la famiglia dell’affascinante Darcy, il protagonista maschile di “Orgoglio e pregiudizio”, si trova nel Derbyshire, vicino alla cittadina di Bakewell e al parco nazionale Peak District. L’edificio è proprietà privata dei duchi del Devonshire.

Credits: www.theitalianeyemagazine.com
Credits: www.theitalianeyemagazine.com

Burghley House

Burghley House si trova nel Lincolnshire: è un’edificio maestoso, costruito durante il ‘500, esempio delle residenze in stile elisabettiano. La dimora, in “Orgoglio e pregiudizio”, ospita Lady Catherine de Bourg, la zia del signor Darcy.

Credits: commons.wikimedia.org
Credits: commons.wikimedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here