Parma
Parma

In questo articolo vi parleremo di Parma e nello specifico di come visitarla in un solo giorno.
Città della Musica” è quel che si legge appena entrati a Parma. Questa, tuttavia, non è la sola attrattiva del piccolo agglomerato emiliano, infatti si possono far visita a monumenti artistici, costruzioni storiche e assaggiare allettanti piatti tipici. In una sola giornata trascorsa a Parma ammirerete i suoi plurimi aspetti: vediamo insieme come organizzare la visita di Parma in un giorno.

Innanzitutto tenete in considerazione che arrivare in treno è una soluzione ideale, poiché la stazione ferroviaria si trova a pochi passi dal centro storico. Per quelli che invece prediligono l’automobile, sono fruibili varie zone di sosta a pagamento nei pressi del centro. Per quanto riguarda invece gli spostamenti all’interno del borgo, questi possono avvenire tranquillamente a piedi, sia per i tratti ridotti, sia per godere in pieno della vostra gita, scoprendo sobborghi e scorci.
La prima sosta che suggeriamo è il complesso della Pilotta e dunque la Biblioteca Palatina, il Teatro Farnese e la Galleria Nazionale. Senz’altro, in un tempo definito non più alto di tre ore, riuscirete a visitare l’intero complesso. Nel caso in cui il tempo non tendi dalla vostra parte, scegliete di far visita al suggestivo teatro Farnese, ideato e concepito dall’architetto Argenta.

Dopo aver visitato il complesso della Pilotta, fermatevi un attimo a contemplare l’ampia piazza adiacente, ovvero il Piazzale della Pace. Qui troverete la fontana grande che prende l’aspetto della chiesa antica, annichilita ai tempi bellici. Dopo di che, visitate anche il Teatro Regio, che decanta un’affascinante stagione concertistica e un gran numero di festival lirici.

In seguito, recatevi nella Piazza del Duomo, e visitate il Battistero, che è costituito di marmo rosa, e ottimizzato ulteriormente nel suo incanto grazie alle formelle, che rappresentano animali. Volendo a questo punto, potrete visitare le molteplici chiese presenti nella zona, come ad esempio la cappella di Santa Maria Assunta, dove potrete apprezzare la cupola affrescata da Correggio e l’affascinante scultura di Antelami.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here