photo credits: Vanity Fair

Whatsapp è l’applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata e conosciuta tra giovani e meno giovani. Nonostante esistano tante applicazioni che offrono lo stesso servizio di chat, Whatsapp rimane la più utilizzata e scaricata sugli smartphone degli italiani.

Tra i frequenti aggiornamenti che Whatsapp ci propone, in questi giorni è comparso un avviso giallo ogni volta che viene avviata una nuova conversazione.
Qual è il vero significato di questo avviso? Sembra che si tratti di una novità all’interno dell’ applicazione, che si preoccupa di rendere le conversazioni tra utenti più sicure e riservate.

Questa modifica all’interno di Whatsapp fa in modo che, anche se eventualmente i server dell’applicazione venissero attaccati, non potranno essere intercettati testi, immagini e chiamate vocali.
Le chiavi crittografiche, atte a decifrare i messaggi, sono allocate direttamente sullo smartphone dell’utente. Bisogna quindi fare attenzione alla sicurezza del dispositivo che utilizziamo e sincerarci di tenerlo sempre in posti sicuri.

La tecnica crittografica che viene applicata per rendere più sicuri i contenuti delle conversazioni è chiamata end-end-end e non è altro che l’eco di una risposta al Datagate ed alle battaglie della Apple contro l’ Fbi degli Stati Uniti. Questa tecnica si basa su un protocollo che assicura i contenuti delle conversazioni e li rende indecifrabili in caso di eventuali attacchi ai server.

I servizi online, successivamente al Datagate, si stanno man mano occupando di rafforzare il sistema della privacy che riguarda i contenuti condivisi dagli utenti sulle piattaforme. In modo da evitare eventuali abusi sulla riservatezza.
Dopo l’acquisizione di queste particolari misure di sicurezza, Jan Koum il fondatore di Whatsapp, ha sottolineato l’importanza della privacy di ogni utente e dei contenuti che vengono condivisi contro qualsiasi tipo di minaccia, sia da parte di hacker che di governi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here